EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, diritto, edizione cartacea

    06 Dicembre 2017 | in categoria/e attualita diritto edizione cartacea

    TARI: pagate più tasse del dovuto. Ecco come verificare e ottenere il rimborso

    Il deputato del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe L'Abbate; consigliere comunale M5S Federico Solari
    TARI: pagate più tasse del dovuto. Ecco come verificare e ottenere il rimborso

    La scoperta del Movimento 5 Stelle: un errore nel calcolo penalizza i cittadini e anche Rapallo finisce alle IENE

    ll tema “rumenta” è sempre caro a noi liguri. Sarà per il suono quasi onomatopeico della parola, sarà perché abbiamo meno spazio di altri e non sappiamo mai dove metterla, ma la spazzatura tiene sempre banco nelle discussioni tra cittadini. Prima era stata la questione Raccolta Differenziata, poi il “porta a porta” e infine il continuo mutamento dei nomi delle tasse: IMU, Tarsu e Tares, Tari. Oggi a tenere banco è la Tari e l’errore di calcolo costato caro ai cittadini di circa 800 comuni italiani. Della questione se ne sono occupati tutti: quotidiani, programmi televisivi e anche la Commissione Finanze della Camera dei Deputati. Proprio quest’ultima ha accertato l’errore e definito il modo in cui risolvere la questione: risarcire i cittadini.


    Tasse non dovute
    In molti comuni è stata applicata una aliquota errata: la parte variabile della Tari (quella calcolata in base al numero effettivo di membri della famiglia che abita l’immobile) va applicata solo all’immobile principale e non alle pertinenze, alle quali si applica solo la quota fissa moltiplicata per i metri quadrati. Molti comuni però hanno dimenticato questo dettame normativo e hanno applicato la parte variabile anche alle pertinenze, con un conseguente aumento dell’importo finale. Un importo definito quindi “gonfiato” che dovrà essere ricalcolato e che i cittadini dovranno vedersi restituire. Le cose però non sono mai semplici come appaiono: infatti diversi grandi comuni non hanno ancora accertato l’errore e i cittadini non sono in grado di presentare il ricorso. Senza contare il fatto che l’interpretazione delle bollette non è mai intuitiva e, anzi, chi vorrà il rimborso dovrà accertare da sé l’effettivo errore con calcoli e confronti. La notizia positiva è però che il rimborso ci sarà e qualcuno ha già iniziato la procedura per risarcire i cittadini.

    Il caso di Rapallo
    A sollevare la questione a livello nazionale è stato un deputato del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe L’Abbate, prima tramite il blog di Beppe Grillo e poi direttamente alla Camera. Lo stesso deputato in un’intervista al programma Mediaset LE IENE del 26 Novembre cita Rapallo tra le prime città italiane ad aver iniziato il processo di rimborso. A muoversi per primi sono stati infatti i pentastellati che attraverso il loro consigliere comunale M5S Federico Solari, hanno ottenuto che le cifre pagate indebitamente da cittadini vengano restituite: “È la dimostrazione inequivocabile che l’interrogazione del portavoce M5S L’Abbate in Parlamento ha centrato nel segno, svelando quella che è a tutti gli effetti un inganno dello Stato nei confronti di milioni di cittadini e contribuenti italiani – sottolinea Fabio Tosi, portavoce M5S in Regione Liguria – I cittadini di Rapallo ora sanno che potranno rivalersi presso il Comune per vedersi restituita la cifra trattenuta ingiustamente, e lo stesso vale per tutti gli altri comuni liguri inadempienti.”


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...