EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...
    • IMMOBILIARE causa trasferimento,vendo...
    • VENDO vendo letto a castello ma...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Agnello lardellato

    Per 4 persone: una coscia di agnello di circa 1,2 kg, 150 gr di lardo, 500gr di patate, 3 spicchi d’aglio, prezzemolo, origano, olio extra, pinoli a piacere, mezzo bicchiere di marsala secco.

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    08 Novembre 2023 | in categoria/e attualita

    Teatri pieni per sentir parlare di meteo, com'è possibile? E' l'effetto Meteorologo Ignorante

    Teatri pieni per sentir parlare di meteo, com'è possibile? E' l'effetto Meteorologo Ignorante

    Con l’ironia è riuscito ad appassionare migliaia di persone e a trasformarle da vittime passive degli eventi a cittadini consapevoli e “sentinelle”


    Di Gianfranco Saffioti in arte “Il Meteorologo Ignorante” ve ne abbiamo parlato nell’agosto 2019, con tanto di glossario delle igno definizioni per descrivere i fenomeni meteo. In questi quattro anni sono aumentate non solo le definizioni (Vedi sotto), ma anche e soprattutto le persone che lo seguono sulla pagina facebook: oltre 5omila seguaci che ogni giorno si affidano a lui per sapere che tempo farà.
    E qualche mese fa è partito l’Igno Tour, con pienone in ogni tappa. Ma perché così tanta gente lo legge o addirittura esce di casa - magari sotto la pioggia! - per andare ad ascoltare un tizio che parla di venti e convergenze, di alta e bassa pressione, di monitoraggio del territorio? Perché “Igno”, come lo chiamano tutti, lo sa fare bene, sa coinvolgere, sa far sorridere ma soprattutto sa far riflettere. Anche i bambini e i ragazzi nelle scuole. Un’opera di divulgazione preziosissima, perché ogni persona che semplicemente “sta attenta ai segnali dal cielo” si traduce in un inconsapevole in meno e in un responsabile in più. E in una regione di alluvioni, in un’epoca di fenomeni estremi, questa è tanta roba. Ciliegina sulla torta, la Igno Agenda 2024, con tanto di tabelle per tenere d’occhio il tempo giorno per giorno: andata subito a ruba e già in ristampa.



    Più di 50.000 persone che ti seguono on line e pienone nelle serate a parlare di meteo: come te lo spieghi?

    Non me lo spiego. E sembrerà strano, non guardo i numeri. Sono spesso le persone che ho accanto che mi fanno notare il numero crescente delle “meteobeline” che mi seguono. Ho sempre puntato sulla comunicazione, senza inventare nulla. Racconto la meteorologia e i suoi fenomeni esattamente come li vivo io, come ho imparato a conoscerli, come vorrei che lo facessero tutti. Credo che seguirmi non sia neppure così semplice. Fondamentalmente non faccio neppure previsioni, ma racconto le dinamiche che si susseguono a casa Liguria, come fosse una lunga “serie” a puntate. Se perdi il filo, se non leggi tutto ogni giorno rischi di capirci poco. I veri eroi solo le persone che mi seguono. Io metto loro a disposizione quelle quattro cose che ho imparato e le racconto come fossero davanti ad un film.


    Facciamo un bigino: i 5 punti che spieghi nei tour e che tutti dovrebbero sapere

    1: l’importanza dell’osservazione quotidiana, quella che permette di creare la tua memoria storica personale per riconoscere i fenomeni e i loro effetti sul territorio. 2: come leggere strumenti quali il pluviometro, l’idrometro e il radar, fondamentali nel monitoraggio in tempo reale quando è in atto un potenziale evento alluvionale o comunque pericoloso. 3: la gestione del territorio, l’urbanizzazione, l’abbandono delle campagne e il meccanismo di di funzionamento di un bacino idrografico. 4: come prevedere un evento alluvionale e come fare autoprotezione attiva. 5: la conoscenza del territorio, del proprio territorio, i messaggi, gli avvisi che ci da Madre Natura, i punti critici in cui viviamo.

    Avevamo già affrontato il tema del sistema di allerta e della confusione che crea quella arancione per temporali; è cambiato qualcosa?

    L’allerta arancione per temporali c’è da tempo, ma la gente non lo sapeva. Esiste da quando è stata introdotta la doppia scala di allertamento: quella per piogge diffuse, che arriva sino alla rossa, e quella per temporali, che arriva sino all’arancione. Una decisione a livello nazionale che siamo costretti a subire. Anche perché è sapere comune che la stragrande maggioranza degli eventi alluvionali più disastrosi, dalle nostre parti, li abbiamo avuti proprio a causa di temporali forti, stazionari, limitati geograficamente, ma potenzialmente distruttivi. Quindi in allerta arancione.



    A maggio il presidente della regione Toti e l’ass. Giampedrone hanno annunciato che “si potrà costruire in aree esondabili a basso rischio”; poi la questione è stata rinviata a fine anno. Cosa ne pensi?

    Ho come la sensazione che per il progresso a tutti i costi - sempre che sia realmente progresso - si metta in conto di pagare qualche tragedia annunciata. Insomma, una decina di morti ogni tanto sembra il conto da pagare per avere sempre più servizi, di cui forse crediamo di aver bisogno perché ce lo fanno credere.

    Quest’anno era stato lanciato l’allarme che “non vedremo più la neve” e invece ha nevicato anche in agosto. Come sarà l’inverno?

    L’evento nevoso, sulle nostre Alpi, durante il mese di agosto ricade in una normalità che purtroppo è diventata un’eccezione. Il nostro dramma ha sempre un nome preciso, l’anticiclone africano, che ha la caratteristica di essere molto caldo non solo al suolo ma anche in quota. Ma fare previsioni stagionali è esercizio semi ludico che spesso viene disatteso. Insomma, sbagliamo le previsioni per il giorno dopo, figuriamoci quelle per la prossima stagione.



    Come ti è venuta l'idea di trasformare in personaggi i fenomeni meteo e i riferimenti geografici?

    Tutto arrivata dall’esperienza nelle scuole. Con un pubblico dai 9 agli 11 anni ho capito che personificare i fenomeni meteo, fino quasi a farli diventare dei cartoni animati, faceva diventare tutto molto più semplice e divertente. Poi ho capito che funziona anche con gli adulti. E l’illustratore Mauro Moretti gli ha dato vita. (V. sotto).

    PROSSIME TAPPE

    ▶️ Venerdì 24 novembre
    Tovo San Giacomo
    Salone delle Feste
    Via G.B. Accame 15
    Ore 20.30
    ▶️ Domenica 26 novembre
    Sori - Fraz. Canepa 57
    Oratorio N.S. di Montallegro
    Ore 20.30
    ▶️ Venerdì 1 dicembre
    Finale Ligure
    Dancing Boncardo
    Lungomare Migliorini
    Ore 20.30


    DALLE METEOBELINE AI SENZA BIDE’
    Glossario del Meteorologo Ignorante: il meteo e la geografia come personaggi, ora anche attraverso la matita di Mauro Moretti



    1. MADRE NATURA in tutto il suo splendore
    2. METEOBELINE - Oramai vivono col naso all’insù e sanno riconoscere nuvole, prodromi e cavolfiori
    3. LA DAMA BIANCA - Bella, bianca, un candido manto che avvolge tutto, in silenzio e con pazienza.
    4. MASTRO EOLO - Sovrano indiscusso dei venti
    5. SUA MAESTA' - La Tramontana, amata quando devi stendere, un po’ meno d’inverno quando ti prende a schiaffi e innalza la sensazione del freddo
    6. MARE NOSTRUM - il nome che i Romani diedero al Mar Mediterraneo è diventato il tratto di mare affacciato alle coste di casa Liguria
    7. SCIROCCHETTO - Proviene dal Sahara, trasporta la sabbia rendendo i cieli lattiginosi
    8. CAPITAN LIBECCIO - A volte imperversa da Genova verso La Spezia spezzando casa Liguria in due, altre volte guida l’ultimo passaggio del fronte perturbato
    9. MESTIZIA - All’anagrafe Matrigna Umidizia, è fastidiosa come una smart che occupa un posto e appiccicaticcia come una colla per carta da parati.
    10. DON MERCURIO - Ogni giorno ci impone la dura legge del termometro.
    11. STRAMAZZO - Non fai in tempo a vederlo arrivare che ti ritrovi bagnato dalla testa ai piedi
    12. I SENZA BIDE’ - Ovvero la terra dopo il Ponente...
    13. SANTISSIMA - Macaja, maccaja, Santa Macca o Santissima per la sua speciale predilezione ad accompagnare il periodo natalizio in terra di Liguria. Anno pandemico a parte, ovviamente.
    14. GRAN SOLEIL - Bello, forte e caliente, è il più desiderato dalle orde di... lavatrici
    15. LO STENDIGNO - La risposta alla domanda “Posso stendere?”. Nelle giornate asciugatutto arriva lui, con la sua cintura caricata a mollettoni.


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - Si può affittare un locale senza bagno?

      Giuseppe (nome di fantasia per motivi di privacy) ci chiede un parere sulla seguente vicenda.Proprietario di un immobile posto a pian terreno e accatastato quale “Ufficio”, ha intenzione di concedere in locazione l’immobile ad una associazione la cui attività prevede il contatto con il pubblico. T...

      Incubi: cosa riflettono della nostra vita reale?

      Sono sogni spiacevoli che ci lasciano un senso di paura, tristezza, ansia. A differenza dei “brutti sogni” scatenano anche delle reazioni...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...