EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco urgentemente garage...
    • VENDO vendo spolverino vintage ...
    • VENDO vendo giubbino uomo ecope...
    • CERCO LAVORO cerco lavoro part time ne...
    • VENDO vendo poltrona pelle colo...
    • VENDO vendo tastiera yamaha psr...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CUCINO PER VOI - A 14 anni è un provetto chef! Così gli abbiamo organizzato una serata davvero speciale (e una ricetta per voi)

    Questo mese riprendiamo “Cucino per voi”, la nostra rubrica culinaria, prendendo spunto da Vladimir Pecchia...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

    attualita, edizione cartacea, sport

    di Matteo Capurro | 09 Luglio 2013 | in categoria/e attualita edizione cartacea sport

    Una città intera si mobilita per la piscina: ma cosa si cela dietro a tanta passione? Speranze, ricordi, aspetti storici e sociali legano una comunità a un simbolo che rappresenta anche un orgoglio sportivo nazionale

    Una città intera si mobilita per la piscina: ma cosa si cela dietro a tanta passione? Speranze, ricordi, aspetti storici e sociali legano una comunità a un simbolo che rappresenta anche un orgoglio sportivo nazionale

    Lo scorso maggio ha conquistato il suo 27° scudetto nella piscina di…Sori.  Eppure la Pro Recco è la squadra di pallanuoto più titolata d’Italia, da sempre un vanto per Recco ed è per questo motivo che la ristrutturazione della piscina di Punta Sant’Anna è un tema così sentito in città. Ma ci sono anche dei risvolti storici. Vediamoli. “Confrontarsi per crescere” è il motto scelto dall’associazione “Recco Pro”, una comunità nata alcuni mesi fa con lo scopo di sostenerne appunto le iniziative sportive e sociali della Pro Recco Pallanuoto, risvegliare l‘entusiasmo dei tifosi ma soprattutto puntare i riflettori su un problema da sempre al centro delle discussioni e ancora irrisolto: l’impossibilità di far disputare le gare della squadra recchese nella piscina di Punta Sant’Anna, bisognosa di una complessiva opera di ristrutturazione.

    La guerra, la ricostruzione, la rinascita di una comunità e la sua fama nel mondo attraverso lo sport: ecco il vero significato della piscina di S. Anna
    “La piscina fu il coronamento della ricostruzione del paese di Recco dopo la distruzione dei bombardamenti - spiega Michele Pizzo, portavoce dell’associazione - quando la Pro Recco, allora formata solo da ragazzi del paese, rischiò di dover rinunciare alla serie A appena conquistata, tutta la città si diede da fare per la costruzione di un molo che proteggesse lo specchio acqueo e permettesse all’arbitro la gestione delle partite dalla terraferma e successivamente di un vero e proprio stadio del nuoto. La partecipazione della cittadinanza non fu simbolica, tutti contribuirono con lavoro e materiali sotto la direzione del sindaco Antonio Ferro a cui è dedicata la piscina.” Ma ci sono anche dei risvolti sociali che spiegano il senso di comunità attorno a questa vicenda: “I successi della squadra sportiva - prosegue Pizzo - hanno trascinato per anni la popolazione di questo piccolo paesino nel paradiso sportivo: Recco è conosciuta ovunque grazie alla Pro Recco ed è molto difficile non esserne orgogliosi. Fino al 2008 la piscina ha rappresentato un centro sociale, un asilo, un teatro per la città:  tutti i bimbi hanno imparato a nuotare lì, spesso sotto la guida di qualche campione come Franco Lavoratori, e tante famiglie lombarde e piemontesi hanno scelto Recco come luogo di villeggiatura per avvicinare i figli alle discipline del nuoto e della pallanuoto. Nelle sere estive bastava accendere i riflettori per attirare centinaia di persone: in piscina si svolgevano partite di pallanuoto, gare di nuoto, esibizioni di nuoto sincronizzato ma anche proiezioni di film, giochi acquatici, serate musicali. Per questo la piscina di Punta Sant’Anna oltre ad essere un ‘santuario’ per gli sportivi era anche una risorsa inestimabile per il tessuto commerciale”.

