EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CUCINO PER VOI - Dalla Romania con sapore: il ‘sarmale di Maria'

    L’integrazione passa per la tavola e cosa c’è di meglio che imparare a conoscere un paese lontano attraverso i suoi piatti? Così mi ritrovo in cucina con Maria (foto), che la...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    aiuola, edizione cartacea, storia locale

    di Giansandro Rosasco | 06 Novembre 2014 | in categoria/e aiuola edizione cartacea storia locale

    L'AIUOLA di Giansandro Rosasco - Era mia zia (ma potrebbe essere la tua)

    L'AIUOLA di Giansandro Rosasco - Era mia zia (ma potrebbe essere la tua)Nel tondo "la zia" MAria Rosasco durante una parata delle Crocerossine

    Classe 1920, figlia della guerra e di un calvario di sacrifici si è spenta a fine ottobre. Una donna minuta ma impetuosa come la tempesta, testa dura ma di ferrea volontà come tutti noi Rosasco. Non aveva nemmeno la terza media ma soleva parafrasare Alfieri con il suo “volli, volli, volli”. Per raccontare la sua vita bastano due parole: LAVORO e SACRIFICIO. Unica figlia femmina con tre fratelli maschi non ha mai avuto una gioventù. Lavoro da balia quando gli anni non arrivavano neppure alla prima decina. Lavoro nei campi nell’adolescenza. Lavoro da assistente in case di anziani. La sera e la notte ad assemblare girandole e ombrellini al lume di candela. Poi il marito, conosciuto troppo tardi, sposato troppo tardi e scomparso troppo presto, senza nemmeno la gioia di un figlio. E di nuovo lavoro e altro lavoro. Sveglia la notte a preparare il pane, sveglia la mattina per venderlo, poi le immancabili pulizie e il ritorno alla casa di famiglia per l’assistenza ai genitori anziani. Nessuno svago. Anzi uno: la messa. Ogni santo giorno. E il lunedì, assieme ad altre di buona volontà, la pulizia della Chiesa. Una vita di devozione che puntualmente contestavo quando cadeva nel bigottismo ma che probabilmente era ciò che la teneva in piedi. O forse stava lavorando pure lì. Come diceva spesso: “Sono le persone che pregano a tenere in piedi il mondo, altro che i potenti”.

    Che dire poi de “La madonna è scesa da cavallo per raccogliere le briciole”: la consideravo un’esagerazione ma poi ne ho fatto una ragione di vita; grazie a lei la parola “spreco” non è mai entrata a far parte del mio vocabolario. Nel disegno della sua vita c’era una luce: i nipoti e i pronipoti, tutti puntualmente accuditi e coccolati. Ricordo le feste “comandate” in FAMIGLIA, forse la parola più importante della nostra esistenza. Ricordo il chiacchiericcio dei preparativi, il profumo del tuccu cotto a fuoco lento sulla stufa, la tavolata con tutti quanti. Momenti unici che spero abbiano ricompensato qualcuno dei suoi mille sacrifici. Quando nemmeno avevo 14 anni, un’età difficile, ha pure preso il posto di mia madre, mancata prematuramente; tra lei e mio padre si sono sforzati di darmi tutto il necessario e spesso anche qualcosa di più. La sua unica paura era di finire in una casa di riposo, dove puntualmente è giunta. Non ho voglia di addossare colpe alla frenesia di questo mondo che ci porta a piangere sulle tombe al posto di fare le scelte giuste in vita, né ai miei familiari che l’hanno seguita amorevolmente ogni giorno un milione di volte più di me: sarebbero tutte scuse anche se spesso non si è sicuri di cosa sia completamente giusto o sbagliato. Al suo capezzale ricordo le sue parole sull’importanza della FEDE, che pur se a mio modo ho recepito profondamente e sulla constatazione che la vita scorre via in fretta ed è sconsigliabile dedicarsi interamente al lavoro. In ogni caso grazie di tutto Zia e per favore comincia a preparare i ravioli perchè fra qualche anno saremo nuovamente tutti insieme, riuniti come sempre a festeggiare sul terrazzone...

    Tratto da CORFOLE! del 11/2014, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO