EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo mobile arte povera ...
    • VENDO camera a ponte in legno t...
    • VENDO tavolino bianco in legno ...
    • REGALO ho tagliato 2 abeti di ci...
    • VENDO vendo 4 ruote per suzuki ...
    • VARIE cerco gatto bengala masch...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Rollè di tacchino ai finocchi

    Per 4 persone: 1 fetta larga di sottocoscia di tacchino,10 fette di melanzana, olio extra vergine d'oliva q.b., 1 pomodoro, finocchio per 4, 1 cucchiaio di farina, vino rosso, pepe nero, prezzemolo, b...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    home

    11 Ottobre 2022

    Badoglio e il suo trabiccolo pieno di anghexi

    Badoglio e il suo trabiccolo pieno di anghexi

    Un bizzarro mezzo pieno di girandole e peluche, la vendita di sigarette di contrabbando, un soprannome avuto in Guerra e tanti misteri...
    Un’unica certezza: niente lo faceva scendere dalla sua motocarrozzella

    - di Michela De Rosa


    Ciclicamente, nei vari gruppi facebook del territorio, come Ciavai vecia o i vari Mugugni di..., compaiono post in cui si ricordano “i personaggi” che hanno lasciato un segno nell’immaginario. Tra questi c’è sicuramente Badoglio. Dagli anni ‘60 lo si vedeva girare a bordo del suo “trabiccolo”, una specie di triciclo motorizzato pieno di anghexi: girandole, pupazzi di ogni sorta, tra cui spiccava una grande giraffa, e perfino un televisore sul tetto. Si dice che molti gadget glieli attaccarono dopo la vittoria dell’Italia ai Mondiali del 1982. “La carrozzina gliela aveva donata mio zio paraplegico Damico Benedetto Benittu, che aiutava sempre chi aveva bisogno”, commenta Marco Bertani.

    Co ûnn-a barba arciflûente
    mi salûo tûtta a gente,
    da mae “macchina” speciale
    che no ghe n’è ûnn-atra eguale...
    Ä l’è l’ûnico modello
    e pe mi ö l’è mi ö ciù bello!
    Da-i ciclisti ti me trêuvi
    pe remediâ di tocchi nêuvi,
    coscì per poei andà
    pe-a çittae ancon già,
    comtinuândo a salûa!

    Sopra: dedica apparsa sulla rivista Carnevaleide dell’epoca


    Un po’ faceva paura - specie ai piccoli - e un po’ simpatia e malinconia - specie ai grandi che sapevano un po’ della sua storia. Nato a S. Salvatore nel 1924, Giuseppe Landò detto “Badoglio” dal suo nome di battaglia da partigiano, era di San Salvatore ed era una figura caratteristica e leggendaria per tutto il Levante. A cosa era dovuto il suo comportamento bizzarro? “Si narra che fu fatto prigioniero al Mulino della Gattea e poi scambiato con soldati tedeschi - racconta Alberto Foglia -. Dicevano che lo avevano fatto sedere su una stufa in tempo di guerra ed è per questo che era cosi.”
    E poteva camminare o no? Si può dire infatti che nessuno lo abbia mai visto con i piedi per terra perché praticamente non scendeva mai da quel mezzo pittoresco, come testimonia Cristian Bachis: “Era andato in officina da mio padre per farsi saldare il telaio e anche in quel caso non volle abbandonare il carrozzino. Mio padre ha sempre raccontato la sua paura nell’effettuare la riparazione, con tutti i pupazzi in pannolenci che aveva a bordo l’incendio era dietro l’angolo!”. E non fu l’unica volta, come racconta Alfredo Di Forte: “Ricordo una volta che aveva bucato una gomma del carrozzino ed era a Rupinaro da “u neigru”, meccanico ciclista, e non voleva scendere per fargliela riparare -  . Ne venì fuori una divertentissima discussione... Dicono che camminava perché infatti ha dormito per anni in una nicchia di un muro in Via Santa Chiara”.
    In realtà di luoghi dove dormiva se ne segnalano diversi: stava spessissimo a Chiavari dal distributore Cantero in Corso De Michiel o dentro il garage Cantero di Corso Garibaldi, come ricorda Pier Luigi Costa: “Dâ û Mario Cantero û ghęa fissû trâmêssû ai rïmœrchï e vïsgïn æ pûmpê dû gasolio”.
    Ma uno dei suoi dormitori era il locale caldaia del bar ristorante Batesto e da lì esercitava anche la sua “attività”: la vendita di sigarette, che teneva sulle ginocchia, sotto un plaid  o nel bauletto del trabiccolo. “Era la salvezza quando il tabacchino era chiuso... grande Pippo. Eri il simbolo di San Salvatore!”, ricorda Elisa Ballati.
    Il suo girovagare non si fermava alle sigarette e c’è chi aveva trovato il modo di farne buon uso, come ricorda Dina Traversaro: “Girava anche a Panesi e sostava davanti al bar. Ricordo che gli attaccavano sul retro anche i manifesti delle sagre! Ogni tanto si rovesciava da qualche parte e lo portavano al pronto soccorso: dopo pochi giorni era di nuovo in pista ripulito e sbarbato!”. Anche la Polizia ogni tanto lo arrestava e lo tenevano a dormire in cella, dopo averlo lavato e sbarbato. E viene da pensare che, più che per le sigarette di contrabbando, fosse per dargli una pulita e un giaciglio comodo. La sua igiene personale era infatti leggendaria e, come ricorda Sonia Pizzi “Si narra di un bagno ‘’imposto’’ alla foce dell’Entella!”. Un personaggio certamente caratteristico: “Era strano, ma non matto e neanche ricco. Una figura caratteristica del paese e quando è mancato le esequie sono state fatte dal Comune”, afferma Sandra Zolezzi. Ora riposa nel cimitero di San Salvatore.  


    Avete ricordi di lui o di altri personaggi?
    Raccontateceli a redazione@corfole.com o con un messaggio testuale (no vocali) via Whatsapp al numero 379.1614857

    Fonte: immagini tratte dal documentario di Guido Lombardi e Anna Lajolo © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE- ho acquistato un terreno ma il venditore non era il proprietario: che fare?

      Marco (nome di fantasia) ci  chiede un parere sulla seguente vicenda. Il nostro lettore 11 anni fa ha acquistato, con un rogito notarile regolarmente trascritto nei registri immobiliari, un terreno da una persona che sembrava essere il proprietario. In realtà si è scoperto, poi, che quel terreno apparteneva ad un altro soggetto. Marco ci chiede s...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...