EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...
    • IMMOBILIARE causa trasferimento,vendo...
    • VENDO vendo letto a castello ma...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Elegante ricetta autunnale: lo stinco all'uva e mele

    Ecco una ricetta da vero chef, ma a portata di tutti!Per 4 persone prendete 2 stinchi di maiale o vitello, circa 300 gr di uva mista, 1 cucchiaio di miele, erbe aromatiche, 100 gr di burro, 1 cucc...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    diritto, edizione cartacea

    di Simone Parma | 05 Settembre 2016 | in categoria/e attualita diritto edizione cartacea salute

    CORFOLE PER - L'eroina con il “seno a razzo”: "lavori in proprio? Non hai diritto di ammalarti". Con il tumore Daniela scopre la totale assenza di ogni minimo diritto e inizia la sua battaglia per un'equità sociale

    CORFOLE PER - L'eroina con il “seno a razzo”: "lavori in proprio? Non hai diritto di ammalarti". Con il tumore Daniela scopre la totale assenza di ogni minimo diritto e inizia la sua battaglia per un'equità sociale

    Questo mese con il nostro spazio CORFOLE PER abbiamo deciso di dare voce a tutti quei lavoratori autonomi e partite IVA che, colpiti da malattie anche gravi, si ritrovano a non aver alcun tipo di supporto sanitario: nessun diritto di avere il tempo di curarsi, nessun diritto al riposo, in pratica nessun diritto di sentirsi male. Si viene lasciati completamente soli, tra le già innumerevoli difficoltà, costi altissimi, tasse ingiuste e burocrazia assurda nel continuare ad essere quei piccoli imprenditori di sé stessi. In più malati. E’ quel che è successo a Daniela Fregosi, la cui vicenda può essere da ispirazione per chi si trova in situazioni simili, più o meno gravi.

    La vicenda
    Daniela è una freelance, quando nel 2013 scopre di avere un carcinoma al seno. Il primo pensiero immaginiamo sia andato subito alla sua salute, ma già a novembre aveva iniziato il suo impegno e la sua battaglia per difendere la sua vita lavorativa. La malattia non ti lascia spazio, tempo e forze per lavorare come prima: le cure sono invasive, il conto in banca scende inesorabilmente e lo Stato e gli enti di previdenza sono quasi del tutto inutili. Non c’è assistenza, mancano totalmete le informazioni e si viene rimbalzati da un ufficio all’altro, senza diritti: solo perché si è scelto di guadagnarsi da vivere da soli:
    “Ho iniziato a informarmi su quali potessero essere gli “ammortizzatori sociali” a cui avevo diritto consapevole che, anche se tutto andava bene, sarei stata fuori gioco per un bel po’ (come è poi accaduto). Ma nessuno sapeva nulla sui miei diritti di lavoratrice autonoma. Ma niente, nessun consiglio mi arrivava dai medici e dal commercialista. E’ iniziato allora un viaggio terrificante con i patronati che fanno quello che possono con code interminabili di utenti in cerca di informazioni, call center Inps cui devi spiegare tu l’ultima circolare del maggio 2013 sui lavoratori autonomi e che ti ringraziano pure per l’informazione. Insomma, meno male che il tumore mi è arrivato alla tetta e non al cervello e che so navigare su internet.”

    Ed è proprio in Internet che Daniela trova l’unica arma della sua battaglia, nonché un modo per aiutare i tanti che si trovano nella stessa situazione: apre il blog www.tumoreseno.blogspot.it, dove riversa moltissime informazioni utili, tra cui le testimonianze dirette e un “bignami per Partite IVA e malattia”. Non perde l’ironia e qui si firma con lo pseudonimo Afrodite K, come Afrodite A, il robot della serie Mazinga che sparava razzi dal seno. Un modo forse per dire che quel tumore diventerà anche la sua forza.


    La petizione al Parlamento per il diritto alle cure dei lavoratori autonomi


    1) Indennità di malattia che copra l'intero periodo di inattività
    2) Indennità di malattia a chi abbia versato all’INPS almeno 3 annualità nel corso della sua intera vita lavorativa
    3) Indennizzo relativo alla malattia uguale a quello stabilito per la degenza ospedaliera quando ci si deve sottoporre a terapie invasive (chemio, radio etc)
    4) Riconoscimento della copertura pensionistica figurativa per tutto il periodo della malattia
    5) Possibilità di sospendere tutti i pagamenti (INPS, IRPEF), che saranno poi dilazionati e versati a partire dalla piena ripresa lavorativa
    6) Esclusione dagli studi di settore

    Come firmarla
    La petizione ha superato le 100.000 firme ed è arrivata in Consiglio dei Ministri, che tuttavia ha rifiutato diversi punti cruciali del futuro “Statuto dei lavoratori autonomi” costringendo ancora a doversi tutelare quasi esclusivamente con le assicurazioni private. Potete sostenere la causa firmando la petizione on line qui


    Dopo la diagnosi di un tumore Daniela scopre la totale e ingiusta assenza di ogni minimo diritto per chi non è un dipendente e inizia la battaglia per un’equità sociale: ecco come sostenerla


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO