EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, edizione cartacea, il tappiro

    01 Gennaio 2010 | in categoria/e attualita edizione cartacea il tappiro

    Marco Limoncini: attappirato per la questione Lega Nord risorge in poche settimane grazie all'impegno dedicato al territorio

    Marco Limoncini: attappirato per la questione Lega Nord risorge in poche settimane grazie all'impegno dedicato al territorioPINO DANIELE PROFETA? Avete presente la canzone ‘O scarrafone'? A un certo punto dice ‘questa Lega è una vergogna, noi crediamo alla cicogna...' E guarda caso la cicogna è il simbolo di Cicagna!

    Questa vicenda è possibile raccontarla solo adesso che le elezioni si sono concluse in rispetto della par condicio ma anche per evitare malintesi e speculazioni che avrebbero potuto influire sulla tornata elettorale. Il Tappiro d’ardesia era andato in missione già a febbraio e aveva trovato Marco Limoncini, Sindaco di Cicagna (carica a cui dovrà rinunciare ma promette ai cittadini di rimanere in amministrazione), Consigliere provinciale e Vice Presidente della Comunità Montana Fontanabuona, deluso e isolato dal suo stesso partito, l’amore di una vita, la Lega Nord. Lo sconforto più evidente era dato dal fatto che la segreteria di Chiavari, e lo stesso Alessandro Agostino (per chi non lo sapesse, figlio di Vittorio ‘il faraone’, Sindaco di Chiavari), avevano più volte rimarcato e sbeffeggiato pubblicamente la vicinanza di Limoncini al presidente Burlando non riuscendo a capire che questa scelta, legata unicamente al progetto tunnel Fontanabuona Rapallo, era data dalla semplice volontà di lavorare per il territorio.
    ‘Difesa territoriale’, è bene rimarcarlo,  è da sempre uno dei punti cardine della Lega Nord. Un progetto che ha invece provocato un effetto tsunami, una sorta di antipatia o forse qualcuno direbbe più semplicemente una cocente invidia per l’impegno profuso o per i buoni risultati ottenuti come amministratore. Poi l’amarezza dell’autocandidatura alle regionali dello stesso Agostino che, sprezzante delle regole, aveva già tappezzato di manifesti tutto il levante senza rispettare nè lo statuto del partito nè la buona creanza visto che la sua militanza durava da poco più di quindici mesi mentre quella di Limoncini si protraeva da oltre quindici anni ininterrotti.
    Avrebbero potuto gareggiare entrambi portando linfa vitale al Carroccio, ma piuttosto che dare la possibilità al Sindaco di Cicagna di candidarsi e ottenere un risultato schiacciante, qualcuno, nelle alte sfere, ha deciso persino di cambiare le regole introducendo una deroga al fatto che per essere candidati bisognasse avere almeno tre anni di militanza come ha affermato recentemente il Ministro Zaia  “Chi viene candidato nella Lega Nord ha passato almeno tre anni ad attaccare manifesti al muro”.
    Regole auree da sempre fondamentali ma tutte disattese forse con la convinzione che l’investitura divina era data dal fatto di essere figlio dell’eletto, cioè di un padre che ha ben operato dimostrando sul campo capacità amministrative indubbie. Come si suol dire però i conti si fanno alla fine: Limoncini dentro Agostino fuori. Il figlio del Nilo non è stato eletto (seppur quest’anno i figli della Lega erano di moda) e le 900 preferenze scarse su 25.000 elettori proprio nella città natale (Chiavari) hanno dato la tara all’architetto rampante pur essendo stato sponsorizzato da Roberto Cota, oggi Presidente della regione Piemonte, e persino dal Senatur che si è scomodato scendendo a Chiavari per battezzare il presunto enfant prodige. Se poi consideriamo che Limoncini è stato eletto nonostante il cambio difficilissimo di partito e, nella sua Cicagna che conta poco più di 2.000 elettori, ha preso ben 650 voti, le proporzioni del consenso sono presto fatte.
    Ma veniamo al succo dell’amara vicenda. Tacciato ingiustamente di essere un traditore, perché pur di lavorare per il proprio territorio stava ‘collaborando col nemico!’ (ndr Claudio Burlando), Limoncini ha dovuto fare una scelta difficile: saltare un turno e ingoiare un rospo grande come una fontana oppure continuare la lotta territoriale per la realizzazione del traforo sotto un’altra egida. Come è andata lo sappiamo.
    La situazione è stata subito intercettata da un big della politica, Rosario Monteleone, che da buon democristiano ha saputo accogliere la pecorella smarrita trovando in Limoncini quel giovane di successo che un partito di signori attempati, eufemisticamente parlando, ancora non aveva. A questo punto la speranza è che proprio da quel partito possa continuare la battaglia per il traforo tanto atteso così come è stato quaranta anni fa per un altro noto democristiano, il Geom. Dario Casassa, che vedeva finalmente realizzato il sogno di una vita, il traforo detto T3 (Bargagli Ferriere) che lo aveva poi portato nel 1985 sugli scranni del palazzo regionale.
    Molti amici rimpiangono con le lacrime di non vedere più Limoncini sotto il leggendario simbolo di Alberto da Giussano, chiedendosi se il suo cuore sia ancora leghista o se si sia ormai stabilizzato sull’inossidabile scudo crociato ma la risposta del diretto interessato risuona insistente: ”ormai le ideologie sono cadute, bisogna guardare ai singoli individui e a quanto si è fatto per il territorio”. Un’opinione a quanto pare condivisa da tanta gente, quella gente che lo ha eletto vincitore e che probabilmente lo avrebbe portato in Regione sotto qualsiasi schieramento o partito.
     
