EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Tomaxelle involtini di vitello

    Ingr: ½ l di brodo, 400 gr magro di vitella tritato, 8 fettine di vitello, 50 gr di burro, una manciata di funghi secchi, 1 cucchiaio di pinoli, maggiorana, prezzemolo, sugo di pomodoro fresco,...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    il tappiro

    01 Luglio 2012 | in categoria/e il tappiro

    La (non) rotonda sciagurata: un'assurda viabilità costringe a manovre illecite

    La (non) rotonda sciagurata: un'assurda viabilità costringe a manovre illecite

    Lo ammettiamo, in redazione in molti abbiamo fatto più di una volta un’inversione forzata dopo la (non) rotonda al termine del ponte della Maddalena: non permettendo di procedere da Chiavari verso la direzione Autostrada di Lavagna, ci si trova obbligati a fare un’inversione di fortuna approfittando di cancelli e parcheggi altrui. Non è quindi un problema solo di chi abita lì, ma riguarda tutti. Un’assurdità (per essere gentili) che crea inutili, allucinanti e incomprensibili ostacoli alla viabilità e non solo. Chi abita nella zona vive infatti molti disagi, come ci è stato esposto in una lettera, da cui è scaturita la consegna del Tappiro: “A giugno - ci illustra Vittorio Podestà, che non è il rappresentante di un Comitato ma un semplice cittadino portavoce, vittima della situazione - abbiamo consegnato una lettera al Sindaco in cui ricordiamo per l’ennesima volta i problemi relativi alla viabilità nella nostra zona. Problemi subentrati da quando per chi proviene da Lavagna (Via Fieschi) non è più possibile svoltare sul Ponte della Maddalena per andare verso Chiavari e per chi arriva da Chiavari non è più possibile svoltare in Via Moggia in direzione San Salvatore/ingresso Autostrada; non si è per nulla pensato a come gestire i tanti mezzi che, comunque, hanno necessità di attuare tale svolta e tuttora continuano a farlo. La gestione delle migliaia e migliaia di veicoli che ogni mese attuano svolte azzardate sui marciapiedi ed occupano i passi carrai sono demandate ai cittadini che, in silenzio, devono subire la maleducazione di automobilisti irresponsabili”.
    Il problema ha svariati risvolti: di sicurezza, visto il reiterarsi di tanti “piccoli” incidenti; ambientali per le emissioni di gas; di viabilità in quanto la circolazione nelle ore di punta è letteralmente bloccata dai tanti veicoli che effettuano la svolta intralciando il transito in un’arteria stradale tanto importante; è infine un problema economico se pensiamo al continuo sfondamento delle griglie, non adeguate a sostenere i pesi dei camion, l’abbattimento delle mensoline e delle cancellate che delimitano le proprietà. All’incontro il Sindaco e il capo dei Vigili Urbani hanno mostrato molta disponibilità; purtroppo però si è evinto come l’Amministrazione, pur cosciente del grosso problema, definisca lo stato attuale il “minore dei mali” e come nel passato fossero già stati stanziati 20 milioni di Euro per un intervento risolutivo che poi il mancato accordo con l’allora Sindaco di Chiavari Vittorio Agostino abbia bloccato tutto. L’Amministrazione lavagnese ha indicato che l’intervento “provvisorio” successivamente eseguito voleva limitare lo smog e la circolazione dei mezzi pesanti nel quartiere, oltre che eliminare il semaforo che spesso sembrava rallentare i medici che si recavano in Ospedale.
    Ipotesi solo in parte accettata da Devoto il quale replica giustamente: ”Qual è il destino dei pazienti che da Caperana debbano essere trasportati in Ambulanza verso l’Autostrada o per i Vigili del Fuoco che debbano uscire d’emergenza dalla loro sede di Chiavari per venire a San Salvatore o nel nostro quartiere?”. Beh, con tutte le manovre che devono fare c’è da pregare che arrivino in tempo. Ad oggi il Sindaco ha promesso un maggior presidio da parte dei Vigili urbani ed ha anche esplicitato come non ci siano gli spazi necessari per realizzare una rotonda in Piazza Abate Lazzaro Podestà anche se qui i dubbi effettivamente sorgono perchè in cittadine limitrofe pare esistano rotonde molto più piccole inserite in spazi altrettanto angusti, quindi occorrerebbe un’attenta verifica. In ogni caso conclude Devoto: “Sono ormai due anni che segnaliamo questa situazione e non vogliamo solo criticare ma essere propositivi: occore l’inserimento di apposita segnaletica verticale che, rilevando la velocità, avvisi chi sta oltrepassando i limiti; inoltre occorre lo spostamento della segnaletica orizzontale del limite di velocità di 40Km/h per chi, percorrendo Via Fieschi, arrivi da Lavagna, prima della curva, in modo da renderlo maggiormente visibile”. La partita rimane quindi aperta: davvero si aspetta che ci scappi il morto per studiare una soluzione?

    Giansandro Rosasco


     


    I commenti dei lettori
    Fabio Monteverde:

    Mitico Vittorio Devoto e/o Podestà!!!


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - NUDA PROPRIETA' E USUFRUTTO: CHI PAGA IL CONDOMINIO?

      Può succedere che di un appartamento una persona abbia solo la nuda proprietà (e non la proprietà piena) e un altro soggetto abbia un correlato diritto di usufrutto sull’appartamento. Ciò significa che il nudo proprietario sarà formalmente il proprietario dell’appartamento, ma sarà l’usufruttuario a poterne godere fino alla sua morte (se ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...