EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO causa cessazione attività...
    • VENDO vendo chicco 360° seggiol...
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    LA RICETTA DEL MESE - Non il solito pesto

    Con la bella stagione il famoso condimento verde diventa ancor più il principe della tavola.. ecco qualche variante per movimentare un po’ i vo...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, ecologia, edizione cartacea

    di Simone Parma | 06 Novembre 2014 | in categoria/e attualita ecologia edizione cartacea

    “Un albero per ogni neonato”: bella legge, ma i Comuni... “cadono dal pero”. E che fine hanno fatto i 3 MLN di Euro stanziati per "il censimento"?

    “Un albero per ogni neonato”: bella legge, ma i Comuni... “cadono dal pero”. E che fine hanno fatto i 3 MLN di Euro stanziati per "il censimento"?

    >Dalla segnalazione di una nostra lettrice una curiosa vicenda che riguarda anche le nostre città

    > Creato dal Ministero un pool di “esperti” (superpagati) e stanziati 3 Milioni di Euro: che fine hanno fatto?

     

    Gli alberi sono fonte di vita, garantiscono la purezza della nostra aria e avere città sempre più “verdi” equivale a maggior salute. Quello che ci segnala una lettrice ha quindi attirato la nostra attenzione: con la Legge n.10 del 14 Gennaio 2013, oltre ad essere istituita la Giornata Nazionale degli Alberi, viene imposto un obbligo a tutti i comuni sopra i 15.000 abitanti (si badi bene, obbligo) di porre a dimora sul suolo pubblico un albero per ogni nuovo neonato residente e per ogni nuovo minore adottato da una famiglia residente, entro sei mesi dall'iscrizione nei registri. Per fare un esempio, a Rapallo i nati nel 2013 sono stati 232, a Chiavari 179, mentre a Sestri Levante 118. Ad ognuno di loro spetterebbe un albero. Il condizionale è d'obbligo. La nostra lettrice di Genova infatti ha domandato al Comune quando e dove verrà piantato l'albero per la nascita della sua bambina. Telefonate, mail, PEC... ma nessuna risposta. Un gran silenzio che abbiamo provato a riempire noi  mettendoci in contatto con gli uffici comunali

    UN ALBERO PER OGNI BAMBINO? ECCO COME REAGISCONO I COMUNI ALLE NOSTRE RICHIESTE DI INFORMAZIONI
    Dopo le reazioni di stupore della serie «di che cosa sta parlando?! Qui non ne sappiamo niente», ecco il classico dei classici: lo scaricabarile tra uffici. Passa la telefonata di qua, manda una mail di là, alla fine arriva il fatidico «non siamo tenuti a darle queste informazioni».
    Abbiamo allora voluto provare sul nostro territorio contattando i Comuni soggetti a questo obbligo (ossia sopra i 15.000 abitanti). Ecco il riassunto delle conversazioni: «non è questo l'ufficio di competenza», «non possiamo rilasciare nessuna dichiarazione ai giornalisti» oppure l'immancabile «vi richiameremo noi»...come non detto. Anche qui l’ignoranza sull’argomento regna sovrana. A darci una risposta dopo un paio di telefonate “di controllo” è stata solo l'amministrazione di Sestri Levante. Nella Bimare ogni anno l'Ufficio Anagrafe stila l'elenco dei neonati e lo comunica al Corpo Forestale dello Stato che si occupa di effettuare la piantumazione. Dove, quanti e quali alberi vengano piantati non è ancora dato saperlo, ma i Comuni hanno comunque l'obbligo di censire tutto il patrimonio arboreo sul proprio territorio, comunicarlo al Ministero dell'Ambiente e renderlo pubblico.

    3 milioni di euro per il censimento: dove sono finiti?
    Se della piantumazione degli alberi quasi nessuno sa niente, qualcuno dovrebbe almeno sapere dove sono finiti i 3 milioni di euro stanziati per il censimento 2013-2014 degli alberi monumentali. Tracce di questa rilevazione non se ne trovano né in rete, né chiedendo ai comuni stessi. È inoltre stato creato presso il Ministero dell'Ambiente il Comitato per il Verde Pubblico, organo ad hoc composto da 10 membri (pagati) che deve vigilare sull'adempimento dei Comuni e sullo stato del verde nelle città, ma finora non si ha nessuna notizia di attuazione della legge, che pure era già promulgata (sebbene in forma differente) dal lontano 1992.
    Fortunatamente viviamo in una regione in cui il verde è preponderante, ma sarebbe bello se in futuro “rapallizzazione” diventasse sinonimo di riforestazione e sostenibilità. Utopia forse, come utopia è sperare di sapere perché il denaro dei cittadini venga stanziato e speso, perdendone le tracce in un bosco fitto, fatto di leggi, incartamenti e «non possiamo risponderle».



    Tratto da CORFOLE! del 11/2014, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - RUMORI E LORO TOLLERABILITA'

      A cura dell’avv. Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com Buona parte delle liti condominiali riguardano lamentele sull’eccessiva rumorosità proveniente dalle altrui unità immobiliari. In questo senso va ricordato che esistono specifiche norme che tutelano il riposo e la tranquillità dei vari...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...