EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...
    • VENDO vendo coppia pneumatici m...
    • VENDO vendo 2 gomme semi nuove ...
    • VENDO scarpiera 4 ante tinta le...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CONIGLIO FARCITO CON ROSE E CALENDULE

    Ingredienti: 1 coniglio disossato, 100 g di salsiccia fresca, il fegato del coniglio o 50 g fegatelli di pollo, 1 spicchio d'aglio, 30 g di funghi secchi rinvenuti, basilico, mezza cipolla, una gratta...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    sport

    di Noceti - De Rosa | 02 Febbraio 2016 | in categoria/e benessere edizione cartacea itinerari salute sport tempo libero

    Una “passeggiata” di 10.000 km - La clamorosa impresa di un pensionato camoglino: ha attraversato la Russia a piedi, da solo

    Una “passeggiata” di 10.000 km - La clamorosa impresa di un pensionato camoglino: ha attraversato la Russia a piedi, da solo

    Un pazzo tentativo di fuga dalla routine o un’intensiva interpretazione della sfida a sé stessi? Delle due, l’una…o forse entrambe! Nasce così la storia di Pier Luigi Delvigo, 67enne pensionato che ha da pochi mesi ultimato la più clamorosa delle imprese: attraversare l’intero territorio russo. Da solo. A piedi. Con un passato da mezzofondista, prima che problemi muscolari lo costringessero a “convertirsi” alle camminate in solitaria, il camoglino ha mantenuto il salutare vizio del moto. Lunghe passeggiate che lo hanno perfino reso in grado di snobbare la possibilità di una seconda partecipazione al cammino di Compostela, perché “lì è tutto organizzato, zero difficoltà”. Urgono emozioni più intense.

    E l’avventura parte nel 2010, con Delvigo impegnato a calcare i suoli baltici, dove, tra incontri bizzarri e prime volte storiche (“difficile trovare da dormire e in Lettonia compro la mia prima tenda. A 63 anni.”), varca le porte di San Pietroburgo e si convince: “questa Russia s’ha da attraversare!”. Beh, l’accento manzoniano è forse di troppo, ma aiuta a conferire epicità a una sfida che ha dell’incredibile.


    E che non è stata priva di intoppi: a San Pietroburgo-Mosca tanto per cominciare, all’ombra della celebre Piazza Rossa (precisamente ad Ekaterinburg) arrestò la prima tappa, causa scadenza del visto; l’anno dopo arrivò fino a Babushkin, sulla riva meridionale del lago Bajkal, mentre il 2013 fu poco proficuo (si fa per dire) a causa del riacutizzarsi di alcune infiammazioni muscolari che lo costrinsero a interrompere la marcia dopo soli 36 giorni. 


    Poco male, considerata la forza d’animo del personaggio, che si cibava di zuppe tipiche, “le ho assaggiate praticamente tutte”, e comprava, nelle modeste botteghe, pane (“una leccornia quello russo con Nutella”), acqua e succhi, per la sera o in previsione di finire in luoghi inabitati. Il gran finale12 mesi dopo, quando, recuperata la condizione atletica con camminate preparatorie nella sua Camogli, gli sarà sembrato un attimo affrontare gli ultimi 2182 Km che lo hanno condotto a Vladivostok, estrema punta orientale al confine con la Cina.


    La’ dove vendono i sassi perché sono rari come diamanti
    Una traversata ricca di incredibili sorprese, umane, culturali e paesaggistiche: “ho dovuto spiegare ai russi di Vladivostock che prima dei monti Urali nelle strade venivano venduti i sassi. Non ci credevano, ho dovuto mostrare loro le foto. Nell’area da San Pietroburgo agli Urali infatti c’è solo terra, sempre terra, tutto pianeggiante, tanto che è difficile capire la direzione dei fiumi. Trovare un sasso è come trovare un brillante”. Poi in Siberia  un altro spaccato di realtà davvero incredibile: “per loro vivere 3-4 mesi a meno 30°- 50° sono la normalità e si arrabbiano quando sentono che i moscoviti quando sono solo a -30 non vanno a lavorare.” Il che dalla nostra calda Liguria fa pensare!

