EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...
    • VENDO vendo coppia pneumatici m...
    • VENDO vendo 2 gomme semi nuove ...
    • VENDO scarpiera 4 ante tinta le...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    IL CORFOSIGLIO - Conserva i fichi... col Rhum

    (I consigli di Corfole) Questa delizia è ottima anche per arricchire dolci come la panna cotta, le coppe...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    edizione cartacea, letture, storia locale

    di Paolo della Sala | 01 Novembre 2008 | in categoria/e edizione cartacea letture storia locale

    "Ëse Sestrin… pe moddo de dî" - Questo libro svela i lati più genuini di Sestri Levante

    "Ëse Sestrin… pe moddo de dî" - Questo libro svela i lati più genuini di Sestri Levante

    Un libro curioso ci offre il destro per parlare di Sestri Levante, e più in generale della cultura “indigena”, massacrata non già da antiche e nuove migrazioni, ma dalle “seconde case” che già hanno prodotto genocidi culturali nella Costa Brava spagnola e altrove. Oggi non ci sono più i pescatori, contadini e operai che formavano il fantastico mix culturale di Sestri Levante, arricchito inoltre da sparuti turisti olandesi e inglesi e da artisti locali e “foresti”. Non è arrivato nient’altro, in cambio.
    Il testo “ëse Sestrin… pe moddo de dî”, di Anna Bertolotti dovrebbe essere utilizzato con profitto nelle scuole. Non è un discorso retrò o “leghista”: la conoscenza del proprio passato è fondamentale per il presente e per lo sviluppo del proprio futuro, e una società deculturalizzata non avrà né scienza né coscienza.
    Corredato da una fantastica serie di fotografie e disegni storici, è disponibile nelle librerie ed edicole di Sestri Levante e del Tigullio. Anna Bertolotti è nata nel 1944 nella Baia di Levante e ha un solido background culturale. Nel 1992 ha promosso la ristampa dell’antico testo “Sestri Levante e il suo Crocifisso”, ha pubblicato Antighi Natæli (2001) e ha collaborato alla stesura de “Il cammino di San Paolo” (2005).
    “ëse Sestrin” è un’ampia e documentata raccolta dei modi di dire utilizzati dai nostri vecchi per descrivere il loro mondo, divisi in ordine alfabetico. Uno dei primi che troviamo è “A béla de Toriggia, tütti i-a veuo e nisciûn ä piggia”e sembra basato su una storia vera: la Bella si chiamava Rosa Garaventa e su Farfalla, un foglio umoristico-letterario dell’epoca, ne comparve un ritratto con la didascalia: “Regina di Torriglia accende i cuor, si chiama Rosa e un fior ella è tra i fior”. Morì nel 1868, probabilmente nubile.
    Restando in tema di donne il modo di dire “A mosce Loto e Bargon” (tradotto con “Mostra Loto e Bargone”, frazioni dell’entroterra) allude a una donna discinta o seduta scompostamente.
    Per chi si sposava c’erano invece le grida di parenti e amici seguivano i novelli sposi fin sotto casa, sollecitando il lancio dei preziosi confetti: “Se dinae i no ghe n’àn, i gh’àn e pruxe de Giacan” (Se non han denaro, hanno le pulci di Giacan) e ancora “Ei risseu èi risseu, patelle e faxeu…” (Ricci, patelle e fagioli). “L’umilissimo Giacan, autentico povero-altero, campava con meno dell’indispensabile, frutto di lavorucoli per pescatori e fruttivendoli. Libero come l’aria, non sopportava di possedere e se la sera gli rimaneva qualche monetina, la gettava per addormentarsi “senza pensieri”. Fu anche lui un modello dello scultore Francesco Messina, che ha risieduto e lavorato dalle nostre parti.
    “Dèime a parte di morti” (Datemi la parte dei morti), indica una consuetudine antichissima: “Il 2 novembre gli abituali avventori chiedevano all’oste un piatto di fave cotte. I bacilli offerti in memoria dell’ospitalità sacra, venivano consumati in loco con lo stoccafisso. Con il secondo conflitto mondiale l’usanza si è ridotta fino a scomparire; l’osteria di Capocotta in vico Macelli fu probabilmente una delle ultime a seguire la tradizione.”
    “Fa’ a gïa di ladri” (Fare il giro dei ladri). Ci si riferisce alla stradina che correva lungo le antiche mura della cittadella di Sestri Levante (sull’Isola), dove fino all’ultima guerra c’era il carcere, venduto a inizio anni ’80 e trasformato in una villetta, ancora adesso circondata da un alto muro di cemento.
    Chi vi scrive è stato in quel carcere, per fortuna non per i suoi peccati, ma perché ne aveva chiesto e ottenuto l’utilizzo per andarci a suonare. Altri tempi: eravamo andati con altri ragazzi da un assessore o direttamente dal sindaco, non ricordo. Lui ci aveva squadrati, dicendo “Va bene” e ci aveva dato le chiavi. Il tutto era stato siglato senza firme su fogli scritti, senza la presenza di notai o genitori, ma più semplicemente con una stretta di mano. Altri tempi… Dio protegga i bambini e permetta che vengano loro trasmessi l’esperienza e il sapere accumulati nei millenni.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE- ho acquistato un terreno ma il venditore non era il proprietario: che fare?

      Marco (nome di fantasia) ci  chiede un parere sulla seguente vicenda. Il nostro lettore 11 anni fa ha acquistato, con un rogito notarile regolarmente trascritto nei registri immobiliari, un terreno da una persona che sembrava essere il proprietario. In realtà si è scoperto, poi, che quel terreno apparteneva ad un altro soggetto. Marco ci chiede s...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...