EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco generatore 220v 2kw...
    • IMMOBILIARE calvari - appartamento co...
    • VENDO divano letto poltronesofà...
    • VENDO vendo pelliccia visone f...
    • VENDO vendo fiat 500 epoca asi ...
    • VENDO vendo abito da sposa tagl...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Tomaxelle involtini di vitello

    Ingr: ½ l di brodo, 400 gr magro di vitella tritato, 8 fettine di vitello, 50 gr di burro, una manciata di funghi secchi, 1 cucchiaio di pinoli, maggiorana, prezzemolo, sugo di pomodoro fresco,...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    edizione cartacea, storia locale

    09 Ottobre 2018 | in categoria/e edizione cartacea storia locale

    #Memorial - Il 2 Novembre e quei bellissimi offiçiêu “per far luce ai nostri morti”

    #Memorial - Il 2 Novembre e quei bellissimi offiçiêu “per far luce ai nostri morti”

    Li hai ancora? Invia la foto a redazione@corfole.com

    Oggi non esiste più una tradizione di quand’ero bambino: mi riferisco alla pratica religiosa di accendere e bruciare in chiesa e poi a casa l’offiçiêu nel giorno della commemorazione dei defunti. Già il nome faceva pensare a qualcosa di suggestivo e forse derivava storpiando il termine francese “officier”, cioè officiare una funzione per i defunti.
    Erano lumini composti da una matassa di fili di cera sottile, multicolori, arrotolati e piegati per prendere forme diverse: libretto, fiaschetta, cestino, cuore, scarpetta, borsetta per le bambine, ecc. C’erano, dunque, diversi tipi di offizieu, più o meno colorati e di varie grandezze, ma tutti con quelle candelette che, via via, venivano srotolate e si consumavano bruciando. Nelle case, nel giorno dei Santi, venivano tirati fuori e preparati per portarli in chiesa, nella funzione pomeridiana del due novembre. Era la funzione a suffragio di tutti i defunti e, come dicevano gli adulti, si accendevano gli offiçiêu “per far luce ai nostri morti”.

    Che belle tutte quelle lucine in chiesa
    Tutti i bambini arrivavano,dunque in chiesa con questi lumini tra le mani e si sentiva il fruscio di chi li sfasciava dalla carta per collocarli sulla panca. Ad un certo punto della funzione, in cui si recitavano dei Salmi e la preghiera de “L’eterno riposo”, le nostre madri tiravano fuori dalla borsetta la scatola dei fiammiferi e accendevano l’offiçiêu. Bisognava estrarre la candeletta con lo stoppino pronto, e appena acceso la luce splendeva. Tante lucine che oscillavano contemporaneamente nella piccola chiesa del paese. Per noi bambini era come una festa: l’intenzione era quella di far luce ai morti, ma noi ci mettevamo anche le nostre intenzioni, fra cui quella del gioco.
    Era come una gara per vedere, anzitutto, com’erano fatti gli offiçiêu degli altri bambini, chi l’aveva più bello, colorato o più grande, e poi per notare quali non riuscivano ad accendersi, quali si spegnevano subito e quali si sarebbero consumati per primi. Chi resisteva con l’offiçiêu acceso fino al termine della cerimonia, poteva andarne fiero.

    Ora ho compreso il significato
    Allora, da bambino, non potevo capire (e nessuno aveva nemmeno tentato di spiegarlo, andando oltre la solita frase del “far luce ai morti”) il significato profondo, religioso e simbolico della luce che si accende e che si mantiene viva pregando per le anime dei defunti. Eppure, sarebbe bastato che qualcuno, tra gli adulti ed i sacerdoti, mi avesse detto che l’anima di chi muore, nell’altro mondo va incontro alla Luce divina e si sente felice, inondata appunto dalla “Luce perpetua”, come viene detto nella preghiera che ci veniva fatta recitare a memoria e meccanicamente dalle signorine del catechismo.

    Testimonianza di
    Giovanni Sale, Rapallo





     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO - AFFITTO: si possono recuperare le imposte pagate sui canoni di affitto non percepiti?

      Luigi (di fantasia) mi chiede se e come può recuperare le imposte pagate sui canoni di affitto non percepiti, dopo che, a seguito di una sentenza, ha ottenuto lo sfratto dell’inquilino moroso. La legge stabilisce che i redditi derivanti da contratti di locazione di immobili a uso abitativo, se non percepiti, non concorrono a formare il reddito dal momen...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...