EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo mobile arte povera ...
    • VENDO camera a ponte in legno t...
    • VENDO tavolino bianco in legno ...
    • REGALO ho tagliato 2 abeti di ci...
    • VENDO vendo 4 ruote per suzuki ...
    • VARIE cerco gatto bengala masch...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Ossibuschi alla milanese

    Per 4 persone: ossibuchi di vitello (anche di vitellone a condizione che non sia carne appena macellata), 50 grammi di burro, 1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva, farina, 100 grammi di cipolla, ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, cultura, edizione cartacea, storia locale, uscire

    di Nadia Pezzi | 11 Settembre 2012 | in categoria/e attualita cultura edizione cartacea storia locale uscire

    Chiavari, città viva, all'avanguardia, mondana e ricca di cultura con un record di Cinema e Teatri, affollatissimi da gente entusiasta: era il 1900

    Chiavari, città viva, all'avanguardia, mondana e ricca di cultura con un record di Cinema e Teatri, affollatissimi da gente entusiasta: era il 1900

    Era l’estate del 1903 quando arrivò il cinematografo: fu subito un successo e scattò la corsa all’apertura di sale, dando il via anche alla ‘dinastia Cantero’

    I cinque Oscar assegnati quest’anno al film muto The artist (in foto) ci hanno riportati all’epoca d’oro del cinema, quando l’eleganza non regnava solo nelle pellicole, ma anche nella realtà, con signore e signori che si agghindavano di tutto punto per recarsi ‘alla sala all’ultima moda’ e Chiavari era una cittadina all’avanguardia, aperta alle novità e ricca di vita culturale, sociale  e mondana. Bei tempi. Fin dalla sua invenzione, infatti, Chiavari ebbe con ‘il cinematografo’ un rapporto di vero amore, che scatenò una risposta entusiastica dalla gente, tanto che nel 1931 una guida annoverava ben cinque cinematografi: un vero record viste le dimensioni della cittadina. Nel seguente articolo di Nadia Pezzi vediamo come è nato questo incredibile successo che ha portato alla creazione di alcune tra le più belle ‘Sale cinematografiche’, di cui una vinse addirittura un premio internazionale.
    (Michela De Rosa)


    1904: quando in piazza a Chiavari arrivò il “Cinemateatro-elettro-meccanico”
    Anche a Chiavari, come a Genova, “la nuova grande invenzione chiamata Cinema” arrivò al seguito delle fiere. La prima testimonianza di uno spettacolo cinematografico a Chiavari è del luglio 1903: un giornale locale registra il successo di pubblico ottenuto da un cinematografo Lumière installato nell’ex-chiesa dei frati. La vita itinerante del cinema a Chiavari ha però ben pochi casi documentati: si parla di un “Cinemateatro-elettro-meccanico” che rimase in Piazza dell’Orto tra novembre e dicembre 1904 e di un “Cinematografo gigante” di un certo Kulman, che divertì i cittadini in piazza Roma, durante l’estate del 1911. Pochi casi perché il cinematografo a Chiavari divenne presto permanente.

    1906: dopo il successo di quelli itineranti, arriva il primo cinematografo fisso
    Nel dicembre del 1906 si stabilì in un’elegante dimora di corso Dante, il palazzo Brizzolara, ad opera di un certo Battisti o Battistini e si chiamò Sala Edison, cui nel 1907 si affiancò anche un cafè-chantant, il Gambrinus. Fu trasformato in “un ritrovo elegantissimo ed aristocratico” come si legge su Il Comune, giornale cittadino del 17 ottobre 1908. In un altro giornale, La Vita Chiavarese del 10 gennaio 1914, il Radium viene descritto come “il più moderno, elegante ed economico Cinema di Chiavari”, addirittura  fu premiato come “Cinematografo internazionale” con tanto di medaglia d’oro all’Esposizione di Bruxelles del 1913. Ma durante il ventennio, dovette lasciare il posto alla sede del partito fascista.

    I teatri si trasformano in più remunerativi cinema: al via la ‘dinastia Cantero’.
    Siccome l’attività cinematografica era molto lucrosa all’epoca, molti teatri abbandonarono il palcoscenico per lo schermo, e a Chiavari vi fu una vera e propria dinastia che si dedicò ad essa: i Cantero. Iniziarono nel 1908 con le proiezioni nella chiesa sconsacrata di S. Francesco e divennero poi proprietari di quasi tutti i cinema della città: l’Edison Centrale, il Radium, il ProChiavari e tentarono inutilmente l’acquisto del Verdi, il teatro cittadino che fallì nel 1912. Dopo cinque anni di lavori, il 15 febbraio 1931, inaugurarono il loro teatro, il Cantero, con un fastoso veglione e con la proiezione de “Il bacio”, film interpretato da Greta Garbo. Anche se il teatro è tale da ogni punto di vista, fu pensato apposta per il cinema.

    1931: tutti a bocca aperta e ‘orecchie tese’per il primo film in sonoro italiano
    Nel 1910 i Cantero acquistarono l’Edison Centrale rendendolo “un ritrovo alla moda” in cui l’8 aprile 1931 si proiettò il primo film sonoro prodotto e girato in Italia, “La canzone dell’amore”, diretto da Gennaro Righelli. Ma il primato nell’introdurre la novità del sonoro, spettò al cinema Pro-familia che il 4 aprile 1931 proiettò “Sotto i tetti di Parigi” di Renè Clair, “film sonoro parlato, cantato sistema Movietone”, come si legge su La Sveglia del 5 aprile 1931. Il Movietone era il sistema sonoro più avanzato che sfruttava il “miracolo” della cellula fotoelettrica e della colonna sonora stampata sulla pellicola: l’altro sistema in voga era il Vitaphone che si avvaleva di sincronizzare la parte sonora, registrata su disco, con la pellicola. Il Pro-familia, in origine sede della Società Operaia Cattolica di Mutuo Soccorso, fu trasformato in cinema nel 1912 e si distinse dagli altri cinema chiavaresi per la cura con cui sceglieva le pellicole, sempre garantite morali e istruttive.

    Il cinema Eldorado, detto anche Salon turco o... budin
    In un altro cinema, l’Eldorado, i film venivano “doppiati” all’istante da attori seduti dietro lo schermo. Nato come teatro Eldorado nel 1892, iniziò come cinema nel 1910 col nome Edison, nel 1914 divenne Ideal e quando aveva in programma feste e veglioni si chiamava Salon turco: i chiavaresi lo conoscevano come “u Budin” dal soprannome del suo proprietario. Negli anni Venti, divenne una falegnameria.

    Il perché di tanti cinema a Chiavari è da ricercare nella mancanza prolungata di un teatro fino all’inaugurazione del Cantero, come si legge su La Vita Chiavarese del 6 maggio 1911: “La mancanza di un teatro, così fortemente sentita fra noi, ha, se non altro, un lato buono…per i proprietari dei cinematografi cittadini, i quali vedono seralmente riempirsi di scelto pubblico i loro locali, con grandi successi di programmi e di cassetta. Ed occorre dire che la grande affluenza di pubblico è giustificata dalla bontà degli spettacoli che le varie direzioni vanno a gara per offrire alla loro clientela. Il Centrale e l’Eldorado coi loro programmi mutantisi ogni sera, ed il Radium colle sue due rappresentazioni settimanali, hanno risolto per i chiavaresi il problema di passare un’ora di tempo utile e dilettevole: dobbiamo essere grati alle rispettive direzioni che nulla trascurano perché anche a Chiavari si abbia uno spettacolo di cui si sentiva vivamente il bisogno, tanto dai piccoli che dai grandi”.




    Tratto da CORFOLE! del 9/2012, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - LE SPESE DI RI FACIMENTO DEL TETTO DI CONDOMINIO

      A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.comIl tetto è l’insieme delle strutture, poste sulla sommità superiore di un edificio, che hanno il compito di preservare i sottostanti locali interni dagli agenti atmosferici. Esso comprende travi, materiali imper...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...