EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    #RICETTA - Il morone, tanto brutto quanto buono: lo conoscete?

    Lo abbiamo scoperto al ristorante “lo Scoglio” di Cavi di Lavagna, uno dei pochi a proporlo

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    11 Marzo 2024 | in categoria/e attualita salute

    Rivoluzione liste d'attesa: un'assoziazione obbliga la sanità pubblica a erogare le prestazioni entro i tempi prescritti

    Rivoluzione liste d'attesa: un'assoziazione obbliga la sanità pubblica a erogare le prestazioni entro i tempi prescritti

    ASL4 costretta ad anticipare gli esami per un chiavarese

    Un paziente chiavarese si era visto fissare un importante esame a 240 giorni: grazie all’impegno dell’Associazione Impegno Comune rafforzato dal Difensore Civico Regionale Dott. Cozzi, la ASL4 è stata obbligata a trovare una data in linea con i tempi di prescrizione, e quindi l’assistito farà il suo esame entro 90 giorni.

    E’ la prima significativa vittoria a tema Sanità Pubblica per questo movimento di cittadini, grazie a cui è ora possibile obbligare le ASL a erogare le prestazioni sanitarie nei tempi previsti dalla ricetta del medico.


    “Tra gli strascichi della pandemia c’è l’ulteriore allungamento dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie, arrivando in molti casi a due o tre anni. Questo significa mettere a rischio la vita delle persone – afferma Davide Grillo, presidente dell’associzione –. Il diritto di diagnosi è decisivo, per questo il rispetto dei tempi prescritti dal medico è un diritto costituzionale inderogabile legato alla riforma del titolo V della Costituzione, dove nel 2001 vennero introdotti i Livelli essenziali di assistenza, i Lea. Abbiamo così deciso di unire le forze con Giansandro Rosasco che nel gruppo facebook “SOS Sanità – Segnalazione disservizi sanitari in Liguria” ha già raccolto tantissime segnalazioni, per aprire uno sportello col quale stiamo già preparando decine di ricorsi a tutti gli enti di sanità pubblica, in pratica tutte le ASL liguri”.

    LE LISTE D'ATTESA SONO INCOSTITUZIONALI

    E' proprio la Costituzione a mettere nero su bianco l’obbligo a fornire le prestazioni sanitarie con la priorità indicata dal medico nella ricetta con un codice: dai tre giorni delle prestazioni urgenti (U), ai 120 di quelle “programmabili” (P).

    “Spetta alla Regione attraverso l’ASL, fornire alternative qualora non risultino disponibilità – chiarisce Rosasco -. Di più: se non è in grado di erogare la prestazione nei tempi stabiliti, la Sanità è obbligata a ricorrere ai servizi accreditati, a quelli in libera professione o a quelli dei privati, al solo costo del ticket, se dovuto. Essendo un problema strutturale stiamo anche pensando ad esposti collettivi e se non avremo pronte risposte indirizzeremo la nostra legittima protesta alla Procura della Repubblica o anche ad altri enti direttamente interessati per il ricorso”.



    COME AGISCE LO SPORTELLO

    Lo sportello di Impegno Comune analizza quindi le inadempienze denunciate dal cittadino, predispone la vertenza individuale e invia le richieste alla direzione ASL. E questa è obbligata a rispettare i tempi di attesa prescritti.



    PERCHE' E' IMPORTANTE FARE RICORSO

    “E’ indispensabile avviare centinaia, migliaia di ricorsi perché non vorremmo che le ASL sfruttino semplicemente le rinunce di chi nel frattempo si è rivolto al privato o addirittura spostando gli appuntamenti di altri pazienti – chiosa Grillo-. Occorre avviare un cambiamento strutturale ed è importante essere sempre più pronti nei ricorsi perché questo significa salvare delle vite e permettere a tutti di accedere ad un servizio sanitario pubblico che in passato è sempre stato un vanto internazionale e che ora sta svanendo con la chiara intenzione di indurci sempre più verso un servizio privato che non tutti possono permettersi”. Il lavoro è svolto in base al volontariato quindi non c’è nulla da pagare; è possibile, sempre su base volontaria (ovvero su propria scelta), l’iscrizione ad Impegno Comune, associazione apartitica e di impegno sociale per supportare le iniziative e l’organizzazione del lavoro al costo ordinario di 15€ o 50€ per i membri sostenitori.


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    #RICETTA - Il morone, tanto brutto quanto buono: lo conoscete?

    Lo abbiamo scoperto al ristorante “lo Scoglio” di Cavi di Lavagna, uno dei pochi a proporlo

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO