EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...
    • IMMOBILIARE causa trasferimento,vendo...
    • VENDO vendo letto a castello ma...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Impara l'arte (di cucinare) e non tenerla da parte! Continuano i mini corsi tematici tenuti dallo chef Giovanni Bottino. Qui ricetta per i "Canestrelli"

    Si apprendono le basi della cucina, si assaggia, si chiacchiera, si brinda e ci si diverte: il senso di questi incontri è migliorare le proprie capacità culinarie e socializzare, senza p...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    01 Febbraio 2010 | in categoria/e attualita

    TUNNEL RAPALLO-SANTA MARGHERITA, GARIBALDI: «NECESSARIO AL PIU' PRESTO UN TAVOLO DI CONCERTAZIONE»

    TUNNEL RAPALLO-SANTA MARGHERITA, GARIBALDI: «NECESSARIO AL PIU' PRESTO UN TAVOLO DI CONCERTAZIONE»


    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO (spazio politico a pagamento)

    Il Consigliere Regionale interviene in merito all'importante progetto infrastrutturale del Levante

    Il Consigliere Gino Garibaldi, candidato alle prossime elezioni regionali per il Pdl, è intervenuto sul dibattito legato al progetto di realizzazione del tunnel di collegamento tra Santa Margherita Ligure ed il casello autostradale di Rapallo. «L’eccessivo carico di traffico lungo l’asse tra il casello autostradale ed il centro di Rapallo in prolungati periodi dell’anno - spiega Garibaldi - con i conseguenti effetti sulla qualità ambientale e sul sistema di mobilità di una tra le zone di maggior richiamo turistico della Liguria, costituisce certamente un problema rilevante, che merita di essere affrontato in una logica comprensoriale, in cui concorrano, oltre che i Comuni direttamente interessati, le amministrazioni provinciale e regionale, l’ANAS e la stessa società concessionaria»
    «Negli scorsi anni - prosegue il Consigliere - sia la Provincia attraverso il proprio P.T.C., che la Regione attraverso le intese promosse tra i diversi soggetti coinvolti, avevano correttamente inquadrato il problema all’interno di un complesso di iniziative sulla intera mobilità del Tigullio, che prevedeva un consistente impegno economico a carico della Società Autostrade, per la realizzazione di un tunnel atto a consentire la connessione diretta tra il sistema viario di Santa Margherita ed il casello autostradale.
    Purtroppo, nei periodi più recenti, l’attenuazione dell’impegno regionale sul punto, anche a seguito della malaccorta gestione complessiva dell’intero sistema delle iniziative sulla grande viabilità genovese, ha favorito l’insorgere di campanilismi locali, del tutto assurdi di fronte ad un problema così rilevante, e dalla cui soluzione dipende una quota importante dello stesso richiamo turistico dell’intero Tigullio Occidentale»
    «La stessa occasione del bando FAS sulle aree urbane - continua - che nel progetto presentato dal Comune di Rapallo presentava alcune prime soluzioni per una maggior fluidificazione del traffico, non ha trovato nell’esame regionale sufficiente considerazione, sintomo di sottovalutazione della rilevanza del Levante nell’ambito ligure. Nel territorio genovese ha trovato finanziamento un solo progetto (del comune di Sestri Levante) mentre nelle province di La Spezia e Savona ne sono stati finanziati due , e in quella di Imperia addirittura tre (forse per l’appartenenza geografica dell’Assessore Regionale competente)»
    «A fronte del rischio dell’insorgenza di un muro contro muro tra i Comuni interessati, privo di sbocchi concreti - aggiunge Garibaldi - occorre oggi un impegno sia politico che tecnico che abbia la capacità di ricostruire un tavolo di confronto sereno e fattivo, che ovviamente possa considerare le diverse posizioni dei Comuni senza apriorismi e prevenzioni, ma che possa seriamente farsi carico della effettiva rilevanza sovracomunale del problema, in cui è in gioco una componente molto importante del sistema Tigullio.
    Un tavolo in cui, insieme con le evidenti ragioni di Rapallo sulla insostenibilità di un carico automobilistico in cui quota consistente è rappresentata dagli accessi a Santa Margherita e Portofino, e che in alcuni momenti, come ha dimostrato un recente studio provinciale, sfiora il collasso del sistema viario, si possano con serenità valutare le esigenze di Santa Margherita, sia per quanto riguarda la massima riduzione degli impatti ambientali delle opere, sia per impedire impropri carichi di traffico su assi viari inadeguati che accrescerebbero la congestione anziché ridurla»
    «E’ evidente che il bilancio complessivo - conclude il Consigliere - non potrà che prefigurare un sistema in cui, anche sul piano dei singoli comuni, gli aspetti positivi sul sistema viario, che è fatto anche di una valida dotazione e selezione delle aree di parcheggio e di innovazione nel sistema della mobilità generale, siano evidenti per tutti.
    Ed è in questo senso che diventano fondamentali l’azione e la capacità di coordinamento della Regione, attraverso il riconoscimento della strategicità della problematica all’interno di uno tra i sistemi di maggior pregio della Liguria, ed una conseguente assunzione di impegni diretti»







     

    Tags: tunnel 


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Impara l'arte (di cucinare) e non tenerla da parte! Continuano i mini corsi tematici tenuti dallo chef Giovanni Bottino. Qui ricetta per i "Canestrelli"

    Si apprendono le basi della cucina, si assaggia, si chiacchiera, si brinda e ci si diverte: il senso di questi incontri è migliorare le proprie capacità culinarie e socializzare, senza p...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Divorzio veloce: perché aspettare e patire per 5 anni? Ora puoi ottenerlo in poche settimane

      In Italia per ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (divorzio), il cittadino deve sottoporsi al vaglio di due distinti processi: la separazione prima e il divorzio dopo, con costi sostenuti e tempi biblici: ben 5 anni in media per la sentenza di divorzio contro le poche settimane di chi si avvale del regolamento europeo.  Si possono avvalere di quest...

      Incubi: cosa riflettono della nostra vita reale?

      Sono sogni spiacevoli che ci lasciano un senso di paura, tristezza, ansia. A differenza dei “brutti sogni” scatenano anche delle reazioni...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...