EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE cercasi in affitto magazz...
    • VENDO confezione bigodini sigil...
    • VENDO 4 sedie di chiavari ditta...
    • VENDO nuovo!: beauty case rober...
    • VENDO enciclopedia motta (mitic...
    • VARIE cerco uova fecondato di g...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Elegante ricetta autunnale: lo stinco all'uva e mele

    Ecco una ricetta da vero chef, ma a portata di tutti!Per 4 persone prendete 2 stinchi di maiale o vitello, circa 300 gr di uva mista, 1 cucchiaio di miele, erbe aromatiche, 100 gr di burro, 1 cucc...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    18 Agosto 2011 | in categoria/e attualita

    Personaggi: la Rosa e ‘Mignin'. La ‘matta' del paese, il suo gatto e lo strano che ha lasciato

    Personaggi: la Rosa e ‘Mignin'. La ‘matta' del paese, il suo gatto e lo strano  che ha lasciato

    La Rosa, a Camogli tutti la conoscevano così, con questo semplice nome ed è tutto quello che si poteva sapere di lei. Era quella che si potrebbe definire “una tipa strana”. Se era di buon umore, si fermava a salutarti e il tema preferito delle sua conversazioni era il tempo. “Che freddo fa oggi - oppure che caldo” secondo le stagioni, oppure ti mostrava il suo nuovo piumino, il suo nuovo vestito o borsetta che fosse. Se invece era di cattivo umore era capace di sussurrarti dietro le più terribili parolacce che le venivano in mente. La Rosa era una donna sola, viveva in un piccolo appartamento prima con un cane, vittima di urla che salivano per tutte le scale del condominio, poi, quando il cane è morto è arrivato un gatto, Mignin, così lo chiamava, non gli aveva mai dato un vero nome da gatto, o forse si. Era rimasta sola tanto tempo fa, io me la ricordo, da bambina, quando abitava al quinto piano del mio palazzo e vedevo la madre affacciata al balcone, una donna dal viso arcigno, sempre vestita di nero, a me faceva un po’ paura, ma stava lassù e pensavo che non potesse farmi alcun male. Poi c’era anche un fratello, anche lui, si diceva, un po’ strano, ma sono morti tutti, la madre prima, poi il fratello ancora giovane e lei si è trasferita in quel piccolo monolocale. Se fosse vissuta tanto tempo fa, in un piccolo paese, sarebbe stata definita “la scema del villaggio” ma non lo era, era furba come una volpe. Nessuno sapeva quanti anni avesse e sarebbe stato impossibile dirlo. Vestiva sempre in modo decente, viveva di una piccola pensione e, lei diceva, del vitalizio lasciatole da un ipotetico fratello ammiraglio: vero o falso ? Non si saprà mai. Stava spesso seduta su un muretto in fondo alle scale che conducevano al suo alloggio e dava da mangiare ai piccioni o ai gatti, ed era proprio quando era lì che diventava più pericolosa. Una volta è successo a me, mi ha sussurrato un insulto mentre passavo ed io non ho voluto lasciaglielo passare, l’ho rimbrottata e non ci ha più provato. Qualche volta la si vedeva correre giù per le scale inseguendo con una scopa il povero Mignin, un bel gatto bianco con due macchie sulla testa e la coda da soriano. Questo piccolo felino stava spesso dietro le sbarre della finestrella della cucina e quando passava qualcuno faceva le feste strofinandosi, come a cercare una carezza.
    Poi, alla fine della scorsa estate, la Rosa si è sentita male per strada, l’hanno portata via con l’ambulanza e non è più tornata a casa sua. Ci ha messo sei mesi a morire e il povero Mignin per tutto questo tempo è rimasto chiuso in casa, da solo, al buio. Solo la bontà di un gentile signore, che andava due volte al giorno a portargli da mangiare, l’ha salvato. Nessuno voleva portare via il suo gatto finché la Rosa viveva, ma quando se n’è andata si doveva prendere una decisione. Per due giorni è stato ospitato nel mio giardino, era ridotto male, aveva perso tutto il pelo e la pelle rosa lo faceva sembrare quasi un piccolo porcellino, poi, sempre quel gentile signore, lo ha portato in un terreno nelle vicinanze dove si trovano altri gatti con i quali, per fortuna, ha fatto subito amicizia. Ora è un gatto libero, ha imparato a muoversi nei dintorni, gli è ricresciuto il pelo, sta bene e spesso quando lo incontro viene a farmi le capriole sui piedi, sempre in cerca di una carezza, poi, spesso, sale le scale e va ad accucciarsi davanti alla porta della sua padrona, aspettando il suo ritorno. La Rosa non c’è più, ma devo dire la verità, nonostante la sue stranezze a me manca, era uno di quei personaggi che fanno parte di una comunità e che quando spariscono, più o meno strani che fossero, lasciano un .
    Annamaria 'Lilla' Mariotti
    commenta e inoltra

    Tratto da CORFOLE! del 8/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    anonimo:

    Io vorrei lasciare un commento, anzi una precisazione, vorrei dire che mi chiamo Annamaria "Lilla" Mariotti e che ho scritto io questo articolo. Non è una questione di vanità o altro, ma solo per il fatto che io abito nello stesso stabile dove viveva la Rosa e la conoscevo bene, e da tanto tempo, per questo ho voluto tributarle questi ricordo, perché, come dico alla fine dell'articolo, nonostante qualche piccolo scontro che io possa vere avuto con lei, come tanti altri d'altronde, ora mi manca la sua presenza, per quanto ingombrante potesse essere.
    Un grazie a tutti.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO E LAVORO - Come chiedere l'esenzione del canone RAI

      Dal 2016 scatta la presunzione di possesso di apparecchio soggetto all'addebito del canone RAI per tutti gli intestatari di utenza di energia elettrica nella casa di residenza anagrafica. Chi non possiede una Tv ha l'onere di dichiararlo, annualmente, al fine di evitare l'addebito. Con un provvedimento del 24/3/2016 l'Agenzia delle Entrate ha presentato il modulo d...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...