    Oltre 10.000 km con 30kg sulle spalle
    Ben 10650 Km in 279 giorni di marcia: “una media di 35 km al giorno il primo anno, il secondo sono salito a 44,5 di media per 15 ore di cammino”. Il tutto con uno zaino di circa 30kg sulle spalle con il necessario per vivere. Ma non proprio tutto: “le zanzare sono noiosissime! Così una volta, a una signora che mi offriva ospitalità, chiesi solo una pomata protettiva”. E per sopravvivere al clima e a eventuali incontri strani? “Il clima è simile al nostro, solo più secco, quindi la calura estiva è persino più piacevole. Riguardo ai pericoli, non ho mai avuto incontri spiacevoli.“

    Quella signora che mi ha portato la zuppa sul fiume in bicicletta
    Quello legato all’ospitalità è un tema che sta molto a cuore al protagonista: “il popolo russo è molto ospitale. Per loro accogliere a casa un forestiero incontrato per strada è normale, aiutarlo quasi un obbligo. La gente si fermava e mi chiedeva di cosa avessi bisogno e se non avevano l’acqua, per me indispensabile, mi porgevano dei soldi. Si mettevano la mano sul cuore e mi dicevano che dovevo accettarli. Perfino la Polizia locale, vedendomi in tenda, mi offrì una camera di hotel, ma declinai l’invito”.
    L’apice dell’accoglienza arriva dove meno te lo aspetti, in un posto isolato in Siberia, dove a una donna in bicicletta chiede consigli su dove mettere la tenda: “Là, vicino al fiume, così ti potrai anche lavare”, mi dice. “Ci vado e dopo qualche ora al calar della sera sento chiamare. Era questa signora che era tornata con un pentolino di minestra calda. Però non avevo il cucchiaio. è risalita in bicicletta ed è andata a prenderlo”. Gesti non pervenuti in Germania: “l’ho percorsa nel 2015 ricevendo poca considerazione. L’unico è stato un camionista musulmano che mi ha invitato a casa sua. Una persona squisita”. E viene da chiedersi, qui in Liguria come sarebbe andata?

    L’unico vero limite? La mente.
    Una grande lezione quella regalataci da questo turbo-nonno, visto che fonti Istat confermano il preoccupante trend secondo cui un italiano su tre, dai 18 ai 69 anni fa vita sedentaria. Lui consiglia le camminate a tutti “perché aiutano a liberare la mente. Sono stato “perseguitato” dall’Agenzia delle Entrate per 10 anni, ne sono uscito bene ma non nascondo che il viaggio in Russia mi ha permesso di non mettere le mani al collo a qualcuno! È un modo di rimettersi in gioco e sentirsi vivi”. Certo, attraversare un intero paese a piedi, non è per chiunque, ma una rilassante passeggiata in riva al mare o tra i nostri carruggi è consigliato a tutti, scolari sedentari, lavoratori stressati e anziani dall’animo stanco. Lo stesso Delvigo ritiene di aver colto un’opportunità di crescita, “scoprendo qualità, soprattutto mentali, che pensavo sconosciute in me”. I limiti quindi ce li poniamo noi: “non ho tempo”, “non fa per me”, “non ho l’età”, “non posso, “non devo”. Schemi che una volta spezzati ci rendono liberi e ci portano là dove non avremmo mai pensato. Fosse solo “qualche metro più in là del solito”.

    Tratto da CORFOLE! del 2/2016, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Carla:

    Un uomo di ferro, un camoglino doc. È ritornato nella sua Camogli? La famiglia lo ha atteso x tsnto tempo. E bravu ommu de fero.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      BANCA E FISCO - Mutuo insostenibile? Ecco cosa fare

      Da che abbiamo iniziato questa attività, i casi maggiormente riscontrati sono quelli di famiglie alle prese con la rata del mutuo che, aumentando mese per mese, è arrivata ad essere  insostenibile. Queste vicende riflettono forti sofferenze umane che vedono come epilogo il pignoramento o una svendita del bene primario. Quando una famiglia deci...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...