EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Impara l'arte (di cucinare) e non tenerla da parte! Continuano i mini corsi tematici tenuti dallo chef Giovanni Bottino. Qui ricetta per i "Canestrelli"

    Si apprendono le basi della cucina, si assaggia, si chiacchiera, si brinda e ci si diverte: il senso di questi incontri è migliorare le proprie capacità culinarie e socializzare, senza p...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    storia locale

    09 Febbraio 2023 | in categoria/e storia locale

    LE RAGAZZE DELLA TOMBOLA CON LA SABBIA

    LE RAGAZZE DELLA TOMBOLA CON LA SABBIA

    Per oltre 50 anni un gruppo di amiche si è ritrovata tutti i giorni in spiaggia a giocare a Tombola: i numeri gridati in genovese e poi segnati con la sabbia le hanno rese leggendarie

    Dopo l’articolo Badoglio e il suo anghesu (Corfole di ottobre), continua il nostro viaggio tra le persone che in qualche modo sono entrate nella storia del nostro territorio


    Da qualche anno la Baia delle Favole è meno allegra: non ci sono più “le amiche della tombola” col loro chiacchiericcio, le risate e i numeri gridati in genovese. Intervistammo queste strepitose signore di Sestri Levante nel 2015, raccontandovi la loro amicizia e il loro modo di stare assieme, talmente speciale da averle rese “un’icona” della Baia. Recentemente un post di Miche Manzi “il principe di Sestri” (V. Corfole di luglio/agosto), ha riavviato la macchina dei ricordi, e allora vogliamo riproporvelo insieme al nostro articolo. E voi, ve le ricordate?


    Sestri: in spiaggia a giocare a tombola, tutti i giorni da 50 anni! La bizzarra storia di un gruppo di amiche che si incontrano per parlare, ridere, giocare e... dare i numeri

    di Francesca Caporello
    Da Corfole, settembre 2015

    Tutto scorre. Tutto passa e si modifica ma ciò che è autentico sopravvive negli anni. Sestri Levante è custode di una delle più particolari e curiose storie personali: un gruppetto di signore, amiche di una vita, si sono date appuntamento per circa cinquant’anni nello stesso posto e alla stessa ora per parlare, raccontarsi storie, ridere, scherzare e litigare in dialetto nel mentre di una o infinite partite a tombola in spiaggia, in estate e inverno, di fronte agli occhi divertiti di turisti e passanti. Grazie ad una foto della nostra redazione che le ritraeva qualche tempo fa intorno a dei tavoli in pietra nei pressi della Casa del Pescatore e ad alcune domande in giro, individuo due delle protagoniste di questa storia bizzarra. Mi siedo con loro, curiosa di sapere come si fa ad incontrarsi, quasi quotidianamente, per cosi tanti anni.

    Ilia, 85 anni (a destra), prima di rispondere si accende una sigaretta, l’altra me la offre. Si stupisce che non fumi. Mi svela che lei ha iniziato proprio alla mia età insieme ad un ragazzo che qualche anno dopo è diventato suo marito. Racconta di un gruppo di amiche affiatate che si ritrovavano durante l’estate in spiaggia, prima a prendere il sole poi a giocare a tombola, e durante l’inverno in casa di una di loro. Lo descrive come un passatempo, ma dal suo sguardo appare evidente che si tratti di qualcosa di più. Ilia ha lavorato per lunghi anni nella cucina di un noto ristorante sestrese: “hai idea di cosa significhi  una cucina a carbone?” - ovviamente no. Ora, dopo la scomparsa del marito e il conseguente passaggio dell’attività al figlio, ha più tempo da dedicare allo svago.  
    Luisa (a capotavola) ha 89 anni, “novanta a marzo” tiene a precisare. Indossa un vestito floreale  dai colori accesi, orecchini di perla e collana. Non mi offre sigarette ma mi chiede di ripeterle il mio nome più volte, perchè non sa come mai, ma le capita di dimenticare i nomi delle persone. Mi racconta che l’abitudine di incontrarsi per giocare a tombola iniziò appunto più di cinquant’anni fa e i primi furono proprio i pescatori che dopo la giornata di lavoro si fermavano in spiaggia a giocare. Decisero cosi, spinte dalla voglia di stare insieme, di continuare per non far morire qualcosa che si stava intrecciando con il tessuto sociale sestrese. Inizialmente si sedevano sulla spiaggia, ancora non esistevano i tavolini in pietra: “La Tombola è un gioco per tutti, diverte e non annoia”. I numeri sulle cartelle vengono ancora coperti con un mucchietto di sabbia e ogni numero corrisponde al nome di una persona del posto. Per esempio, il numero uno è “Baccu” bastone, come il soprannome di un anziano sestrese. Una di loro portava a casa la tombola, ma non era sua, era di tutte. L’avevano acquistata insieme, “poche lire a testa”, ricorda sempre Luisa. Successivamente subentrò anche il gioco delle carte. Lunghe e intense partite a Burraco sembravano aver sostituito la tombola. Ascolto divertita Luisa e Ilia che mentre una parla l’altra la interrompe, correggendola e facendo nascere piccole discussioni. E allora capisco che sono le stesse degli anni in cui litigavano e poi facevano la pace tra una “terna” e una “quaterna”. Di certo con questa amicizia lunga più di 50 anni hanno tutte fatto tombola.



    Dal post di Miche Manzi
    - Bellissima questa foto di tre signore mamme Sestrine: la Cicci, la Gabriella e Maria. Che bei tempi questi della tombola dalla spiaggia dei Balin. Ricordo nel 1987 che avevo la mia barca da pesca proprio lì vicino, era troppo bello sentire quando davano i numeri in dialetto Sestrino. Ogni tanto dovevo fare qualche lavoro sulla mia barca, un giorno mi sono messo a picchiare su di un pezzo di metallo e ho sentito un urlo: “Ua' Michele ti a finisci de picàa?”. Erano troppo forti. Poi venivano i foresti a fare le foto, perché erano caratteristiche con la loro simpatia. Da ridere. Un giorno di vento forte di tramontana, erano a ridosso dal vento per via del leudo, però questo leudo era più di 18 anni che era sulla spiaggia di Ponente zona Balin e il pericolo maggiore era l'albero che erano tanti anni che non gli facevano manutenzione. Un giorno, come dicevo di vento forte, una di loro mi dice: “Michele, ti disci che le periculusu sta chi sutta cun u ventura qusci forte?” - E  io: “Sci le periculusu, u po vegni zu l'erbu du leudu”. A questo punto ho visto che hanno avuto paura e tra di loro dicevano: “Se Michele che le in pescou u laitu qusci, le meggiu che nu zughemu ciù”. Allora per far loro coraggio ho detto: “Però l'erbu le ligou ben, veghei?”. A queste parole hanno preso coraggio anche se il vento era molto forte. Anche mia mamme andava a giocare a tombola, c'erano giorni che c'erano più di venti donne. Bellissimi ricordi di persone meravigliose. -

    E alcuni commenti
    Grazia Ognio: “Come le ricordo...Cicci e la Gabri...in particolare la Mina...passavo sempre dalla tombola...tempi e ricordi bellissimi!”
    Gabriele Ciuffardi: “Ratellavano per 4 citti!”.
    Francesco Solinas: “Eh si, ricordo in qualche occasione da ragazzetti, quando si passava di corsa vicino ai tavoli prossimi al grande leudo, la Giovanna (Gueglio) che ci conosceva ci apostrofava protestando con un mezzo sorriso (mezzo) e promettendo pene severissime”.
    Antonio Podestà: “Molti turisti facevano foto e si divertivano a vedere coprire i numeri con la sabbia. Ogni numero aveva un riferimento, ricordo questi: 1 il bacco - 16 il sedere - 27 il casino.


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Impara l'arte (di cucinare) e non tenerla da parte! Continuano i mini corsi tematici tenuti dallo chef Giovanni Bottino. Qui ricetta per i "Canestrelli"

    Si apprendono le basi della cucina, si assaggia, si chiacchiera, si brinda e ci si diverte: il senso di questi incontri è migliorare le proprie capacità culinarie e socializzare, senza p...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO