EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...
    • VENDO vendo camera matrimonial...
    • VENDO vendo n. 2 lettini ortope...
    • VENDO vendo arredamento bagno n...
    • VENDO vendo scarpiera moderna a...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, diritto, ecologia, edizione cartacea

    03 Maggio 2016 | in categoria/e attualita diritto ecologia edizione cartacea

    "Deturpano la cittadina e sono pericolosi": Camogli in rivolta contro i nuovi parcheggi

    "Deturpano la cittadina e sono pericolosi": Camogli in rivolta contro i nuovi parcheggi

    L’esposto alla Procura della Repubblica di Genova l’hanno presentato il 1° aprile ma non è uno scherzo, anzi fanno sul serio i camoglini del Comitato Scalo Ferroviario Camogli insieme al Dott. Andrea Bignone, Presidente della sezione di Genova dell’associazione Italia Nostra e al Comitato No Scalo di Camogli.
    L’obiettivo, come afferma l’Avv. Francesco Chieregato, è “evidenziare palesi e gravi incongruenze (anche procedurali)” legate al Progetto deliberato dal Comune per un intervento urbanistico, a dir poco, epocale (a tutti i livelli, per una cittadina come Camogli), “dai caratteri quasi esclusivamente speculativi-finanziari e che costituirebbe in sé un gravissimo rischio per l’ambiente e l’assetto idrogeologico tutto della zona, ma anche per la pubblica e privata incolumità e per la sicurezza della linea ferroviaria e la stazione FS, a pochi metri dall’area interessata. Il tutto, caratterizzato da iter procedurali sulla cui regolarità si chiede vengano effettuati attenta disamina da parte dei competenti organi giudiziari.”

    In pratica si tratta della costruzione all’interno della centralissima area di Piazza Matteotti di:
    - un parcheggio interrato su 4 piani per la realizzazione di 227 box privati e 8 posti auto, per una profondità di scavo di oltre 13 metri nonché la realizzazione di 36 posti auto in superficie;
    - un secondo parcheggio interrato su 4 piani, per la realizzazione di 225 posti auto a rotazione, per una profondità di scavo di oltre 13 metri
    - 22 posti auto in superficie, in Piazza Matteotti, nell’area antistante il Teatro Sociale (del quale peraltro sono finalmente giunti al termine lavori di ristrutturazione).

    “La costruzione di questi parcheggi interrati rappresenta un danno epocale per la cittadina, ma soprattutto comporta un assai elevato rischio ambientale e idrogeologico. Si costringono inoltre i cittadini camogliesi e i turisti a dover sopportare per un periodo dai 5 ai 7 anni scavi profondi e l’enorme movimentazione all’interno dei ristretti spazi e vie di mezzi pesanti per la rimozione del materiale scavato, con pesantissime ricadute su turismo e attività commerciali, vista anche la quasi certa concomitanza con i lavori di ristrutturazione della struttura Cenobio dei Dogi.”
    Oltre a ciò si deve anche considerare l’impatto finanziario dell’operazione che ha portato il Comune ad accumulare un debito di oltre 2 milioni di euro.


     


    I commenti dei lettori
    Massimo Porlezza:

    D'accordissimo con Sig. Fassone. A fine lavori non si vedrà quasi nulla e tutto tornera come prima se non meglio. E poi scommetto che gli oppositori del
    progetto comunale il loro posto privato lo hanno di sicuro........
    Massimo Porlezza


    :

    D'accordissimo con il sig. Fassone.
    L'Avvocato parla poi di "speculazione finanziaria". A me sembra solo un modo intelligente di venire incontro a una forte esigenza, guadagnando qualche soldo da spendere per la comunità. Forse preferirebbe che il comune facesse come tutti gli altri, cioè lasciare che le macchine rimangano senza percheggi adeguati, per poi sguinzagliare i vigili a far cassa con le multe per divieto di sosta.


    Luigi Fassone:

    Vado controcorrente. Anche l'Avvocato Chieregato,infine,avrà il suo utile in questa faccenda che va avanti da un decennio. Con la parcella che,ovvio,non dimenticherà di creare. A parte gli inevitabili inconvenienti di circolazione durante i lavori per la realizzazione dei parcheggi,che facciamo ? continuiamo a dover sorbirci ferraglia automobilistica "spantegata" nelle camogline strade ? Strade ? Quante ? In origine,tre.Nell'Anno Domini 2016,una sola (Via Bettolo,accesso continuato alla Cittadina,quella che si becca tutto il traffico,mentre le altre due : il lungomare,da anni chiuso alla circolazione veicolare e la mediana,la più importante,Via della repubblica,chiusa a detta circolazione dalle ore 13,00 all'alba del giorno seguente). parcheggi interrati,sovrastati da giardini in fiore,che male farà ai camoglini ? Pensate che quando il glorioso Teatro Sociale riaprirà i suoi fruitori foresti si appropinqueranno alla Perla del Golfo Paradiso tutti a mezzo di strada ferrata ? E i commercianti camoglini,che erano in via di emigrazione pure essi,che ne dicono ?


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...