EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO camera a ponte in legno t...
    • VENDO tavolino bianco in legno ...
    • REGALO ho tagliato 2 abeti di ci...
    • VENDO vendo 4 ruote per suzuki ...
    • VARIE cerco gatto bengala masch...
    • VENDO vendo cyclette modello at...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    #RICETTA- I gamberoni alla catanese della Tavernetta (dove mangiare pesce senza svenarsi!)

    La formula della Tavernetta di Chiavari funziona e ora la trovate in centro, nel nuovo locale sotto i portici di Via Entella....

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    itinerari, storia locale, tempo libero

    di Nadia Pezzi | 13 Dicembre 2011 | in categoria/e itinerari storia locale tempo libero

    28 dicembre 1895: nasce il cinema(tografo)- Nel maggio 1896 la prima proiezione a Genova ‘tra lo stupore dei presenti per quella magia'

    28 dicembre 1895: nasce il cinema(tografo)- Nel maggio 1896 la prima proiezione a Genova ‘tra lo stupore dei presenti per quella magia'

    Quando i fratelli Lumière presentarono per la prima volta il cinematografo a Parigi il 28 dicembre 1895, non avevano grande fiducia nella loro invenzione, tanto che scelsero il “Salon Indien”, una sala piuttosto malfamata in Boulevard des Capucines.

    Per i due fratelli di Lione, il cinematografo era solo una curiosità scientifica cui erano giunti battendo sul tempo tutti gli altri inventori che vi lavoravano, ignari gli uni degli altri. Infatti, negli stessi mesi in cui il cinematografo vedeva la luce, altri proiettori venivano messi a punto da altri: dall’americano Edison agli inglesi William Paul e Birt Acres, ai tedeschi Skladanowsky e Messter.

    Ma la grande novità che determinò la fortuna della macchina dei Lumière era che al contempo era cinepresa e proiettore. Dopo quel primo, mirabolante spettacolo che sconvolse il pubblico parigino, che scappò terrorizzato alla proiezione della ormai mitica scena in cui arrivava un treno, il cinema iniziò la sua vita itinerante, con il sistema delle concessioni: l’invenzione poteva essere solo affittata, non acquistata. Proprio con questo sistema, attraverso Vittorio Calcina, concessionario italiano dei Lumière, il cinematografo arriva a Genova, il 30 maggio 1896, sera in cui avvenne la prima presso la Sala Sivori (in foto), in salita Santa Caterina, alla presenza delle autorità cittadine e della stampa.
    Il successo fu grandioso, grazie anche all’intensa pubblicità che il quotidiano “Il Secolo XIX” fece al nuovo spettacolo all’interno della rubrica “Teatri e concerti”.

    Ciò che sorprendeva di più il pubblico genovese, come il pubblico di tutto il mondo, era il fumo, il vento che muoveva le foglie, le onde, tutto quello che pittura e fotografia non potevano riprodurre,  ma che sullo schermo acquistava una sorta di magia.

    A proposito di questo, il quotidiano del 23-24 giugno 1896 descrive una scena che rappresentava una manovra di corazzieri: “I corazzieri si avanzano schierati sopra una sola linea, con gli stendardi al vento, e, quando giungono sul campo della manovra la eseguiscono (…) sollevando nembi di polvere, la quale, in breve, avvolge tutta la scena, rendendola sempre più incerta, fintantoché…la sala è rischiarata improvvisamente e la illusione svanisce.”

    Il cinematografo, preso appunto in affitto, lasciò la Sala Sivori il 3 agosto per ritornarvi nell’aprile del 1897, grazie a Gigi Sciutto, fotografo della città, che probabilmente costruì un apparecchio tutto suo, poiché sempre il quotidiano ligure lo pubblicizza come “cinematografo genovese”. Sciutto fu anche regista, poiché si annunciavano vedute cittadine, tra cui La visita ai Sepolcri che, stando sempre al giornale, ebbe molto successo. D’altronde il desiderio di vedere sullo schermo volti conosciuti o di rivedersi era una forte curiosità. Il fascino di queste vedute durò però piuttosto poco, un po’ in tutto il mondo.

    Così, già nell’estate di quell’anno, quando il cinematografo comparve al Festival al Bisagno, evidentemente da solo non richiamava più abbastanza pubblico, perché venne affiancato ad altre novità, come i raggi x (uno dei più importanti mezzi diagnostici della medicina iniziò come attrazione da fiera!), il giro del mondo (una serie di panorami dei luoghi più esotici) e lo stereoscopio. Quest’ultimo era un primo tentativo di cinema tridimensionale e l’aspetto curioso di queste novità è che allora come adesso, esse vengono riproposte ogni volta che il cinema attraversa una crisi. Nel 1899, il cinematografo trovò casa alla sala Genova in via Garibaldi, per poi ritornare quasi subito alla Sala Sivori, ormai ritrovo più elegante della città, sempre ad opera di Sciutto che stavolta aveva un apparecchio Lumière e duecento film della ditta francese. Ma non vennero mai proiettati tutti, segno del graduale disinteresse verso l’invenzione francese. Il cinema così fatto era destinato a finire presto, se non avesse preso la strada del racconto e della fantasia, grazie a un signore francese di nome Méliès che di professione era mago... Ma questa è un’altra storia.





    Tratto da CORFOLE! del 12/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - SERVITU' E DIRITTO DI PANORAMA

      All’interno del nostro ordinamento non è presente un espresso riferimento al “diritto di panorama”, solo nel corso degli anni la dottrina e la giurisprudenza hanno fissato alcuni principi generali in materia. Il panorama costituisce un pregio, una qualità sicuramente positiva, che in maniera più o meno importante aumenta il valore di un appartamento anche ris...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...