EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Agnello lardellato

    Per 4 persone: una coscia di agnello di circa 1,2 kg, 150 gr di lardo, 500gr di patate, 3 spicchi d’aglio, prezzemolo, origano, olio extra, pinoli a piacere, mezzo bicchiere di marsala secco.

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    il tappiro

    di GIansandro Rosasco | 13 Marzo 2013 | in categoria/e attualita edizione cartacea il tappiro

    E' GUERRA ALLE BANCHE - Parte da un paesino la lotta al becero sistema creditizio: ci avete abbandonato per speculare: ora siamo noi ad andarcene

    E' GUERRA ALLE BANCHE - Parte da un paesino la lotta al becero sistema creditizio: ci avete abbandonato per speculare: ora siamo noi ad andarcene

    L’invito agli istituti di credito territoriali: "portateci proposte concrete o non vedrete più i nostri soldi"

    Hai problemi con le banche? Unisciti al gruppo Contatta l’Alzati Lazzaro 0185.934518

    La Fontanabuona è sempre stata una valle altamente produttiva, la disoccupazione non era praticamente mai esistita e centinaia di famiglie sono sempre vissute grazie alle energie scaturite dalle loro Partite Iva. Gente che a più livelli si è sempre tirata su le maniche ma che oggi, in piena crisi, non riesce a far fronte alle mille difficoltà. Politici che promettono (il tunnel Fontanabuona Rapallo, per dirne una, è ancora un progetto), burocrazia inutile e insopportabile, dipendenti degli uffici amministrativi arroganti, inconcludenti e senza senso civico; ma se vogliamo focalizzarci su un tema, quello creditizio è oggigiorno il più preoccupante. In poche parole le banche non stanno più svolgendo il loro lavoro, ossia dare denaro: il credito non viene concesso e i fidi già in essere vengono dimezzati togliendo linfa vitale alle attività, distruggendo l’occupazione e ammazzando i sogni imprenditoriali di lavoratori da sempre ricchi di ingegno e buona volontà.
    Esistono decine di aziende che sono state costrette a chiudere ma ora si sta alzando una voce unitaria raccolta da Giampiero Bavestrello (uno dei titolari dell’Alzati Lazzaro di Gattorna), che sta raggruppando decine e decine di commercianti accomunati dagli stessi problemi, tanto che già alla prima riunione erano in trenta la seconda dopo pochi giorni in quaranta.  “La volontà - spiega Bavestrello - non è fare la guerra ad un singolo direttore di filiale ma risolvere questa situazione creando un gruppo di pressione che possa far sì che le banche ritornino semplicemente ad esercitare il ruolo per cui sono nate. Gli istituti di credito devono essere parte della comunità, quindi o tornano a compiere il loro mestiere oppure rimarranno senza clienti perchè così non si può più andare avanti. Sono generazioni che paghiamo puntualmente le rate dei vari prestiti, mutui etc e un direttore lungimirante (che deve essere il tramite con i piani alti della banca) deve tornare ad essere il punto di riferimento del sistema creditizio locale perchè conosce il territorio e sa benissimo quali sono le attività solvibili che investono e che non hanno intenzione di scappare ma di rimanere e produrre ricchezza. Se non sono in grado di capire questo momento significa che non sono adatti per queste mansioni e dovranno fare le valigie insieme alla banca di appartenenza”.
    La forte protesta non è che l’inizio di una guerra che vede al momento lo schierarsi delle prime pedine sulla scacchiera per arrivare a risultati concreti.  Bavestrello termina invitando ”tutti gli istituti creditizi a farci comprendere che sono a favore del territorio e delle attività commerciali, in una parola, della comunità. Siamo pronti ad “emigrare in massa” verso chi saprà raccogliere questo accorato appello e coinvolgeremo sempre più attività e persone”. Il tempo del timore reverenziale nei confronti dei colletti bianchi delle banche pare al termine; siamo tutti sulla stessa barca o si rema tutti nella stessa direzione e si cerca di uscire dal vortice creato anche dalla banche o si affonda tutti.


    LA LEZIONE
    Un fontanino salvò un’intera economia finanziando i lavoratori più umili: per capire se poteva concedere un prestito guardava le loro mani

    Le banche dovranno confrontarsi con i fontanini, anche del passato. Amadeo Peter Giannini (San Jose 1870–1949) è stato fondatore della Bank of America, il primo a servirsi della pubblicità, il primo a finanziare la vendita a rate delle automobili, ma soprattutto il primo a concepire la banca come un bene di largo consumo, un servizio per tutti. È considerato l'inventore delle moderne pratiche bancarie; fu il primo a offrire servizi bancari anche al ceto basso. Aprì la Bank of Italy nel 1904 e nel 1906 ci fu fu il terremoto di San Francisco che in tre giorni distrusse 50.000 abitazioni, oltre a uffici,  alberghi ed edifici pubblici. Giannini cosa fece? Prese un tavolo, lo piazzò in mezzo alla folla dei sinistrati, ci mise sopra il cartello Banca d'Italia: aperto ai clienti e incominciò a offrire soldi per la ricostruzione. Faceva il banchiere da soli 4 anni e la sua clientela era formata da umili artigiani e commercianti di origine italiana che non trovavano credito in nessun'altra banca. Il terremoto gli offrì l'occasione di estendere la sua fiducia nel lavoro della gente semplice, nel dinamismo della vita economica americana e nella funzione di stimolo della banca. Il suo coraggio fu premiato: gran parte della ricostruzione fu finanziata attraverso i suo sportelli. Dal 1916 aprì altre filiali: la sua attività si allargò a poco a poco a tutta la California, specie sotto forma di finanziamento dei piccoli agricoltori, in gran parte italiani. Poi, superati gli ostacoli anche legali che i concorrenti e le autorità opponevano alla sua penetrazione, ottenne la fiducia dei grandi uomini di affari e si espanse anche nel resto degli Stati Uniti. Nel 1919 fondò la Banca d'America e d'Italia. COsì con la sua Banca Giannini aiutò in maniera determinante le industrie cinematografiche e del vino e finanziò i primi film di Walt Disney, Charlie Chaplin e Frank Capra. A San Francisco una piazza vicina alla Bank of America è intitolata a suo nome e nel 1973 è stato emesso un francobollo con il suo ritratto. La rivista Time lo ha nominato come uno dei “costruttori e giganti” del XX secolo.

    Tratto da CORFOLE! del 3/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    franco:

    Perche' non si parla piu' dei famosi "tango" Bond Argentini che le banche locali in primis La Carige o Banco o Cassa di "risparmio "di Chiavari o di Lodi fa lo stesso.....hanno rifilato agli IGNARI e anziani risparmiatori .Dopo "il bidone " la Carige faceva affigere dei manifesti sui muri con su scritto Carige APPRODO SICURO...


    franco:

    Quando...LA CARIGE e LA CASSA DI RISPARMIO DI CHIAVARI O DI LODI.....hanno rifilato a ignari e anziani risparmiatori i famosi "TANGO" BOND ARGENTINI ....subito dopo LA CARIGE faceva affigere manifesti con su scritto ...CARIGE APPRODO SICURO...disegnandoci sopra un molo....


    Franco:

    Quando...LA CARIGE e LA CASSA DI RISPARMIO DI CHIAVARI O DI LODI.....hanno rifilato a ignari e anziani risparmiatori i famosi "TANGO" BOND ARGENTINI ....subito dopo LA CARIGE faceva affigere manifesti con su scritto ...CARIGE APPRODO SICURO...disegnandoci sopra un molo....


    Claudio:

    Io l'anno scorso da Chiavari ho portato il mio conto alla Banca Etica, l'unico sportello è a Brignole, ma la mia coscienza è contenta, tra poco lo sarà pure il mio portafoglio!!! VIVA LA BANCA ETICA!!!


    Aldo:

    Solo una breve frase: le banche sono, per la maggiore, soltanto avidi comericianti di soldi, politiche corrotte per interesse ne hanno fatto il fiore dell'ochiello, come se le industrie. gli operai ed il popolo fossero cose di serie B e C. Inoltre, il falso processo di pace e sicurezza, in parte, fommentato dai banchieri internazionali, fallirà immediatamente dopo il suo proclamo.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - RUMORI E LORO TOLLERABILITA'

      A cura dell’avv. Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com Buona parte delle liti condominiali riguardano lamentele sull’eccessiva rumorosità proveniente dalle altrui unità immobiliari. In questo senso va ricordato che esistono specifiche norme che tutelano il riposo e la tranquillità dei vari...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...