EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Quando per Pasqua si coltivava il leme, si legavano le campane e ci si lavava gli occhi nel fiume (e la ricetta del latte dolce!)

    di Vittorio RosascoLa Settimana Santa della mia fanciullezza era caratterizzata da significative cerimonie che si svolgevan...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, salute

    10 Marzo 2024 | in categoria/e attualita salute

    A Recco un ambulatorio specifico per anziani e persone fragili: stop a lunghi viaggi e attese

    A Recco un ambulatorio specifico per anziani e persone fragili: stop a lunghi viaggi e attese

    Referti immediati, visita il giorno stesso e consulto multimediale tra specialisti 
    Progetto pilota di ASL3 per promuovere i servizi di telemedicina

    - di Michela De Rosa

    Dal 1° marzo all’interno del Palazzo della Salute di via Bianchi di Recco è attivo il nuovo Ambulatorio Multimediale. Un un progetto pilota della Asl3 che porta nel Golfo Paradiso il primo ambulatorio in Italia specifico per medicina interna e geriatria. Ma soprattutto un  innovativo  approccio al paziente. Quattro i vantaggi: per i medici di famiglia quello di poter contare su un team di specialisti e non ritrovarsi così a dover fare diagnosi complesse o dover caricare gli assistiti di esami; per i pazienti, quello di diminuire il più possibile il cosiddetto “nomadismo sanitario”, ossia il dover girare per giorni tra diversi ambulatori e ospedali sparsi sul territorio e anche distanti per poter fare visite ed esami; per i pronto soccorso, diminuire il più possibile gli accessi impropri in quanto, in caso di ricovero, arriva già con referti e una prima diagnosi e quindi avviato al reparto adeguato; per il Servizio Sanitario quello di diminuire considerevolmente le prestazioni sanitarie. Vediamo come.

    Un esempio pratico

    Giorgio, 70 anni e diverse patologie, va dal suo medico di famiglia perché la sera ha i battiti accelerati; il medico, sapendo di avere di fronte un paziente fragile e con più patologie, prenota direttamente una visita presso l’ambulatorio; l’ambulatorio chiama Giorgio per fissare l’appuntamento e in pochi giorni viene visitato da un medico internista; questi, se lo ritiene opportuno, fa eseguire subito degli esami diagnostici tra quelli effettuabili in laboratorio, ottenendo i referti in tempo reale; a questo punto, se emerge che il problema di Giorgio può avere a che fare con altre patologie oppure che la terapia potrebbe creare conflitto con altri medicinali che prende, organizza un consulto in telemedicina tra più specialisti, fino ad arrivare alla decisione se approfondire con altri esami, dare una terapia o ricoverare. In questo modo Giorgio viene letteralmente preso in carico dal laboratorio, che crea anche una cartella sanitaria in cui sono presenti tutti i referti, i pareri e le terapie, potendo così monitorare la situazione sotto più punti di vista.

    Un unico riferimento

    “In questo modo non solo il paziente ma anche la sua famiglia trovano un riferimento unico e continuativo, senza dover intraprendere lunghi viaggi per ricevere cure o di finire sulle liste di attesa”, illustra il dott. Pasquale Greco, direttore distretto socio sanitario 13 Levante. “Bisogna infatti tenere conto che quando si tratta di pazienti cronici o anziani, è un impegno anche per i famigliari che li devono accompagnare in questi pellegrinaggi, con costi sociali anche in termini di giornate di lavoro perse”.

    PER CHI E COSA

    L’Ambulatorio Multimediale è attivo dal 1° marzo il martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 15; attualmente gli esami che si possono svolgere sono quelli ematochimici (prelievi del sangue)e la diagnostica come elettrocardiogramma e spirometria. Essendo un progetto pilota della ASL3, Distretto 13 Golfo Paradiso, al momento è accessibile dagli abitanti di quel territorio. La scelta è caduta su Recco in quanto epicentro di riferimento per una delle cosiddette “zone disagiate” in cui sono comprese le zone montane, dove gli abitanti sono sicuramente più penalizzti di chi vive in città o nei borghi più cittadini della ASL3 (es. Nervi, Quarto e Quinto).
    “Siamo contenti che il nostro Palazzo della Salute sia stato preso come sede di un innovativo progetto di telemedicina - dichiara Carlo Gandolfo Sindaco di Recco -. Inoltre è importante ricordare che, attualmente, presso l’ex ospedale Sant’Antonio, sono in corso lavori che permetteranno di sviluppare ulteriormente i servizi ambulatoriali”.

    E’ comunque prevista l’apertura di altri 6 ambulatori nel territorio della ASL3 (sempre in zone disagiate).


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO