EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco urgentemente garage...
    • VENDO vendo spolverino vintage ...
    • VENDO vendo giubbino uomo ecope...
    • CERCO LAVORO cerco lavoro part time ne...
    • VENDO vendo poltrona pelle colo...
    • VENDO vendo tastiera yamaha psr...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    DADO FAI DA TE - Farlo in casa è facile, ed è più saporito e sano, specie per i bambini

    Se c’è una cosa bella dell’autunno sono i profumi della cucina: torna la voglia di piatti caldi e magari complessi, come zuppe, risotti, arrosti, mi...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    01 Giugno 2009 | in categoria/e attualita

    Cultura Cenerentola: le idee ci sono, occorre una linea politica a sostegno

    Cultura Cenerentola: le idee ci sono, occorre una linea politica a sostegno

    La cultura è una Cenerentola? A Sestri Levante il calcio la fa ancora da padrone, anche se è uno sport in decadenza e poco educativo, visto il linguaggio che si utilizza nei campi. D’altro lato la moda degli “eventi” ha successo, in una città che offre scenari incantevoli. Il Festival Andersen assorbe molte risorse, ha una buona partecipazione di pubblico ma rimane solo spettacolo (un centinaio, quest’anno).
    Oltre agli eventi però serve lo sviluppo del sapere, in un tessuto urbano privo di identità, dopo la chiusura delle fabbriche e la grande speculazione che nell’ultimo decennio ha prodotto circa un migliaio di seconde case, in una città con meno di 9000 famiglie. Per giunta le nuove zone realizzate hanno una cultura urbanistica che non tiene conto della nuova bio-edilizia (130.000 euro per una villa), né delle new town previste dal piano nazionale del Governo, che prevedono grandi spazi verdi, degli spazi “blu” (laghetti), e traffico all’esterno dei quartieri. Le piste ciclabili poi in Inghilterra sono in chiusura, perché si torna a inserire la bici nelle strade, ma rendendole più sicure, invece di creare ghetti sui marciapiedi.
    Per il sapere esiste la Fondazione Mediaterraneo, che purtroppo è nata grazie alla vendita mal gestita del ricco lascito immobiliare romano affidato nell’anteguerra al Comune dal cav. Fascie. Così si sono persi anni preziosi in litigi, trascurando i progetti.
    Si vedono dei segnali di cambiamento. Alcuni sono visibili: per la prima volta dopo i fasti dello scultore Francesco Messina, la città è tornata a ospitare un artista, che affianca il prezioso lavoro dell’opificio Gioventù e di altri creativi locali. Si tratta dello scultore di origine laotiana Huynh Van Hoang (da noi già intervistato), che dopo essersi formato a Lucca, ha creato un laboratorio in Fontanabuona. Van Hoang in questi giorni espone nei locali della Fondazione Mediaterraneo, in via Portobello 14. La sua opera “Cupido e gli innamorati”, che è stata esposta in passeggiata a mare, in occasione dell’Andersen, dovrebbe essere piazzata nella baia di Levante, visto che rappresenta, come la baia, l’amore perennemente ritrovato, un simbolo per gli innamorati e gli innamorati del mare.
    Quest’anno Sestri ha ospitato un’eccellente edizione del premio Andersen, riservato all’editoria per bambini e ragazzi. Sabato 23 maggio, nei locali dell’ex convento dell’Annunziata sono stati premiati i libri vincitori delle diverse sezioni (divise per età, miglior libro d’arte, illustrazioni etc.). Per la categoria da 0-6 anni ha vinto “Un giardino sottoterra” (Jaca book), che descrive la realizzazione di un angolo verde nel metrò di una città.
    Intrigante “Il ventre della Cosa”, storia di un gruppo di ragazzi che finisce inghiottito da una “Cosa”, dove crescerà una comunità di cittadini, che poi usciranno nel mondo libero per un poco, prima di essere reinghiottiti da un’altra “cosa”. Forse troppo Hard boiled “La lacrima dell’assassino” (San Paolo ed.). Senza dimenticare i riconoscimenti a Goscinny, a Gianni Rodari e allo scienziato Stephen Hawking.
    Nonostante ciò, le divisioni politiche soffocano le idee. Da un lato l’amministrazione non riesce a imporsi il sacro principio del pluralismo, e tende a cadere nell’interventismo onnivoro.
    D’altro lato anche l’opposizione non ha saputo sottrarsi alla concezione che la cultura dev’essere svincolata dalla politica. Così si è sempre e soltanto opposta, senza riuscire a produrre eventi culturali o a imporsi come parte viva della città. Ma come proporsi ai cittadini senza aver dato prova di saper entrare nel dibattito culturale ed esigere la compartecipazione alla scelta delle iniziative nelle strutture ormai esistenti?
    La Mediaterraneo propone che la città diventi sede internazionale di un centro per i diritti dei giovani che vivono nell’area del Mediterraneo (un’idea che in Provincia è stata votata commendevolmente all’unanimità).
    Il progetto si collega con l’Unione per il Mediterraneo promossa pluralisticamente da Zapatero, Sarkozy e dal governo italiano. Se avesse successo, offrirebbe alla città incontri al massimo livello (ministri, docenti, magistrati internazionali), dando una prospettiva internazionale al turismo e un’identità urbana nuova e seria. Si spera che la città riesca a evitare –in questo settore almeno- altre stupide e suicide divisioni. Per il futuro dei giovani servono duttilità e serietà. E’ l’ora di dare corpo alle idee e spazio all’intelligenza.
    Paolo Della Sala

    VERSIONE CARTACEA: PAG. 13 scaricabile in PDF dalla Home Page


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO E LAVORO - COMPRARE E VENDERE CASA IN TEMPI DI CRISI: l'affitto come rata d'acquisto

      Si chiama “RENT TO BUY” ed è il contratto con cui il proprietario concede un immobile all’affittuario con diritto di quest’ultimo di acquistarlo entro un termine determinato (massimo 10 anni), imputando a corrispettivo di trasferimento, in tutto o in parte, i canoni versati.  infatti, si può stabilire quale sia la parte del canone che va a remunerare l&rs...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...