EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Tacchino goloso alle castagne e frutta

    Per 4 persone: 1 petto di tacchino, 1 salsiccia, alcune prugne, noci, castagne, 1 mela, 1 uovo, qualche fetta di pancetta, burro, succo di 1/2 limone, sale, pepe. Spellate e sminuzzate la salsiccia, s...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    cultura e tradizioni

    21 Settembre 2023 | in categoria/e attualita

    MULTA DI 4000EURO PER AVER TAGLIATO LA FONTINA

    MULTA DI 4000EURO PER AVER TAGLIATO LA FONTINA

    TORNA IL TAPPIRO D’ARDESIA grazie al clamoroso autogol del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina

    - E’ successo allo storico rivenditore Matteucci perché ora il noto formaggio valdostano si può vendere solo a forme intere da 15 kg
    - Un altro schiaffo ai piccoli negozi a favore dei supermercati?
    - Il rischio è di non trovarla più sulle nostre tavole

    - di Giansandro Rosasco

    Questa storia è talmente assurda che merita di essere raccontata. Tutto parte da un agente vigilatore (si chiama proprio così) che ha come scopo unico della sua vita lavorativa quello di controllare i formaggi. Uno 007 con licenza di multare i malfattori del parmesan o combattere sul piano internazionale contro i buchi del finto gruviera. Il che ha un senso, viste le frodi alimentari con le quali l’Italia deve combattere su ogni fronte e confine. Ma il mostro della burocrazia è sempre in agguato e può trasformare ogni azione da supereroe della difesa nazionale in un supererrore. L’arma è sempre la stessa: un maldestro fraintendimento della volontà del legislatore. Ed è quello che è accaduto al “nostro” Matteucci, sempre pronto con la sua squadra di furgoni e furgoncini ad affrontare le strade liguri, tra cantieri in autostrada, stradine di montagna, frane e ponti chiusi. La sua unica missione: far arrivare latte, formaggi e salumi in ogni dove, dalle città ai più sperduti paeselli. Ebbene, è stato multato con un verbale che è un labirinto inestricabile: “notificazione ai sensi dell’art. 14 della legge 24 novembre 1981 numero 689 di accertata violazione del Decreto legislativo 19 novembre 2004 n.297, relativo alle disposizioni sanzionatorie in applicazione del regolamento (UE) n. 1151/2012 relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli e alimentari”.

    ...“Come se fosse Antani”...

    Così direbbero i leggendari Amici miei, leggendo il sopracitato dedalo di leggi e decreti. Eppure, ecco il nostro 007 intento a recarsi nei negozietti di provincia a controllare le alterazioni dei pezzi di formaggio fino a scoprire un “crimine”: ovvero il taglio delle forme di Fontina in quarti. Quello che dovrebbe essere visto come un servizio è invece costato una multa di ben 4.000€ (in forma ridotta a 2.800€) a Loris Matteucci che commercializza formaggi e salumi dal 1973 e titolare dell’omonima azienda che ha sede in Val Fontanabuona: “Una cosa assurda, che mai mi era capitata in 50 anni di attività. Da sempre andiamo con i nostri furgoni a proporre i migliori formaggi e, fornendo soprattutto piccoli negozi, è prassi tagliare sul posto i quantitativi necessari alle loro esigenze. è impensabile che un piccolo negozio di paese smerci una forma intera di 12, 13 chili di Fontina. Il negoziante preferisce giustamente prenderne un quarto alla volta e rivenderlo fresco alla propria clientela”.
    E il bello è che questo tutela il formaggio stesso: “Lo si fa anche per garantire un prodotto sempre al top specie per formaggi “vivi” come la Fontina che non hanno alcun trattamento e risentirebbero sia della messa sottovuoto che ovviamente della lunga permanenza in un frigo di negozio che magari mantiene sì il freddo ma non sempre ha la temperatura perfettamente controllata e adatta ad ogni tipo di formaggio”.

    Se già sembrava una vicenda assurda, lo è ancora di più scoprendo che, come sottolinea Matteucci: “Il Consorzio  della Fontina che mi ha multato, può invece porzionare e vendere la Fontina in quarti. Che senso ha?”. Una beffa. Ma anche un doppio danno.
    Se si applicherà in questo modo la legge si rischia di non trovare più Fontina se non nei grandi supermercati che ovviamente comprano le forme intere. Un supererrore che sembra avere la licenza di “uccidere” i commercianti al posto di proteggere il mondo che dovrebbe tutelare. “Eh si - ci conferma Matteucci – il contraccolpo c’è già stato: dalle 12/15 forme di Fontina che vendevamo ogni settimana siamo passati a 10 al mese e questo inverno, complice il calo della popolazione turistica in Liguria, automaticamente non ne venderemo più”.

    E’ forse questa l’intenzione del Consorzio? Punire i piccoli distributori e negozianti per passare tutto alla GDO e indurre la clientela a scegliere questa strada? Allora qualcuno potrebbe iniziare a pensare che forse sarebbe anche il caso di iniziare a boicottare questi prodotti. Confidiamo che il Consorzio della Fontina (che per legiferare si è unito a quello del Parmigiano Rggiano) saprà chiarire questa situazione, rimediare alla multa comminata forse per eccesso di zelo e ristabilire l’equità con una qualche forma di compensazione affermando la vera tutela, in nome di quel made in Italy di cui tutti siamo orgogliosi. Le nostre pagine sono a disposizione per mettere un lieto fine.


     


    I commenti dei lettori
    giovanni:

    Sono d accordo con te loris ma però la legge deve essere uguale per tutti io ho visto settimana scorsa un quarto di forma di fontina consorzio dalla sageross loro perché si te no spero che si risolvi nel breve periodo questa situazione,Giovanni


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO