EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO 3 giochi ps4 in ottimo st...
    • VARIE cerco sedia per ufficio p...
    • VENDO vendo fotocamera reflex n...
    • IMMOBILIARE cerco posto auto/garage/t...
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Agnello lardellato

    Per 4 persone: una coscia di agnello di circa 1,2 kg, 150 gr di lardo, 500gr di patate, 3 spicchi d’aglio, prezzemolo, origano, olio extra, pinoli a piacere, mezzo bicchiere di marsala secco.

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, edizione cartacea, tempo libero, uscire

    di Silvia Guerra | 10 Luglio 2018 | in categoria/e attualita edizione cartacea tempo libero uscire

    Rapallo vieta il mercatino del riuso: “Non è chic”. E Recco glielo scippa

    Rapallo vieta il mercatino del riuso: “Non è chic”. E Recco glielo scippa

    Era un simpatico e utile appuntamento, dove i privati potevano disfarsi di oggetti inutilizzati e venderli per pochi Euro nell’ottica del riuso; inoltre ravvivava zone decentrate favorendo anche il decoro. Invece di essere valorizzato è stato costretto a traslocare

    A Rapallo un tempo ci si poteva imbattere in una bellissima iniziativa, per le strade dei quartieri S. Francesco e S. Anna: il “garage sale”, mercatino dell’usato e del baratto dove i privati cittadini potevano liberare casa dagli oggetti poco utili e darli in scambio o per pochi spiccioli ad altre persone che ne avrebbero tratto maggiore utilità. Un circolo virtuoso nell’ottica del riciclo, perché buttare via oggetti che hanno ancora un utilizzo non è etico ed in più è costoso perché in discarica, per chi non lo sapesse, si paga un prezzo al chilo che grava su tutti. Senza contare che tutto ciò che buttiamo non “scompare” come per magia: il prezzo ambientale è altissimo. Proprio per questo si moltiplicano in tutte le città - anche quelle ben più chic di Rapallo - iniziative del genere, perché niente ci rende più eleganti del rispetto per l’ambiente. Invece questa bella iniziativa è stata stroncata dall’amministrazione ruentina che la ritiene “non adatta all’immagine della città”; così l’abbiamo ritrovata a Recco e nell’occasione sentito i vari umori. Da un lato i visitatori erano abituati ad avere un maggior numero di bancarelle, dall’altro gli espositori avevano già il loro giro di clientela e di socialità che deve ripartire da zero; e per l’organizzazione non è facile dover iniziare da capo in una nuova cittadina.


    Sopra alcuni partecipanti al mercatino quando era a Rapallo;
    Sotto la nuova sede sotto i portici di Via Assereto



    Nel resto del mondo sono un’attrazione
    Se solo gli amministratori di Rapallo girassero un po’ il mondo, magari alzando lo sguardo rispetto alle loro passerelle rosse di cui vanno tanto fieri, si accorgerebbero che esistono mercati dell’usato famosissimi che attraggono migliaia di turisti di tutti i tipi; anche quelli “belli ed eleganti” a cui sembrano tenere così tanto. Dallo strafamoso Portobello Market di Londra, tappa obbligata tra le attrazioni cittadine alla
    emblematica “Fiera da Ladra” di Lisbona, che abbiamo avuto occasione di descrivervi qualche tempo fa nel nostro reportage del Tour del Portogallo. Un tempo ricettacolo di merce rubata è stata regolarizzata diventando una delle attrazioni principali della capitale. Parole d’ordine: riciclo, riutilizzo e socialità. Così migliaia di turisti due volte la settimana visitano zone un tempo decentrate; quindi apertura di localini e ristorantini dove non c’era nulla, musica dal vivo, performance artistiche... e quello che era un ricettacolo illegale è stato trasformato in un’occasione per la città. Senza contare l’educazione per le giovani leve, che crescono consapevoli e liberi di scegliere. Che poi non serve nemmeno prendere l’aereo, a Milano si trovano ogni mese svariati appuntamenti fissi di mercatini tra i quartieri o in appositi padiglioni con visitatori PAGANTI. Anche i commercianti più furbi capiscono l’indotto e tengono aperti, sapendo bene che esistono target trasversali e che un vestito usato su una bancarella non fa alcuna concorrenza ad un vestito all’ultima moda esposto per benino in vetrina. Certo a quanto si sente in giro a Rapallo c’è un po’ di invidia del Mercatino dell’Antiquariato di Chiavari e si vuole fare a gara di “chiccheria”, ma se invece di farsi concorrenza si cominciasse a fare rete - questa sconosciuta - e si creasse una sinergia tra mercatini i visitatori triplicherebbero e si creerebbe una sorta di superappuntamento levantino a caccia di occasioni, facendo girare tutta l’economia del levante.

    Recco: occasione per la città e il turismo
    C’è da dire che gli organizzatori, con in testa Cinzia Testino, presidente dell’Associazione Egoenergy Freetime (Cell. 349 1676407) smorzano le polemiche e vanno per la loro strada portando tra l’altro avanti iniziative encomiabili come la settimana europea del riciclo, l’ecological day e il solstizio d’estate. Anzi ci tengono a ringraziare tutti quelli che sostengono le loro iniziative: “l’amministrazione di Zoagli e gli impiegati degli uffici pubblici di Recco come l’architetto Piaggio che sono stati disponibilissimi, così come sono state adorabili le squadre di IdealService che si occupano di pulire prima e dopo”. I cittadini di Rapallo sembrano così aver perso pure la certosina pulizia che veniva fatta all’occasione. Anche l’amministrazione recchelina, sebbene scarsamente attenta ad esempio sulla questione delle deiezioni canine (sul podio del nostro sondaggio/concorso della bandiera marrone per ben tre anni e giudicata dai suoi frequentatori come una delle cittadine più sporche del comprensorio), in questo caso è stata lungimirante mettendo anche a disposizione dei suoi cittadini (peccato non per tutti i visitatori) un camion per il ritiro degli ingombranti. Benedette elezioni che almeno ogni cinque anni fanno correre anche le amministrazioni più sonnolenti!


    Tratto da CORFOLE! del 7/2018, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - CONSEGNA DI ATTO TRIBUTARIO A FAMILIARE CONVIVENTE

      La notifica di un atto tributario effettuata nei confronti di un determinato soggetto è valida anche quando l’atto viene fisicamente ritirato anche da un familiare convivente (per esempio il messo notificatore arriva a casa del contribuente, ma vi trova solo un parente dell’effettivo destinatario). Tuttavia, in questi casi, a partire dall’anno 2006, la legge ha prescritto ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...