EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo pelliccia visone ta...
    • VENDO vendo attaccappani vertic...
    • VENDO vendo lettino ortopedico ...
    • VENDO divano in tessuto 3 posti...
    • VENDO vendo 6 bicchieri birra ...
    • VENDO camera matrimoniale in le...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Santi e patroni: riscopriamoli attraverso le chiese e le feste del territorio - Festa di Ognissanti e Festa dei morti, tradizioni e ricette

    La morte, un momento con cui tutti dovremo prima o poi fare i conti, crea in tutti noi ansie, preoccupazioni, paure. Le tradizioni ci aiutano ad avere un rapporto più sereno, consapevole ed equ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    edizione cartacea, itinerari, locali

    di Giansandro Rosasco | 06 Dicembre 2018 | in categoria/e edizione cartacea itinerari locali

    #LARICETTA - Gnocchi di patate rosse con concassé di mele e fonduta (più i consigli dello chef)

    #LARICETTA - Gnocchi di patate rosse con concassé di mele e fonduta (più i consigli dello chef)

    Il nostro viaggio tra le ricette dei locali del Levante prosegue con una delle particolari proposte del Ristorante Filoverde. Un piatto semplice ma d’effetto, che saprà stupire i vostri ospiti per l’armonia tra i gusti dolci e “importanti” e tra la croccantezza della mela, la morbidezza degli gnocchi e della fontina.

    LA RICETTA
    Difficoltà: facile
    Ingredienti per 4 persone
    1/2 chilo di patate rosse
    1 etto di farina c.a.
    1 mela renetta/carpendù
    1 etto di fontina
    Una noce abbondante di burro a testa.

    Preparazione - Fate bollire le patate con le bucce poi tagliatele in due e passatele nello schiacciapatate oppure sbucciatele a mano e schiacciatele per benino con una forchetta. Fate raffreddare e impastate con la farina (1-3) fino a che diventa un impasto consistente che formi una palla omogenea (4). Quindi tagliate dei pezzetti e fatene dei rotolini (5). Da ognuno ricavate dei tocchetti di circa 1 cm (6). Passateli quindi a uno ad uno su una forchetta per dargli la tipica forma degli gnocchi (7). Infarinateli bene che non si attacchino. Tagliate la mela a tocchetti e fatela rosolare in padella con il burro per qualche minuto. Nel frattempo buttate gli gnocchi nell’acqua bollente e salata; non appena vengono a galla tirateli su con la schiumarola e aggiungeteli in padella (8). Spegnete e spargete di Fontina a cubetti; fate saltare o girate con attenzione e impiattate (9).

     
    E gustate!


    I consigli dello chef
    - Le patate rosse tengono meglio l’impasto
    - Far bollire le patate con la buccia ne preserva la consistenza. Inoltre, tagliandole  poi a metà, quando le passerete nello schiacciapatate questa si separerà automaticamente
    - Quando l’impasto diventa omogeneo continuate a impastare piegandolo anche più volte su se stesso (2)
    - Come capire quando la farina è abbastanza? Quando infilando le dita nell’impasto queste escono asciutte (3)
    - Scegliete una mela che sia croccante e non troppo matura, meglio se acidula per far risaltare i sapori dolci del burro e della fontina.


    Il Ristorante: dalla “Merenda Sinoira” alla “pizza al tegamino di Torino”
    Il Filoverde prende il nome a quel filo invisibile che unisce le aziende agricole di Liguria e Piemonte, con l’obiettivo di portare a tavola e valorizzare produzioni di agricoltura sostenibile, allevamenti selezionati e produzioni artigianali di eccellenza. Situato in una tipica villa chiavarese circondata da un giardino rigoglioso, offre diverse ambientazioni: le salette a volta, intime e raccolte, l’ampia ed elegante veranda utilizzabile anche in inverno e il Tavolo Conviviale da prenotare per i gruppi, che troneggia nella prima sala e da cui si può ammirare lo chef all’opera. Potrete quindi scegliere l’atmosfera che più vi piace per pranzare, cenare e non solo, perché qui le occasioni si moltiplicano, dalla colazione “da hotel” al decotto della buonanotte.
    E se volete fare un’esperienza davvero unica qui e solo qui trovate la Merenda Sinoira, un pasto della tradizione piemontese, simbolo di un’antica convivialità: acciughe al bagnet ross e al bagnet verd, il carpione composto da anguille, fettine impanate, zucchine, melanzane, uova, tinca, insalate di carne, lingua in salsa, capunet, formaggi e salumi. Si fa nel tardo pomeriggio ed è di fatto una cena, compresa di acqua, vino della casa e caffè (minimo 4 persone, su prenotazione, €20).
    Il Menù coniuga sapientemente i sapori e gli ingredienti delle due regioni e propone sia i grandi classici sia rivisitazioni: Fettuccine aglio olio peperoncino cozze e vongole, Risotto gamberi e radicchio,
    Filetto di fassona con porcini, Tris di battuta di carne  al coltello con bagna cauda o uova di quaglia. Ottimo anche il vino sfuso ma si può anche scegliere nella fornita selezione di bottiglie. Per concludere, i prezzi sono onesti e non si paga il coperto: pranzo settimanale 15€ o menù alla carta. In più c’è una novità che vi stupirà: la pizza al tegamino di Torino. Quarant’anni fa era l’unica che si poteva mangiare in città ed è rimasta una tipicità, riscoperta da poco. L’impasto, già lievitato una prima volta, viene steso nei padellini e coperto solo con il pomodoro. Quindi messo in un luogo fresco per altre 12 o 24 ore: all’ordine viene farcito e messo a cuocere nel forno, con padellino, e non direttamente sulla base come avviene per la pizza al mattone.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO FACILE - Via i voucher, arriva il contratto PrestO: ecco cosa cambia e come funziona

      Per sostituire i voucher è nato il contratto di Prestazione Occasionale (PrestO), che imprese e professionisti potranno utilizzare per retribuire prestazioni di lavoro occasionali o saltuarie di limitata entità. La possibilità di attuarle è ammessa per ciascun anno civile, entro ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...