    Giorgio Roncismonte


    Altre immagini collegate alla notizia:

    con Burlando che ha scelto proprio Cicagna per chiudere la campagna elettorale, insignendo Limoncini "fiduciario" della penna con cui avrebbe dovuto sottoscrivere l'accordo per la Gronda di Ponente e che invece si è rifiutato di firmare in quanto privo del finanziamento per il Tunnel Fontanabuona-Rapallo:  "La lascio a te in quanto portavoce dei Sindaci, con l'impegno di usarla per un progetto che comprenda il tunnel"con Burlando che ha scelto proprio Cicagna per chiudere la campagna elettorale, insignendo Limoncini "fiduciario" della penna con cui avrebbe dovuto sottoscrivere l'accordo per la Gronda di Ponente e che invece si è rifiutato di firmare in quanto privo del finanziamento per il Tunnel Fontanabuona-Rapallo: "La lascio a te in quanto portavoce dei Sindaci, con l'impegno di usarla per un progetto che comprenda il tunnel"
    un momento della lunga notte di Limoncini del suo staff e degli amici, in attesa dei risultatiun momento della lunga notte di Limoncini del suo staff e degli amici, in attesa dei risultati
    a notte fonda festeggia il risultato elettoralea notte fonda festeggia il risultato elettorale

     


    I commenti dei lettori
    e perchè il nome no? Rossella Bonfiglioli:

    Ho sempre stimato profondamente Marco e l'ho votato come Sindaco. Quando è successo il tutto....mi è "crollato un mito"! Se la Lega non lo ha candidato di sicuro c'è un perchè e non mi venite a raccantore che lo ha fatto per Agostino perchè è un insulto alla mia intelligenza di elettore, di cittadino e di persona!!!!!! Un partito non scavalca il proprio rappresentante Regionale per un perfetto sconosciuto novellino se ci sono delle motivazioni ben valide e Agostino non è una motivazione, valida o invalida, non è una motivazione e basta! Io non so quali siano i motivi reali, ma di certo Marco lo sa....e non lo dice agli elettori!!! Naturalmente gli auguro di realizzare ciò che si è prefisso, ma ....decisamente la scelta che ha fatto mi fa sentire tradita!


    anonimo:

    In effetti non mi sembrava a proprio agio in mezzo a quell'accozzaglia di rozzume ignorante, becero e grebano....Non mi ero sbagliato..Evidentemente sono pi&ùgrave; adatte e ci guazzano meglio altre DINASTIE, con altri fini ed altri INTERESSI..,altro che il territorio, le persone della Fontanabuona o il tunnel...Ritrovo speranza per una rinascita morale e civile degli Italiani....


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO