EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    06 Settembre 2011 | in categoria/e attualita

    dal 10 al 25 settembre, Rapallo: Il castello si tinge di bianco e mette le 'Ali per amare', mostra personale di ROsy Maccaronio

    dal 10 al 25 settembre, Rapallo: Il castello si tinge di bianco e mette le 'Ali per amare', mostra personale di ROsy Maccaronio

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

     

    Sabato 10 settembre 2011 alle ore 18:00, al Castello sul mare di Rapallo, si inaugurerà la mostra personale dell’Artista scultrice Rosy Maccaronio e saranno esposte le sue  sculture in marmo, i gioielli e i disegni. La mostra avrà i seguenti orari: Venerdì, sabato e domenica h 15:00- 18:30 e sarà aperta al pubblico fino a domenica 25 settembre 2011

    “A volo d’angelo” di Rosanna Arrighi, Coordinatrice per le Attività Culturali presso l’antico Castello sul Mare di Rapallo.

    Conosco Rosy Maccaronio da molti anni ed ho sempre apprezzato la sua schiettezza e genuinità sia come persona che come artista. Scultrice affermata, fa lavorare la materia con forza e delicatezza, traendo da essa le forme nascoste e invisibili che solo l’ artista vero sa individuare e scorgere oltre lo sguardo umano.Ma non per tutti sono le stesse. Rosy nel marmo e nella creta individua volti e ali di angeli, sembianze umane, forme dinamiche piene di tensione che si propendono verso l’alto. La dimensione tecnica e quella simbolica si fondono perfettamente: la materia accarezzata diviene duttile e armoniosa, espressione compiuta del mondo intenzionale, ed emotivo dell’artista. Alla base di ogni opera non c’è mai un pensiero astratto, ma la percezione di un dato esistenziale individuale e collettivo. Ne “Gli amanti” è evidente il desiderio di comunicazione che si fa eros. Ma non è un eros materializzato o intrigante: l’ala di fianco indica la tensione verso l’alto, quasi un inno alla gioia che, attraversando i corpi, li trascende, li purifica, li unisce. Il tema dell’ala, poi, è molto frequente, ma è declinato in modi e con significati sempre diversi. Spesso, come è ovvio, è un ala che sta per prendere il volo, che, fissata nel marmo con tutta la sua leggerezza oscillante tra luce e ombra, fra realismo e simbolismo, si carica sempre di una sottile ambivalenza, di una pluralità di significati. L’ala rappresenta lo slancio, il bisogno di preghiera libera e purificatrice (Signore, dammi un’ala di riserva), ma anche l’apertura agli altri, l’accoglienza, il seno materno, così caldo e protettivo nel difenderci dai mali del mondo. Cielo e terra si incontrano nella dialettica fra pesantezza della materia e leggerezza dello spirito che genera una nuova creatura in cui ciascuno di noi riconosce sé stesso. I volti, in particolare “La custode dei misteri” sono originalissimi e richiamano l’antica tradizione della scultura dipinta. Stabilendo un nesso inscindibile tra colore e materia, fra pittura e scultura. Questi volti, connotati da labbra e occhi incredibili costituiscono un interessante punto di arrivo nel percorso dell’artista sia sotto il profilo tecnico-sperimentale che quello contenutistico, di significato. “La custode dei misteri” ha in sé un’aura sacrale che però non ha nulla da spartire con la religione misterica di antica memoria: essa è una donna reale oppure trans-umanata, racchiude in sé tutte le donne e ci ricorda che tutta l’avventura umana è orientata e avviata verso un grande mistero che ci circonda e ci sostiene. E il mistero quale contemplazione profonda della verità dell’essere e dell’esistere, forse, solo l’arte può disvelare agli occhi del nostro cuore e della nostra mente. E Rosy Maccaronio ci riesce.

    Le miniature preziose di Rosy Maccaronio - di Alessandra Pennini

    Le sculture gioiello di Rosy Maccaronio sono miniature nelle quali l’artista imprime tutta la magia e il sogno d’amore, dell’unione spirituale, ma anche fisica, con il trascendente.

     

    Il suo non è un amore scontato, ordinario, ma la ricerca continua verso un ideale che possa condurre con le ali della libertà, nei luoghi e nei voli che appartengono solo all’anima e allo spirito, per elevarlo.

     

    L’amore che trascende la  materia, l’amore che si fa desiderio cercando la totalità, l’assoluto, l’infinito.

     

    Ali, cuori che si trasmutano in foglie portate dal vento, delimitano uno spazio immaginario ed empirico, dove i corpi abbracciati degli amanti vengono inseriti e trasportati nel viaggio della vita verso l’eternità.

     

    Condotti per sempre in un’eterna danza che li travolge, ma che in realtà, queste figure, sembrano guidare consapevolmente.

     

     

     

     


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...