    La complessità burocratica della vicenda
    Nei mesi scorsi “Recco Pro” ha preso alla lettera il proprio motto, cercando costantemente un dialogo con l’amministrazione comunale: una ricerca di confronto da parte dell’associazione attraverso l’esercizio di un’intransigente attività di verifica dell’azione amministrativa e la pubblicazione di numerose lettere aperte rivolte in primis al sindaco di Recco Dario Capurro. La principale critica rivolta al Comune riguarda l’istituzione di una commissione, composta da consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, creata per seguire la stesura dell’accordo da sottoscrivere tra l’amministrazione e la Pro Recco (quest’ultima lo scorso gennaio aveva indetto un’assemblea pubblica per palesare la volontà di adoperarsi in prima persona per la ristrutturazione dell’impianto natatorio). Commissione consigliare giudicata dal Comune utile per impegnare attraverso la partecipazione e la condivisione tutte le forze politiche presenti oggi in consiglio comunale costituendo un vincolo politico per chiunque risultasse vincitrice delle elezioni comunali del 2014 a dare corso a quanto convenuto mentre per “Recco Pro” considerata principalmente una perdita di tempo, dato che l’istituzione di un analogo strumento non risultò necessaria per l’avvio dei lavori di altri progetti esaminati dall’attuale giunta. Per quanto riguarda la questione della piscina a Recco una cosa è certa: la complessità dell’operazione sta allungando a dismisura i tempi e si continua a prospettare una “luce alla fine del tunnel” che però puntualmente svanisce. Numerosi i temi con cui, chi di dovere, deve fare i conti: la legge regionale che pone limiti urbanistici ai comuni privi di depuratore, la piscina demaniale con il Comune che risulta solo concessionario con atto in scadenza nel 2015, il legame tra la ristrutturazione dell’impianto di Punta Sant’Anna e un altro importante progetto, la riqualificazione dell’area ex Iml di proprietà della “San Rocco Immobiliare”, società mandataria di un’Associazione Temporanea di Imprese costituita con “Pro Recco Nuoto e Pallanuoto” e la costituenda “Fondazione Ida Bisso e Antonio Ferro” che risulta essere il soggetto interlocutore del Comune per quanto riguarda il protocollo d’intesa per la piscina. Proprio nell’area ex Iml era prevista la realizzazione di una nuova piscina che, insieme ad altri servizi, rappresentava gli oneri di urbanizzazione che avrebbero “controbilanciato” le nuove costruzioni: nelle ultime settimane Comune e Pro Recco si sono incontrati manifestando la reciproca volontà di superare l’attuale previsione urbanistica per l’area ex Iml spostando il previsto scomputo degli oneri dall’impianto da realizzare alla ristrutturazione e messa a norma della piscina di Punta Sant’Anna, fermi restando tutti gli altri elementi già compresi nel piano, a cominciare dalla nuova struttura polivalente da mettere a disposizione delle altre società sportive. L’amministrazione si è impegnata ad esplicitare la propria volontà in un documento formale da portare tempestivamente all’approvazione del consiglio comunale.

    Il lato positivo: questa battaglia ha riacceso il senso di appartenenza
    Come dimostrato, il contesto risulta essere veramente complesso e i soggetti chiamati a dipanare la matassa sono tanti, non solo il Comune, ma anche la Provincia, la Regione, il Demanio e la Corte dei Conti. Ecco perché risultano fondamentali le significative iniziative di un’associazione come “Recco Pro”: “Quando abbiamo iniziato la nostra protesta - racconta Pizzo - abbiamo ideato lo slogan ‘Noi vogliamo la piscina…e tu?’ e abbiamo distribuito delle locandine nei negozi. Successivamente, considerata l’adesione entusiastica di tutti, abbiamo proposto l’esposizione delle magliette con lo stesso slogan perché sicuramente più visibili e insolite. La borsa ecologica fu il passo successivo: bellissima l’idea di vedere quotidianamente da parte di tante persone il sostegno alla richiesta di impegnarsi per risolvere il problema ma l’impegno finanziario non era più alla nostra portata e allora abbiamo proposto ai commercianti di Recco l’acquisto delle borse da regalare alla clientela. Un successo inaspettato: più di quaranta esercizi commerciali, in un momento così delicato, hanno ordinato oltre 1500 borse che vediamo tutti i giorni in giro per Recco. La popolazione ha ritrovato in questo slogan un motivo di rinnovata unione dopo che l’esasperazione delle divisioni politiche, sociali o commerciali aveva un po’ diluito il sentimento di appartenenza alla comunità. Niente come la piscina di Punta Sant’Anna è da considerarsi, a Recco, un bene comune e pensare che in questo momento la possibilità di riaverla in funzione sia molto remota ci sconforta moltissimo”.


    Tratto da CORFOLE! del 7/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    CUCINO PER VOI - A 14 anni è un provetto chef! Così gli abbiamo organizzato una serata davvero speciale (e una ricetta per voi)

    Questo mese riprendiamo “Cucino per voi”, la nostra rubrica culinaria, prendendo spunto da Vladimir Pecchia...

    CUCINO PER VOI - A 14 anni è un provetto chef! Così gli abbiamo organizzato una serata davvero speciale (e una ricetta per voi)

    Questo mese riprendiamo “Cucino per voi”, la nostra rubrica culinaria, prendendo spunto da Vladimir Pecchia...

    CUCINO PER VOI - A 14 anni è un provetto chef! Così gli abbiamo organizzato una serata davvero speciale (e una ricetta per voi)

    Questo mese riprendiamo “Cucino per voi”, la nostra rubrica culinaria, prendendo spunto da Vladimir Pecchia...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arrivoLe persone “normali” di solito festeggiano gli anniversari nella data esatta della ricorrenza ma dato che noi normali non lo siamo e non vogliamo nemm...