EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO mobile sala/cucina con ta...
    • VENDO camera matrimoniale lett...
    • VENDO vendesi girello ortopedic...
    • VENDO vendesi cassapanca legno ...
    • VARIE cerco appassionato automo...
    • VENDO legna secca di faggio alt...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea, sport

    di Michela De Rosa | 09 Ottobre 2018 | in categoria/e edizione cartacea sport

    Al poligono con mamma: il tiro a segno conquista intere famiglie

    Al poligono con mamma: il tiro a segno conquista intere famiglie

    Nella struttura completamente rinnovata:“Qui impariamo la concentrazione, la disciplina e la fiducia in se stessi e ho riscoperto una forza che non immaginavo di avere”

    Quattro anni fa scrivemmo di questa realtà che attendeva fiduciosa i fondi per ammodernare la struttura e riportarla ad essere degna della sua storia e degli atleti che qui si allenano. Oggi siamo a raccontare la realizzazione di quel sogno.  Ora il poligono di Chiavari si mostra decisamente migliorato, con ricadute sull’impatto estetico, ma ancora più sulla vivibilità delle aree di allenamento. Due i nuovissimi stand di tiro: il piazzale da 50 metri e lo stand da 10 metri che ora è completamente al chiuso, permettendo quindi di allenarsi in qualsiasi condizione meteo. Sono in progetto anche per migliorare il silenziamento acustico durante le attività addestrative dello stand a 25 metri.


    MA CHI VA AL POLIGONO?
    I film ci hanno abituati all’idea di poliziotti e detective che si misurano con la propria mira al cospetto di istruttori che fuori di lì potrebbero benissimo essere scambiati per malviventi. Dimenticate tutto. Qui l’ambiente è molto familiare, sia nell’atmosfera che si respira sia perché - come vedremo più avanti - ci troverete intere famiglie. Poi si scherza, si sta insieme, ci si conosce tutti. Certo, incontrerete i Vigili durante la formazione obbligatoria e chi deve ottenere e mantenere attivo il porto d’armi (es. guardie giurate), ma soprattutto tanta gente comune e diversi bambini e ragazzini che si allenano nel tiro a segno ad aria compressa.

    TRA ATLETI E GENTE COMUNE
    Il tiro a segno ad aria compressa è una disciplina olimpica e si pratica sia con pistola sia con carabina. Attualmente del Poligono di Chiavari fanno parte ventidue atleti agonisti di cui sei juniores. Tra questi due campioni regionali e molte partecipazioni ai campionati italiani. Queste discipline si possono iniziare a praticare a 10 anni e si gareggia individualmente ma è anche possibile partecipare a squadre. A Novembre la Liguria parteciperà per la prima volta al Trofeo delle regioni - che equivale al Campionato Nazionale -, al quale non si era mai qualificata in passato: da Chiavari  partiranno per Napoli Nicola Massone, 15 anni (in foto), per la disciplina carabina e Leonardo Gandolfo, 12 anni, per la pistola. Sempre più bimbi e ragazzini nonchè adulti si stanno avvicinando a questo sport perché permette di allenarsi contemporaneamente a livello mentale, fisico e tecnico sviluppando capacità di concentrazione, predisposizione all’efficacia e fiducia in se stessi.

    Marvina: “Accompagnavo mio figlio, poi mi hanno fatto provare ...”
    Fin da bambino Nicola Massone era attratto dall’idea di “mirare”: alle giostre si fermava solo dove c’era da sparare, poi ha iniziato con il soft ball e seguiva le olimpiadi di aria compressa. Così la mamma, Marvina Capozzi, lo ha portato al Poligono: oggi è, come si è visto, uno dei giovani atleti del vivaio ligure ma la soddisfazione non si ferma a livello atletico: “è sempre stato studioso, ma da quando si allena è diventato ancora più concentrato e responsabile, èd è anche migliorato ulteriormente perché questa disciplina insegna a migliorarsi sempre”.
    Come fanno in genere le mamme, anche Marvina durante l’allenamento del figlio lo aspettava dedicandosi ad altro, nello specifico lavorava a maglia. Poi un giorno l’allenatore Giorgio Spapperi (campione regionale 2017) l’ha invitata per scherzo a provare: “Sono rimasta folgorata. Ho sentito la sfida con me stessa a fare centro, ho scoperto la forza e la concentrazione che neanche sapevo di avere e in più l’ho trovato rilassante, motivante. E’ scattato qualcosa”.
    Così quattro anni fa, a 41 anni, si è iscritta, ha preso anche il porto d’armi ed ora Marvina è rappresentante atleti del Tiro a Segno di Chiavari e si classifica sempre sul podio: “Invito tutte le mamme e donne a provare, per scoprire dei lati nuovi di se stesse”. E sarete più concentrate anche nello studio e lavoro. Anche quello a maglia.

    Prenota una prova gratuita di tiro ad aria compressa
    INFO: Chiavari Via Piacenza 85 Tel 0185.371150



     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...