EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    cultura, edizione cartacea, storia locale

    di Vittorio Rosasco | 03 Aprile 2012 | in categoria/e cultura edizione cartacea storia locale

    RANGHINELLI - Le fedi requisite, le ringhiere smantellate per farne cannoni, le leggi razziali e le bombe: un incubo finito il 25 aprile

    RANGHINELLI - Le fedi requisite, le ringhiere smantellate per farne cannoni, le leggi razziali e le bombe: un incubo finito il 25 aprileGENOVA 1945 - la resa dei tedeschi del Gen. Meinhold (archivio storico della resistenza Sestri P.)

    L’oro e il ferro alla Patria! Ma finivano nelle mani dei soliti arraffoni
    Per me è deprimente ripensare agli episodi che hanno caratterizzato il periodo di guerra. Episodi amari come la campagna molto pubblicizzata “Oro alla patria” accolta con entusiasmo e fanatismo che toglieva alle donne le vere nuziali e i gioielli di famiglia. Gerarchi fascisti e non solo ne fecero incetta e chi aveva avuto delle perplessità gli furono confermate a fine guerra quando, per esempio, una signora esibì incautamente gioielli riconosciuti dalla proprietaria con conseguente gazzarra pubblica. Altra campagna attuata meticolosamente era “Ferro alla patria”. Tutte le inferriate, le recinzioni, le cancellate, anche quelle delle ville patrizie, spesso veri capolavori in ferro battuto di fabbri artigiani, vennero tagliate e fuse per…costruire cannoni! Anche le vendette personali durante o subito dopo la fine della guerra, mascherate da operazioni belliche, sia da parte di crudeli fascisti che di partigiani o pseudo tali furono molte. Un orrore. Non merita raccontare specifici casi. Racconterò invece il pesante clima che si viveva, i bombardamenti delle città anche piccole, l’afflusso massiccio verso le campagne di migliaia di sfollati, povera gente senza più nulla, affamati, consapevoli solo di aver salvata la vita.

    Le leggi razziali, l’uomo nascosto nell’armadio e le bombe su Gattorna
    Voglio raccontare un episodio non noto che s’inquadra nella vergognosa “legge razziale”.  Aveva trovato rifugio da Genova una famiglia composta da una giovane signora il cui marito diceva essere in guerra, le due meravigliose figliolette di tre e quattro anni e il vecchio padre. Si fermava spesso a chiacchierare ai piedi della scala sul cortile interno dove c’era un po’ il raduno del vicinato commentando i fatti del giorno. Si accedeva da un porticato seminascosto attraverso il quale raramente passavano estranei. Quel pomeriggio improvvisamente apparvero due militari e la signora ebbe una visibile reazione di terrore. Alle pronte rassicurazioni dei militari meravigliati disse prontamente “Siamo tanto scossi”. Il motivo si seppe solo a guerra finita. Il marito, ebreo, per anni visse segregato in casa senza mai uscire e si nascondeva dietro ad un armadio quando c’era sentore di perquisizioni che per la verità non ci furono mai. Lo conoscemmo a guerra finita fresco in volto ma precocemente incanutito.
    Diede molte preoccupazioni l’ordinanza di esporre sulla porta d’ingresso della casa l’elenco delle persone che vi abitavano perché c’erano proscritti rientrati dopo l’8 settembre che dovevano stare nascosti; ci furono momenti di panico quando fu bombardato con tre bombe il ponte di Gattorna e che fortunatamente non colpirono le case…

    E venne finalmente il 25 aprile ma iniziò la mia guerra con una strana febbre
    Dopo un anno esatto anche noi rientrammo in Seminario con la gioia di poter riprendere studi regolari. Nel gennaio del 1946 ebbi un attacco influenzale molto forte che mi lasciò uno strascico inconsueto: qualche linea di febbre il pomeriggio. Per timore che potesse nascondere una malattia ben più seria come la tubercolosi mi fecero diverse radiografie ai polmoni a distanza di mesi senza che risultasse nulla. Ricordo che l’ultima volta il radiologo, dott. Levaggi, rude e di maniere spicciole ma con un cuore grande così, mi disse: “Se vieni ancora ti prendo a calci nel…” Cosa poteva provocare quella febbriciattola? Mistero. Passarono i mesi senza soluzioni, senza particolari dolori sempre nell’incertezza finchè mia sorella decise di farmi visitare dal Prof. Biancheri, un luminare amico di una famiglia conoscente. La ricordo bene quella visita. Coricato sul lettino il professore mi palpò nel basso ventre e mi fece scendere. “Devo essere operato?” chiesi senza neanche sapere per cosa. “Se vuoi andare in paradiso, no” rispose secco. Subito ricoverato e operato dallo stesso professore mi diede il responso “Appendicite purulenta in via di perforazione”. Mi spiegò che a breve tempo si sarebbe trasformata in peritonite con conseguenze imprevedibili. E pensare che non avevo mai sentito dolore all’inguine né il senso di pesantezza che la malattia comporta. Da quel giorno sparì anche la febbre pomeridiana. Dopo il pericolo difterite della quale ho scritto qualche tempo fa, questo fu il secondo grave rischio di andare al Creatore ma altri ne avrò in seguito gravissimi come quando solo la responsabile fermezza di un dottore diagnosticò l’infarto, il tentativo di coronarioscopia, l’arresto cardiaco, l’operazione al cuore o quando dopo l’intervento alla prostata la pressione scese improvvisa pericolosamente o quando ebbi problemi di vista che si espletò in un grave forma di diabete mellito (840 di glicemia!) rischiando un coma diabetico. Tutto ciò mi portò a dire sorridendo che S. Pietro non mi voleva. Vivo sobriamente ma attivamente e forse nel disegno divino c’è che devo fare ancora qualcosa.



    Tratto da CORFOLE! del 4/2012, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      CALENDARIO EVENTI OTTOBRE: sagre, mercatini, concerti, spettacoli, teatro, mostre, corsi, ristoranti e molto altro

      Clicca sull'immagine per ingrandirla.Stampa il calendario come promemoria per non perdert...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO