EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO causa cessazione attività...
    • VENDO vendo chicco 360° seggiol...
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Metti in tavola le nocciole di Chiavari: dopo decenni di abbandono riprende l'antica produzione locale, ora tutelata da un marchio (RICETTA BISCOTTI DELLA GIOIA!)

    Il forno acceso, le mani in pasta, il profumo di dolci in tutta la casa... cosa c’è di più festoso? Abbiamo pensato allora di proporvi una ricetta ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, diritto, edizione cartacea, esperti

    04 Giugno 2013 | in categoria/e attualita diritto edizione cartacea esperti

    DIRITTO UTILE -Cedo un terreno, devo sempre pagare l'IRPEF?

    DIRITTO UTILE -Cedo un terreno, devo sempre pagare l'IRPEF?

    Alcuni lettori ci chiedono quali conseguenze fiscali vi siano a livello di imposta sul reddito relativamente alla cessione di un terreno.
    In maniera molto semplice possiamo rispondere: se il terreno non è edificabile, non dovrò pagare nessun tributo a livello di imposta sul reddito; ma se è edificabile la legge prevede che si debba pagare un tributo calcolato sul valore che risulta dalla differenza tra il prezzo di cessione  e il prezzo d’ acquisto (tale valore in linguaggio tecnico si chiama “plusvalenza”). Tuttavia il problema di fondo è il seguente: ci si deve chiedere quando un terreno, ai fini fiscali, può definirsi edificabile e quando non può invece definirsi tale.
    Con una  recente pronuncia (01/03/2013 n. 5166) la Corte di Cassazione ha ritenuto di distinguere, proprio ai fini fiscali, tra edificabilità di diritto e edificabilità di fatto. Il primo tipo di edificabilità si configura quando le norme urbanistiche qualificano quel terreno come edificabile. Il secondo tipo di edificabilità si delinea quando, pur in assenza di norme che definiscono quel terreno come edificabile, siamo in presenza di determinati elementi che rendono quel terreno suscettibile di utilizzazione edificatoria (uno degli elementi poc’anzi menzionato può essere individuabile, ad esempio, nella vicinanza ad un centro abitato). La Cassazione, in maniera abbastanza discutibile, fa discendere dai terreni edificabili di diritto e dai terreni edificabili di fatto la stessa conseguenza, ossia la tassazione delle plusvalenze in caso di cessione dei terreni stessi. Questo orientamento della Suprema Corte, sicuramente penalizzante per il contribuente, si scontra però con il dato normativo. Infatti una legge del 2006, ad oggi non modificata né abrogata, stabilisce che  un’area è da considerare fabbricabile, tra l’altro anche ai fini IRPEF, se risulta utilizzabile a scopo edificatorio in base allo strumento urbanistico generale adottato    dal Comune, indipendentemente dalla approvazione della regione e dall’adozione di strumenti attuativi del medesimo. Quindi, secondo la legge, non esisterebbero terreni edificabili di fatto. Pertanto quei terreni che potrebbero essere edificabili, ma che non sono stati ancora resi tali in conformità allo strumento urbanistico del Comune, non possono generare plusvalenze tassabili. Concludendo: nel caso in cui venisse notificato un atto impositivo pretendendo il pagamento dell’imposta sul reddito a seguito di cessione di terreno edificabile, leggete attentamente le motivazioni dell’atto e, se lo ritenete opportuno, rivolgetevi ad un professionista competente onde valutare la legittimità della pretesa erariale.

    Diritto utile - A cura dell’avv.  Gabriele Trossarello
    CONTATTI: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com

    Tratto da CORFOLE! del 6/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - ACCETTAZIONE E RINUNCIA ALL'EREDITA'

      L’art. 459 del Codice Civile afferma che “l’eredità si acquista con l’accettazione…” a differenza di quanto accade in altri Paesi europei come Francia e Germania dove la qualità di erede si acquista automaticamente alla morte del de cuius (c.d. saisine ereditaria). Sono previste varie forme di accettazione, in particolare l’art. 475 c.c. dis...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...