EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Santi e patroni: riscopriamoli attraverso le chiese e le feste del territorio - Festa di Ognissanti e Festa dei morti, tradizioni e ricette

    La morte, un momento con cui tutti dovremo prima o poi fare i conti, crea in tutti noi ansie, preoccupazioni, paure. Le tradizioni ci aiutano ad avere un rapporto più sereno, consapevole ed equ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    sport

    di Simone Parma | 02 Settembre 2017 | in categoria/e attualita edizione cartacea sport

    Dalla Lega Navale alla “formula uno della vela”: un rapallese all'America's Cup

    Dalla Lega Navale alla “formula uno della vela”: un rapallese all'America's Cup

    Massimiliano Carbone, il velista che ha reso orgogliosa una città intera

    C’è stato un momento in cui la vela era in tutti i notiziari e il nome di Luna Rossa rieccheggiava in ogni casa. Oggi l’imbarcazione azzurra non gareggia più, ma c’è ancora molta Italia nella Coppa America, la più importante competizione per barche a vela del mondo. E un pezzo arriva da Rapallo: è Massimiliano Carbone, entrato nel team tecnico New Zeland che lo scorso giugno ha vinto l’ambito riconoscimento, dove “Non si tratta più di navigare a vela. In America’s Cup le imbarcazioni “volano a vela”.


    Il trentunenne rapallese è nel mondo della vela dall’età di tredici anni e non ha più smesso di dedicare la sua vita al mare: “Ho iniziato come marinaio durante la stagione estiva e gareggiando con la Lega Navale di Rapallo. Sono diventato istruttore di vela ed ho continuato a imbarcarmi su barche sia a motore che a vela come marinaio occupandomi degli aspetti idraulici. Poi nel 2015 una chiamata inaspettata:la squadra di vela neozelandese New Zeland mi voleva a Auckland”.

    La vittoria grazie al coraggio di cambiare
    Queste barche nascondono aspetti davvero curiosi per chi non segue questo sport, come ad esempio il fatto che a bordo ci sono dei ciclisti. Sì, proprio così: sono loro il vero motore idraulico della barca. Una verà novità per la vela, che fino ad ora aveva fatto tutto “a braccia”.
    La rivoluzione è arrivata proprio dal team New Zeland, il cui lavoro su questi aspetti (che spiegare nel dettaglio sarebbe davvero complicato) è stato fondamentale. Un lavoro controcorrente e durato due anni, quasi nel segreto. Ma alla fine i neo-zelandesi hanno avuto ragione.


    Massimiliano è arrivato ai vertici della vela mondiale, occupandosi dei delicati aspetti idraulici della barca e del suo sviluppo, ma tiene asottolineare che “è un successo di tutto il team, dall’armatore alla segretaria, che nei momenti di difficoltà si è unito come una famiglia per riparare la barca e migliorarla. Nella Coppa America non c’è spazio per l’individualismo”.



    Grazie al successo con
    il team New Zeland Massimiliano è stato insignito di una targa celebrativa da parte del Comune di Rapallo, consegnata dal sindaco Roberto Bagnasco




    Cultura del mare: in Nuova Zelanda gli studenti escono in barca un giorno a settimana
    Come può fare un giovane ad approcciarsi a questa disciplina e raggiungere questi livelli? “Ci vuole tempo e disponibilità finanziaria se si vuole fare agonismo, per questo è più difficile riuscire a fare carriera. Si inizia con la barca da circolo e si iniziano a fare regate, partendo dal locale andando sempre più distante. Certo, qui in Italia non è come in Nuova Zelanda dove ogni mercoledì gli studenti trascorrono un pomeriggio intero sulle barche a vela. Ci vuole la pazienza di saper cogliere le occasioni giuste. Io ho optato per lavorare sulle barche, che è una strada diversa: molto più sacrificio e tanti mesi lontano da casa, ma anche questa è una strada verso la Coppa America”.

    Cibo liofilizzato e nostalgia
    Se c’è una cosa che chi non naviga si chiede è: come fanno a stare in così poco spazio per così tanto tempo? “Bisogna abituarsi. Non c’è una camera vera e propria, non si può usare lo shampoo per lavarsi i capelli e tutto è più spartano. Ma la cosa per cui ci vuole un po’ più di tempo per abituarsi è il cibo liofilizzato”. In barca a vela il peso è fondamentale e a risentirne sono proprio le scorte di cibo: “quando le barche sono di piccole dimensioni il rispetto del peso diventa fondamentale e ogni membro dell’equipaggio non può portare con sé più di tre o quattro chili di peso”.
    Si sta anche mesi lontani da casa, nostalgia? “Se da quando hai quindici anni non passi un ferragosto a casa a un certo punto la passione per il mare e la voglia di conoscere più cose possibili sostituisce la nostalgia di casa”.


    Quella volta in mezzo alla tempesta...
    Una vita in mare riserva di certo ricordi belli ma anche situazioni pericolose: “Sono molto legato al giro del mondo in barca a vela, con un equipaggio di sole 4 persone. Andò tutto bene, mentre durante una regata dalle Canarie a Santa Lucia nei Caraibi (con traversata dell’Atlantico n.d.r.) ci affidammo ad un meteorologo che sbagliò i calcoli e ci fece finire in una tempesta. La barca si danneggiò, ma riuscimmo comunque ad arrivare al traguardo sani e salvi. Fu la prima volta che mi trovai in difficoltà in pieno Oceano e ricordo molto bene quell’avventura”.




     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Diritto utile - La divisione ereditaria

      Molti ci chiedono che cosa si intenda per divisione ereditaria e cosa quest’ultima implichi. Per ben comprendere ciò di cui  stiamo parlando, è necessario spiegare il concetto di comunione ereditaria. Quando una persona decede possono succedergli più persone, le quali si trovano quindi ad avere gli stessi diritti (magari in base a quote diverse) sui beni facenti par...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...