EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Ricette estive al profumo di menta, limone e the verde

    Sorbetto al limone e tè verdePortate a ebollizione un litro di acqua con 300 g di zucchero e 50 foglie di erba limoncina. Dopo 5 minuti spegnete, aggiungete 10 g di t&egrav...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    il tappiro

    di Michela De Rosa | 02 Novembre 2011 | in categoria/e attualita edizione cartacea il tappiro

    TAPPIRO AI DEFUNTI - Altro che ‘riposa in pace', non si può stare tranquilli nemmeno al cimitero: fiori, piante, candele, ricordini e pupazzetti, i ladri di affetti e di memoria non risparmiano nulla

    TAPPIRO AI DEFUNTI - Altro che ‘riposa in pace', non si può stare tranquilli nemmeno al cimitero: fiori, piante, candele, ricordini e pupazzetti, i ladri di affetti e di memoria non risparmiano  nulla

    La lettera di una lettrice apparsa sul numero scorso ha fatto emergere un triste malcostume

    Questo Tappiro capita casualmente nel mese dedicato ai defunti. O forse non è un caso. Forse nel periodo in cui rivolgiamo ai nostri cari un pensiero speciale e ci rechiamo anche lontano per portare un saluto e una carezza alla loro foto, questa storia ci farà riflettere di più e ne capiremo la drammatica profondità. Perché qui non si tratta di piccoli furti di oggetti, bensì di furti di ricordi, violenza alla memoria e agli affetti. Qualcosa che non tocca le tasche, ma l’anima. Ecco perché abbiamo deciso di consegnare metaforicamente il Tappiro ai defunti. Nel numero scorso una lettrice giustamente indignata segnalava il tristissimo malcostume di rubare i fiori in cimitero.
    Mi sono chiesta se queste persone prive di ogni scrupolo, moralità e dignità se li mettessero poi bellamente in casa, magari per ‘ravvivare’ (!) la tavola domenicale. Non lo sapremo mai. E quei peluche e pupazzetti posti sulle tombe dei piccoli angeli come a volergli donare le ore di gioco troppo presto negate, dove finiscono? Con quale coraggio vengono portati via?
    Eppure succede, come ci ha scritto Rosanna da Uscio dopo aver letto quella lettera: “è successo anche a me al cimitero di Chiavari dov’è sepolto il mio unico figlio morto a 14 anni per un tumore al cervello. Rubavano gli angioletti, statuine di coccio, che gli portavo sulla tomba; l’hanno fatto per mesi, fino a quando, esasperata (tra l’altro ero in radio-terapia perchè mi sono ammalata di tumore e quindi vi lascio immaginare in che stato ero), questa storia mi stava uccidendo psicologicamente. Allora ho scritto al Secolo XIX che ha pubblicato un articolo a riguardo; forse adesso ci sono le telecamere e non lo fanno più. Comunque, parlando con tanta gente ho scoperto con raccapriccio che è un fenomeno nazionale! Ciò naturalmente non mi è di nessuna consolazione, secondo me è roba da psichiatri. Bisognerebbe scoprire di che patologia soffrono queste persone abominevoli e cosa vogliono dimostrare con questi gesti cattivi e insensati. Io stessa, con ORRORE, immaginavo la mano che sottraeva gli angioletti (di 1 euro l’uno!) sulla tomba di mio figlio e mi chiedevo cosa se ne facevano. Li vendevano? Se li portavano a casa e li mettevano sulle loro mensole?”.
    Domande a cui sarebbe interessante dare risposte, capire con quale coraggio queste persone commettono un gesto tanto ingiusto, e perché.  Intanto non perdiamoci di animo e, come suggerisce la nostra lettrice, denunciate tutto ai vigili urbani della zona. Se queste persone si accorgeranno che ci sono denunce e anche controllo, forse (forse) si renderanno conto che quello che lasciano del loro passaggio non è un ‘piccolo furto’ ma un grande dolore che rieccheggia nel mondo. In quello dei vivi e in quello dei morti.

    Tratto da CORFOLE! del 11/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Correntisti tassati per salvare le banche: famiglia di Casarza da' l'esempio e si ribella nell'unico modo possibile, cambiare banca (controllate l'estratto di fine anno)

      “Noi siamo cresciuti credendo che le banche fossero luoghi dove i risparmi si conservassero e crescessero. Non dove te li portano via.”Il “Fondo Nazionale di Risoluzione delle crisi bancarie” nasce come sostegno dalle banche alla banche, per evitare...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...