EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO bellissimo divano 3 posti...
    • VENDO camera ponte 2 letti 6 an...
    • VENDO causa cessazione attività...
    • VENDO vendo chicco 360° seggiol...
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Il pesto Patrimonio dell'umanità dell'Unesco: è il piatto italiano più amato dai turisti stranieri. Ora va promosso e tutelato

    Secondo un recente studio della catena alberghiera Soft Living Places il pesto alla genovese è al top fra i piatti più amati dai turisti stranieri venuti...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    cucina, edizione cartacea, storia locale

    di Simone Parma | 05 Marzo 2017 | in categoria/e cucina edizione cartacea storia locale

    “De Marsu, chi nu pő anà cäsòu, vàghe descàsu!”: uova, falò e piedi scalzi i riti per salutare la Primavera

    “De Marsu, chi nu pő anà cäsòu, vàghe descàsu!”: uova, falò e piedi scalzi i riti per salutare la Primavera

    Marzo è il risveglio della natura ma anche dell’uomo dal lungo letargo invernale

    In città l’arrivo di Marzo significa semplicemente “giornate più lunghe”, ma in campagna questo mese rappresenta il “capodanno” dei lavori e la liberazione dalla morsa del freddo. Da sempre definito “u descià o ù desciu”, cioè il risveglio, anche l’equinozio (quest’anno il 20 Marzo) ha da sempre le sue tradizioni e i suoi rituali.

    Via le scarpe!
    “De Marsu, chi nu pő anà cäsòu, vàghe descàsu! (A Marzo chi non può indossare le scarpe, vada scalzo!) e in effetti quando ero piccolo e arrivava il primo sole caldo vedevo mio nonno camminare scalzo nei dintorni di casa. Mi faceva proprio un effetto strano, pensando che uno dei miei incubi più grandi era quello di andare a scuola senza scarpe. Così lui mi raccontava che un tempo (ma in realtà ancora oggi qualcuno continua la tradizione (LEGGI QUI: "La mamma che corre scalza") si andava persino per funghi scalzi, nei boschi, in mezzo ai ricci. Provavo dolore solo al pensiero, ma le storie mi hanno sempre affascinato, così quando la mamma non poteva vedermi, lo imitavo andando scalzo, ma quasi sempre mi facevo male. Troppo delicati i nostri piedi senza la spessa pelle del nonno. Beh, ancora oggi qualche volta mi concedo il lusso di andare scalzo sul viottolo di ardesia intorno a casa e quel senso di libertà antico mi riporta alla mente i nonni e le loro storie, che se non vengono tramandate rischiano di andar perse, come le impronte dei piedi bagnati sull’ardesia.

    L’uovo propiziatorio: andava preso in un giorno preciso, e cucinato e mangiato con un rito
    In alcune zone dell’entroterra le donne prendevano il primo uovo deposto la mattina del Lunedì precedente l’Equinozio e, dopo averlo portato a casa, lo avvolgevano ancora intero in una pasta dolce e lo cuocevano nella stufa: il dolce veniva poi mangiato la mattina dell’equinozio come augurio di prosperità. A partecipare a questi banchetti non erano solo gli umani, ma i dolci venivano condiviso in piccola parte anche con gli animali della stalla, a simboleggiare una stretta unione fra uomo e animale. L’equinozio veniva salutato anche con un fuoco, acceso nelle fasce e riportato nella stufa di casa, a simboleggiare luce e rinascita.



    Fonti: symphytumtradizioniliguria.blogspot.it (di Carla Croce) - "Il Bugiardino 2009", Ed. Piemme  - “Cultura contadina in Liguria - la Val Graveglia”, Hugo Plomteux


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE -L'affido condiviso

       A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.comSuccede spesso che le condizioni di separazione o divorzio determinate dal Tribunale (o dai genitori stessi) non vengano poi rispettate da uno dei due coniugi, in special modo per quanto riguarda il rispetto del diritto di visita ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...