EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...
    • VENDO vendo camera matrimonial...
    • VENDO vendo n. 2 lettini ortope...
    • VENDO vendo arredamento bagno n...
    • VENDO vendo scarpiera moderna a...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    01 Febbraio 2009 | in categoria/e attualita

    Le rotonde a fagiolo, i lampioni verdi, il posteggio all'amianto, la rosa dei venti al contrario: stiamo proprio perdendo la bussola

    Le rotonde a fagiolo, i lampioni verdi, il posteggio all'amianto, la rosa dei venti al contrario: stiamo proprio perdendo la bussola

    Di cosa ha bisogno Sestri Levante? Di cultura, non di propaganda. Di informazione corretta e pluralista. Anche se la città è inserita in un contesto ancora splendido, nonostante il migliaio di seconde case realizzate nell’ultimo decennio (i residenti sono 18.000 circa), le magagne di una cattiva impostazione vengono continuamente alla luce. L’attuale assessore ai lavori Pubblici non è responsabile per opere avviate dal suo predecessore, però tutti i lavori in corso sembrano ipotetici come le Avventure del barone di Münchhausen: la rotonda in cima a un dosso in localita Francolano; la rotonda a “fagiolo” su cui si sono già stampati diversi automobilisti (ma tornare al semaforo sarebbe peggio). Un posteggio su una nuova spiaggia fatta con ciottoli all’amianto, che per fortuna è in ritardo sui tempi dichiarati (perché non abbatterlo?). Infine l’idea di costruire altre case per residenti a Santa Vittoria porterà a un dissesto del traffico, con tutti in macchina per andare in una città che nel centro storico è deserta, perché adibita a seconde case. Wow.
    Sul dissesto urbano il dialogo è difficile. Ma su altre urgenze è possibile e necessario. Altrimenti si continuerà a incappare in errori madornali.
    La passeggiata a mare, per esempio. Si cominciò col tentativo di realizzare il terzo porto turistico in otto chilometri, idea respinta da un referendum. Si continuò con la scelta della nuova pietra per la pavimentazione, scovata sui monti della Corsica, mentre ce n’era una quasi uguale in Val Fontanabuona, e del tutto inadatta al passeggio (è buona per una pista da cross). Si perseverò con la disintegrazione delle tamerici, sostituite da palme che diventano in breve un traliccio di legno. In passeggiata c’è una decina di diversi tipi di lampione, tra cui “brilla” una parte dotata di raccappricciante luce verde, repulsiva persino per un cimitero. Questo sembrava già abbastanza, se non fosse che nei giorni delle feste di Natale è stata inaugurata una piazzetta, dove una Rosa dei venti doveva indicare le giuste rotte da seguire. Qui, in una terra di marinai, anche le pietre sanno dov’è il nord. Comunque, per decretare le giuste coordinate geografiche sulla Rosa dei Venti è stato convocato un architetto.
    Costui si è posizionato sulla piazzetta che sormonta la spiaggia. Come hanno precisato gli amministratori, questo "esperto" possedeva non una, ma ben tre bussole. Evidentemente però sia Architetto, sia i consulenti che lo circondavano, erano privi persino di occhi, ché per decidere l'orientamento bastano il sole o il muschio. Invece hanno seguito il responso di tre bussole, che però erano sfasate dalla presenza di travi di ferro sotto i loro piedi… Di conseguenza la Rosa dei venti è stata inaugurata con i punti cardinali sballati, grazie a questi Serbelloni Vien Dal Mare e nonostante l'avvertimento di una ex assessora, che essendo figlia di pescatori sapeva da sé da dove soffiano i venti.
    Così la nuovissima Rosa dei Venti è stata inaugurata recando il SUD orientato verso la Francia, col Maestrale che soffia da Milano, col NORD orientato verso la Serbia. Lungi da noi l’idea di processare l’architetto. E’ il “sistema” che non va.
    La scorsa settimana il circolo Matteotti ha attivato una raccolta di aiuti per la popolazione di Gaza, colpita dai bombardamenti israeliani (e dalla dittatura dei terroristi di Hamas). Il Comune ha dato il suo sostegno, sbagliando non una, ma una decina di volte. Per gli aiuti umanitari ci sono le chiese (per chi crede) e associazioni come Unicef e Medici senza Frontiere per i laici, pertanto non serve che la politica offra aiuto solo a una parte (Israele è stata bombardata da 5000 razzi lanciati da Gaza senza che nessuno protestasse, e Hamas ha ammazzato centinaia di palestinesi moderati e funzionari Onu, senza che nessuno parlasse. In Cecenia sono morti 300.000 esseri umani senza che nessuno fiatasse, lo stesso sta avvenendo in Darfur e Somalia).
    E’ importante che su questi temi non si commettano errori. Occorre un dialogo costruttivo, senza barriere e moderato, unico modo per salvare la città.
    O si fa così o si perderà non il "potere", ma la città, la ricchezza, il futuro. Sembra che l’iniziativa di avviare un confronto pubblico tra le diverse componenti sociali e politiche si farà presto. In tempi di crisi ci si deve unire per coordinare le forze ed evitare errori. Si può lavorare insieme su alcuni punti: informazione, scuola, cultura e sviluppo economico. Gli esempi di sopra dovrebbero essere sufficienti a spingere Sestri all’unità contro una crisi che non è soltanto economica.
    Paolo della Sala


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...