EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, benessere, edizione cartacea, salute

    di Claudia Sanguineti | 09 Maggio 2013 | in categoria/e attualita benessere edizione cartacea salute

    Dopo quella Blu, Verde e Arancione arriva la Bandiera Lilla: la Liguria farà da apripista in Italia col progetto che qualifica quanto un territorio e a misura di disabile

    Dopo quella Blu, Verde e Arancione arriva la Bandiera Lilla: la Liguria farà da apripista in Italia col progetto che qualifica quanto un territorio e a misura di disabile

    Blu, verdi, arancioni: è un fiorire di bandiere sui pennoni dei Comuni liguri, sempre più virtuosi per quanto riguarda l'ambiente, il turismo costiero e dell'entroterra. La nuova arrivata, da un'idea tutta ligure, è Lilla, e certificherà l'attenzione ai disabili e ai portatori di handicap. A comunicare la buona notizia è la Regione Liguria.  Potranno fregiarsi della nuova Bandiera Lilla bagni, strutture ricettive e Comuni: un modo per intrecciare turismo e sensibilità sociale e garantire a tutti l'accessibilità totale del territorio. Si andrà dalla valutazione delle infrastrutture, all’accessibilità del Comune, dalle iniziative a favore delle persone disabili, alle strutture di accoglienza, fino ai menù specifici. Se per le strutture ricettive e i bagni occorre soddisfare almeno metà dei parametri, per i Comuni il criterio è doppio: oltre al punteggio delle loro iniziative dovranno garantire che almeno il 10% delle strutture comprese nel territorio abbiano a loro volta una bandiera lilla. Le prime verranno consegnate a Settembre: quel che è certo è che la Liguria farà da apripista alle altre regioni. La speranza è qundi quella di lasciarsi presto alle spalle gli innumerevoli servizi e articoli di denuncia di assurdi limiti alla accessibilità anche solo basilare, come i ‘classici’ marciapiedi senza scivolo o ostruiti da spazzatura o parcheggi, i bus senza piastra per la salita e discesa, le strade dissestate, gli uffici pubblici senza montascale, etc. 

    Il progetto che arriva da Recco: la Goletta Lilla
    E dal Golfo Paradiso arriva un progetto che ha anche avuto un riconoscimento dalla Camera di Commercio di Milano nell’ambito del bando “Fare Impresa Digitale”, con il secondo posto su oltre 800 progetti presentati. Si chiama “Map-abile.net” e visto l’arrivo della Bandiera, ha deciso di chiamarsi  “Goletta Lilla” e registra la qualità delle strade dei nostri territori per individuare i percorsi migliori per raggiungere ad esempio i siti turistici, i punti socialmente utili, georeferenziandone tutti i dati raccolti e visualizzandoli su una mappa. “Il progetto ha due obiettivi  - spiega Vezio Pizzo, recchese e consulente di informatica – la prima è rendere disponibili gli itinerari migliori per raggiungere i punti di maggior interesse nel territorio su mappe consultabili attraverso web, avendo la sensibilità di segnalare i gradi di difficoltà che ci possono essere da superare per le persone con difficoltà motorie, situazione che può capitare a ognuno anche solo temporaneamente Seconda finalità, essere un servizio utile per chiunque debba portare con se più semplicemente un passeggino, una carrozzella, e così via. Volendo può essere utilizzato anche per raccogliere altri importanti parametri, quali: rumorosità degli ambienti, presenza di connessioni wireless, effettuare sondaggi di presenza contando i dispositivi bluetooth presenti nell’ambiente, misurare la presenza di sostanze nocive nell’aria e tanto altro.”.
    Il progetto nasce da una macchina computerizzata, un mezzo su due ruote opportunamente attrezzato che via bluetooth si collega con uno smarthphone. Naturalmente le mappe dei dati raccolti oltre ad essere di pubblica utilità, agevolerebbero i Comuni nell’individuare ad esempio le barriere architettoniche da abbattere e nel programmarne gli interventi.

    E se anche i menù fossero a portata di disabile?
    Per tingere di lilla il territorio, oltre alla valutazione delle infrastrutture e dell'accessibilità e l’organizzazione di iniziative a favore delle persone disabili, un ulteriore servizio potrebbe essere offerto dai ristoratori preparando dei menu che soddisfino le esigenze delle persone che hanno specifiche intolleranze alimentari. In questo progetto si potranno (e dovranno) coinvolgere le associazioni e gli enti che si occupano in particolare delle suddette problematiche: un mondo che si può aprire a 360 gradi. Cioè a tutti, senza distinzioni.

    Tratto da CORFOLE! del 5/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO