EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    L'AIUOLA - Nevicano ravioli

    Visto che siamo in periodo elettorale e avrei troppe cose su cui soffermarmi scappo dall’argomento e mi rifugio in immagini belle, semplici, positive... buon cibo, il caldo del caminetto, le ris...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    il tappiro

    01 Dicembre 2010 | in categoria/e il tappiro

    Tappiro d’ardesia alla vergogna delle pensioni

    Morbo di Alzheimer, cardiopatico, handicap del 100%: 317 euro al mese
    Tappiro d’ardesia alla vergogna delle pensioni

    Dopo la denuncia apparsa sul numero scorso relativa alle "disonorevoli pensioni" (vedi Box) abbiamo ricevuto decine di segnalazioni, tutte incredule per quanto accaduto a proposito del vitalizio dei politici. Una ci ha colpito in maniera particolare e abbiamo così deciso di raccontare in breve le vicissitudini della famiglia Viganò affinchè i parlamentari capiscano quali sono le ragioni che influenzano la disaffezione alla politica e perchè il loro lavoro, che dovrebbe essere considerato oltremodo nobile, sia invece valutato dalla maggior parte delle persone come del tutto inutile se non dannoso. Carla e suo marito Arturo, in bilico tra i 70 e gli 80 anni, risiedono in un condominio rivierasco e convivono ambedue con gravi problemi di salute. Il loro tenore di vita è critico ma vivono la loro condizione con estrema dignità e forza d’animo.
    Lui handicappato al 100%, cardiopatico, con il morbo di Alzheimer. Lei handicap grave al 100% causa triplice intervento tumorale, dilaniata nello stomaco e costretta a portare un vero e proprio sacchetto all’interno del suo corpo in seguito all’ultimo intervento. Ebbene, lui percepisce 317 euro di pensione al mese (nemmeno il famoso ‘milione’ di Lire di minima tanto decantato in campagna elettorale), lei 580 euro. Dal 2004 una richiesta di accedere al cosiddetto accompagnamento (un aiuto fisico) negato fino all’ultimo dall’ente previdenziale e vinto solo oggi, dopo 7 anni di causa, grazie ad un avvocato pagato a caro prezzo. E anche qui ci sarebbe da aprire l’enorme parentesi dell’abominio dei falsi invalidi che arrecano un doppio danno: da una parte la truffa a tutti noi e dall’altra il vergognoso danno nei confronti dei veri invalidi che oltre la malattia devono affrontare un’odiosa burocrazia.
    Chiusa la parentesi.
    E ancora, il tagliando invalidi per posteggiare, negato perchè Carla deambula, cioè si regge in piedi, sebbene ogni ora debba cambiare il sacchetto e trovare in urgenza un bagno per le funzioni fisiologiche. E ancora, il diritto all’esenzione del bollo auto. Negato anche questo perchè Arturo, in quelle condizioni, supera di 500 euro i 2.500 euro annui previsti. E ancora, le discussioni con il consulente perchè oggi servono particolari dichiarazioni fiscali, ulteriori complicazioni in un mondo diventato terribilmente difficile. Basta. Non vogliamo aggiungere altro perchè Carla e Arturo non vogliono cadere nella pietà ma la situazione è oltremodo chiara e degna del Tappiro d’ardesia. Lasciamo infine al lettore un compito, quello di riflettere perchè questo articolo è solo la cronaca di una situazione che non è esagerata ma è la normalità per moltissime persone che ogni giorno soffrono in silenzio situazioni simili o peggiori. Allora ‘cari’, anzi ‘carissimi’ dis-onorevoli di destra, sinistra e centro, non sarebbe l’ora di cambiarla per davvero questa Italia partendo da chi ha davvero bisogno ma soprattutto cominciando, voi per primi, a dare un esempio di dignità ?

    ---------------------------------------------
    Lo scandalo delle ‘disonorevoli pensioni’
    Per chi l’avesse persa riproponiamo la notizia che ha suscitato la rabbia di Carla inducendola a scriverci. Lo scorso 21 settembre il Deputato Antonio Borghesi (IDV) ha proposto in Parlamento l’abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo conque anni di legislatura in quanto affermava cha tale trattamento risultava iniquo rispetto a quello previsto per i lavoratori che devono versare 40 anni di contributi per avere diritto ad una pensione. Hanno votato contrari a questa proposta in 498 sui 525 presenti. I deputati eletti in Liguria contrari all’abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari sono stati: Sandro Biasotti, Michele Scandroglio, Eugenio Minasso, Roberto Cassinelli, Fiamma Nirenstein (Pdl); Guido Bonino, Gian Carlo Di Vizia (Lega Nord) Pier Ferdinando Casini, Gabriella Mondello (Udc) Francesco Saverio Garofani, Sabina Rossa, Mario Tullo, Massimo Zunino (Pd). Assenti a questa importante decisione: Claudio Scajola (Pdl), Giovanna Melandri, e Andrea Orlando (Pd). Unica eccezione ligure, contraria al vitalizio dei parlamentari, l’On.Paladini (IDV).(L’intero articolo è reperibile sul numero di novembre, leggibile anche online all’indirizzo www.corfole.com) >Giansandro Rosasco
    Commenta e inoltra


     


    I commenti dei lettori
    Carla e Arturo:

    Grazie della pubblicazione, spero serva non solo per noi, ma per tutte le persone che come noi faticano, e non poco, ad arrivare a fine mese e conciati così.Una volta davano gratis il bollino blu per l'auto se avevi il tagliando degli handicappato, ma proprio oggi mio figlio è andato in una officina autorizzata e gli hanno detto che non vale pi&ùgrave;,Anche questa e dai che aggiungiamo a tutte le altre


    anonimo:

    S-C-A-N-D-A-L-O-S-O


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO