EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CUCINO PER VOI: Raffaela ci insegna come fare le cupcakes: l'ultima mania in fatto di dolci che arriva dagli usa

    Natale è alle porte e con esso anche la voglia di dolci, meglio se a tema. Questa volta non parliamo di uno tradizionale, ma espatriamo in America, con una dolce-mania che sta spopolando anche ...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    05 Aprile 2011 | in categoria/e attualita

    SPECIALE 25 APRILE- Bucce di patate e Pillole di guerra: Sepolti vivi per sfuggire ai rastrellamenti, i tedeschi travestiti da partigiani e l'ultimo desiderio di un condannato a morte

    SPECIALE 25 APRILE- Bucce di patate e Pillole di guerra: Sepolti vivi per sfuggire ai rastrellamenti, i tedeschi travestiti da partigiani e l'ultimo desiderio di un condannato a morte

    >>Parte da questo numero un ricordo dei tempi di guerra visti con gli occhi di chi li ha vissuti o con i ricordi di coloro ai quali sono stati tramandati. “Bucce di patate” non vuole essere una rubrica esaustiva né una voce di parte ma semplicemente una serie di racconti vissuti per lasciare una testimonianza in pillole di quei tempi. Racconti a volte apparentemente scollegati che hanno un senso per coloro che li hanno vissuti. Il nome della rubrica deriva da un racconto ricorrente che indica nella ricerca del cibo e in particolare dello sfamarsi con le bucce di patate un atto estremo di sopravvivenza. <<
    Ecco la testimonanza che Antonio Boni, classe 1925, ci ha lasciato durante una lunga chiacchierata: “Della Guerra ho dei ricordi indelebili, ancora oggi a pensarci mi sembra di essere lì.... Ripenso con orrore a quando mio padre fece un buco di molti metri, nella piana zappata, e quando c’era odore di rastrellamenti mi ci nascondevamo tutta la notte, insieme ai miei tre fratelli. Solo ora penso che se avessero ammazzato mio padre saremmo morti sepolti vivi. Durante un altro rastrellamento ci nascondemmo in quatto dentro un enorme castagno, schiacciati, con i piedi in faccia. Al mattino un amico ci portò una ruota di focaccia unta d’olio: uno dei ricordi più belli di quei tempi...” Antonio ha ancora la voce ferma nel ribadire che la guerra è stupida e che lui non voleva fare del male a nessuno.
    “Quando mi arrivò la cartolina per andare in guerra scappai al lago delle Lame per aggregarmi alla resistenza. Non volevo combattere, avevo la mia vita da carbonin. Fu dura... Quando ci spostavamo nei boschi avevamo a disposizione un cucchiaio di zucchero per tutta la giornata. Un giorno preso dalla fame mi precipitai verso un nocciolo, non avendo niente con cui rompere le nocciole le spezzai con i denti, come gli animali; però facevo troppo rumore e il superiore mi impose di non mangiarne più ma solo di raccoglierle.”
    Ma ovviamente i ricordi peggiori riguardano gli orrori della morte. “Un giorno durante una ronda, udimmo sei persone non aggregate che cantavano inni partigiani, felici di incontrare nuovi compagni; alcuni dei nostri si diressero verso di loro, altri, come me, sentendo puzza di bruciato scapparono. Erano tedeschi travestiti. Era un’imboscata: fecero scavare una fossa e li uccisero uno dopo l’altro.” Il ricordo più struggente è rivolto ad un suo compagno di guerra. “Rinaldo, chiamato Cucciolo per la sua giovane età e il suo ancor più giovane aspetto, fu fucilato a Calvari nel Comune di San Colombano Certenoli. Io non ho mai voluto uccidere nessuno. Una volta, per un collaborazionista di Santo Stefano d’Aveto, catturato dalla nostra compagnia, venne dato l’ordine di fucilarlo da sei di noi. Io non me la sentii, al mio posto sparò un altro. L’ultimo desiderio del condannato era che portassero il suo cadavere nella sua valle, e così fu fatto.”

    Tratto da CORFOLE! del 4/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO