EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco una vecchia bici da...
    • VARIE buondi sun rapallin sulu ...
    • VENDO vendesi cassapanca genov...
    • VENDO vendesi nuovissimo , mai ...
    • VENDO vendo cell doro liberto b...
    • VENDO angoliera ikea in pino no...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Ricetta afrodisiaca.. pollo 'dolceforte' al cioccolato

    Ingredienti: 1 l. brodo di pollo, 3 cucchiaini da te’ cacao amaro, 2 cucchiaini da te’ cannella, 1 cipolla, 2 cucchiaini da te’ concentrato di pomodoro, 4 cucchiai da tavola farin...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    redazione

    • INDIRIZZO
      CORFOLE
      c/o IDT-Midero Via Chiose 32H  16047 Moconesi (GE)
      Tel 0185.938009
      Fax 0185.938200
      Mail 
      Come raggiungere la redazione - dal lunedì al venerdì, previo appuntamento:
      >
      da Chiavari/Lavagna
      Arrivati a Ferrada di Moconesi in Val Fontanabuona svoltare a destra (Ferrada vecchia), passare l'ufficio postale e dopo 300 metri girare a destra per Moconesi, proseguire finché non si spunta a un bivio; svoltare a destra fino al campo sportivo, superarlo seguendo la strada che svolta a sinistra; dopo 100 metri c’è una salita a destra (indicazioni IDT-MIDERO) e siete arrivati.
      > da Genova/Recco
      Una volta arrivati a Gattorna in Val Fontanabuona prendere il bivio per Moconesi Alto/Neirone, una volta giunti dalla chiesa di Gattorna prendere direzione Moconesi Alto per 4 Km fino al campo sportivo di Moconesi Alto, da li seguire le indicazioni IDT-MIDERO (circa 300 metri) e siete arrivati.


    • Giansandro Rosasco
      Editore
      Giansandro Rosasco

      Non fatevi ingannare dall'aspetto alla Harry Potter di questo fontanino D.O.C. classe '75; in redazione è soprannominato l'implacabile. Determinato, ogni cosa che pensa la spara e quasi sempre centra l'obiettivo.....salvo quando usa il bazooka anche per abbattere le anatre!!
      Ama: videogiochi (fondatore del primo museo del videogioco in Italia), politica, leggere, scrivere, la fantascienza, le pantofole
      Odia: gli ignavi, la moda, i motori e l’attività sportiva
      Musica: Dalla, Litfiba, Queen, Oldfield e molto altro (troppo poco lo spazio)
      Pregi: determinazione, fantasia, precisione, lungimiranza
      Difetti: pignolo, cinico, iroso (da “5 minuti e poi basta”), dittatore democratico  :-)
      Desiderio: contribuire a rendere “il mondo” un posto migliore
      La frase preferita: meglio un giorno da leoni che cento da pecore


    • Carlo Stagnaro
      Direttore  Responsabile
      Carlo Stagnaro

      E' nato nel 1977, è cresciuto negli anni successivi, da qualche anno invecchia. Occhi: 2. Capelli: decrescenti. Si picca di conoscere le cose di cui si occupa, adora il suo lavoro, non crede esista un argomento più appassionante dell'energia, si eccita alla vista di raffinerie e rigassificatori by night, ha sgomitato tanto, è arrivato da qualche parte, gli piace viaggiare ma ha visto soprattutto aeroporti e sale convegni di grandi alberghi. E' felice di vivere ma non ha paura di morire. Ha una moglie, due figli e un gatto. Senza il gps non saprebbe dove andare, senza il Blackberry non saprebbe con chi parlare, senza il laptop non saprebbe come scrivere, senza il Suv non saprebbe cosa guidare. E' liberista a 360 gradi e adora il capitalismo, la globalizzazione, il progresso, Ronald Reagan e Margaret Thatcher. E' fedele al motto "tutto quello che vale la pena fare nella vita emette CO2" e convive col riscaldamento globale senza particolari sensi di colpa.

      Ama: leggere, scrivere, ascoltare, parlare, fumare tabacchi dolci e aromatici
      Odia: tutto ciò che è noioso
      Musica: entrambi i generi: country e western
      Pregi: determinazione,realismo, voglia di conoscere, il suo Blackberry
      Difetti: cocciutaggine, cinismo, pedanteria, il suo Blackberry
      Desiderio: Hummer H2
      La frase preferita: La vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita.


    • Michela De Rosa
      Caporedattore
      Michela De Rosa

      Mezza friulana, mezza campana, nata e cresciuta in Lombardia, trapiantata in Liguria, porta dentro sé un pezzettino di ognuna delle sue radici. Ha già vissuto tante vite e si adopera per viverne altre mille.
      Ama: La comunicazione e l’espressione in tutte le sue forme. Ascoltare le persone. Confrontarsi con menti che hanno qualcosa da dire e cuori che hanno qualcosa da dare. Raccontare storie straordinarie di persone ordinarie. Acquistare opere di pittori emergenti capaci di emozionare, senza aspettarsi che diventino famosi. L’irrinunciabile e impagabile appuntamento con le “vacanze di condivisione”. La ricchezza della diversità. L'ironia. Cantare in auto. Fare teatro. Mettersi in gioco. Trasmettere quel poco che sa agli altri. Non smettere mai di imparare. Godersi la nuova vita in campagna. Le cene con gli amici (o i pranzi o le merende...). La sorprendente perfezione della natura. Camminare in montagna. Cucinare improvvisando. Il vino e i suoi percorsi. I libri. I fogli da riempire con nuovi pensieri. La musica capace di lasciarti senza pensieri. Il silenzio. La vita. La prossima avventura.
      Odia: la maleducazione, l'inquinamento, l'avidità, il caldo, il menefreghismo, le pubblicità delle creme “dimagrisci mentre dormi” (mmma va’!) 
      Musica: Portishead, Gothan Project e i vecchi tanghi argentini, i valzer viennesi, il bolero di Ravel e molte canzoni che la emozionano
      Pregi: allora, in ordine alfabetico: Adorabile, Amabile, Affabile, Affascinante, Amorevole, Attenta, Arguta … quanto spazio ho a disposizione?
      Difetti: difetti io??????
      Desiderio: dare vita a una Fondazione per rendere accessibili le migliori scuole a persone meritevoli ma che non possono permettersele
      La frase preferita: il mondo appartiene agli entusiasti capaci di non perdere la calma.


    • Pier Luigi Gardella
      Pier Luigi Gardella

      Sono nato nel 1948 a Bogliasco, uno degli ultimi, poi tutti nascevano in clinica, ma ho antiche ascendenze fontanine (Neirone). Sono un perito chimico che, salvo un breve periodo a inizio carriera, non ha mai fatto il chimico. Mi sono sempre occupato di acquisti in diverse aziende genovesi. Con il pensionamento è esplosa la mia antica passione, sino ad allora forzatamente poco sviluppata, della ricerca storica per favorire il ricupero e la conservazione di storia, arte, tradizione del nostro passato. Su questi argomenti scrivo articoli come pubblicista iscritto all’Albo, e scrivo libri, in particolare sui miei paesi di riviera. Il servizio militare che svolsi nel 1969-70 come sottotenente dell’artiglieria alpina mi ha lasciato un’altra grande passione: camminare in montagna. Non faccio “trekking”, semplicemente cammino in italiano, non vado in Tibet, mi accontento dei nostri monti, del parco di Portofino e, una volta all’anno delle Dolomiti.
      Ama: Amo leggere e scrivere, ma soprattutto amo le mattinate invernali a Bogliasco, con il mare grigio, una pioggia sottile che quasi non ti bagna e l’aria fredda che ti punge il naso.
      Odia: Odio le apparenze, il voler apparire per ciò che non si è. Gli indifferenti e poi, ma senza cattiveria, gli animalisti.
      Musica: nella classica Mozart, nella leggera tutta, sino ai mitici anni Sessanta compresi. Poi per me è …nebbia.
      Pregi: so rendermi conto dei miei limiti.
      Difetti: spesso non mi accorgo che questi limiti posso superarli.
      Desiderio: veder crescere i miei nipoti sino all’età in cui possa donare loro i miei libri.
      La frase preferita: “Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente.” (Indro Montanelli)


    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...