EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    01 Agosto 2009 | in categoria/e attualita

    fin al 30 Agosto, Rapalllo: "Flash, sogni senza fine”, mostra personale di Pietro Pignatti

    fin al 30 Agosto, Rapalllo:


    Mostra personale di Pietro Pignatti a Rapallo dal 18 al 30 agosto presso l’Antico Castello sul mare. Orario 16,39/20,30 dal titolo “Flash, sogni senza fine”. Con il Patrocinio del Comune di Rapallo

    Alcuni accenni biografici sono necessari per comporre un quadro di riferimento funzionale alla mostra: Pietro Pignatti è stato un giovane “ribelle” innamorato della fotografia in bianco e nero che poi è diventato architetto e quindi organizzatore di spazi e confort e infine un adulto che “gioca” con le esplosioni di colore. Nel mezzo troviamo spazio e significanza la multimedialità, il digitale e la computer graphic come acquisizioni ed esperienze del tempo presente.
    La sintesi biografica ci aiuta ad individuare gli elementi caratteristici del suo agire artistico. Questi punti focali che si ritrovano nella sua produzione qui esposta, che copre all’incirca un trentennio, dal 1977 all’oggi, e che sono in sostanza tre.
    Il primo, più legato al mestiere di architetto, il secondo elemento caratterizzante è il colore o meglio l’uso che ne viene fatto, e infine l’aspetto nostalgico, romantico, in una parola “emotivo” che si ritrova nei lavori di Pignatti.
    Piero Pignatti è un architetto di cinquant’anni ma la capacità di suggerirti trasformazioni radicali, cambi di ambiente o di atmosfera imprevedibili è tipica di un pittore. La sua pittura infatti può essere messa in rapporto con i fumetti (Hawke, credo, per tutti i retini utilizzati) e degli illustratori beat che spesso usavano manipolare le fotografie delle star per le copertine dei loro dischi quando c’era ancora il vinile e la tv era solo black & white. Il pittore Pignatti attinge al gigantesco repertorio iconografico della Pop Art, generato da un complesso fenomeno di riduzione alla cultura urbana di massa, allo stereotipo, con l’ostentata manomissione dei segni e dei significati. Pietro Pignatti parte dalle fotografie banali dei viaggi con gli amici o delle feste a cui ha partecipato, scattate sugli sfondi panoramici previsti dalla pubblicità e le trasforma in immagini fantastiche con un notevole gusto della manipolazione realizzato mediante una violenta riduttività coloristica. L’eccesso narrativo che caratterizza quasi tutti gli artisti Pop, in Pignatti diventa capacità controllata di far uscire il racconto dal linguaggio specifico della visione per aggiungergli un contenuto metafisico. La tecnica dello spiazzamento relazionale tra i personaggi e l’ambiente che li contiene, collega il suo iperrealismo col fascino misterioso del surreale.I suoi personaggi-amici tolti brutalmente dalla tranquillizzante realtà quotidiana si ritrovano dentro spazi invasi da accesi cromatismi che annullano i dati ottici organizzativi della prospettiva, o si muovono sull’orlo di abissi in prossimità di pianeti roteanti che rendono ancora più evidenti le metafore esistenziali. Gli amici che provengono da foto diverse si ritrovano nelle sale di un palazzo nobiliare o di un locale o di un pub; il giovane in accappatoio si materializza in un’improbabile palazzina Liberty, dalla quale può anche ritornare alla spiaggia di origine; l’uomo che dà le spalle all’attrice dal volto fascinoso è stato catapultato in una villa californiana, di cui è lecito sospettare un’esistenza di mera immagine pubblicitaria. Nelle opere di Pignatti si coglie il senso dell’uomo contemporaneo che si ritrova in situazioni di assoluta alienazione, anche quando percorre gli spazi confortevoli delle località vacanziere, in atmosfere inquietanti per le condizioni di precarietà del passaggio umano, le cui uniche impronte sono quelle rilevabili dalla macchina fotografica. Nello spazio dell’Antico castello sul mare di Rapallo le opere di Pignatti emergono in quanto le stesse visioni dello spazio dei suoi quadri si ritrovano negli antichi spazi del castello. Passando e guardando fuori da una delle finestre del castello per ammirare il magnifico paesaggio di Rapallo e andando oltre ammiri una delle opere di Pignatti, e passando da quadro a quadro ammiri il solare paesaggio di Rapallo con un continuum di spazio di colore e l’emozione profonda del paesaggio solare all’esterno.
    Marzio Vignolo


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...