EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO camera a ponte in legno t...
    • VENDO tavolino bianco in legno ...
    • REGALO ho tagliato 2 abeti di ci...
    • VENDO vendo 4 ruote per suzuki ...
    • VARIE cerco gatto bengala masch...
    • VENDO vendo cyclette modello at...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    diritto, edizione cartacea, esperti

    01 Febbraio 2009 | in categoria/e diritto edizione cartacea esperti

    DRITTO UTILE - La guida in stato di ebbrezza

    DRITTO UTILE - La guida in stato di ebbrezza

    A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.com

    In ambito europeo l’Italia detiene il triste primato del maggior numero di incidenti stradali con una media di oltre 15 decessi al giorno. Per far fronte a questo fenomeno in continua crescita il legislatore ha adottato a più riprese normative a forte carattere repressivo, nell’intento di ridurre drasticamente il numero di “vittime della strada”. In particolare sono state inasprite le sanzioni relative alla guida in stato di ebbrezza ovvero nei confronti di coloro che si pongono alla guida di un veicolo malgrado un’alterazione dovuta all’assunzione di bevande alcoliche. Tale condizione, è risaputo, comporta una diminuzione delle capacità di reazione incidendo sulla prontezza di riflessi del guidatore, pur non causandone necessariamente la perdita della capacità di intendere e di volere. L’incidenza delle sostanze alcoliche varia poi in funzione di diversi fattori quali sesso, corporatura dell’individuo, metabolismo, particolari condizioni di salute. Per tale motivo il parametro adottato dal legislatore è stato quello della quantità di alcool effettivamente assorbita dal sangue, misurata in g/l (grammi per litro), con limite consentito fissato in un primo tempo a 0,8 g/l. L’Italia, seguendo le indicazioni proposte nel 2001 dalla CE, ha poi ulteriormente abbassato tale soglia a 0,5 g/l con Decreto legge 20 giugno 2002, n. 121 e successiva legge di conversione 1 agosto 2002, n. 168. Ma la vera novità si è avuta con il D.L. 3 agosto 2007, n. 117 convertito con modificazioni dalla Legge 2 ottobre 2007, n. 160, il quale ha introdotto una ripartizione “a fasce” di concentrazione alcolica alle quali corrispondono sanzioni via via più pesanti. Un tasso compreso tra 0,5 g/l (come detto soglia minima) e 0,8 g/l comporta per il conducente l’ammenda da 500 a 1000 euro, oltre la sospensione della patente da 3 a 6 mesi. Nel caso in cui venga accertato un valore superiore a 0,8 g/l, ma inferiore a 1,5 g/l, l’ammenda sarà compresa fra gli 800 ed i 3.200 euro, con arresto fino a 6 mesi e sospensione della patente da 6 mesi ad un anno. Per coloro che si trovano alla guida con un valore accertato superiore a 1,5 g/l è prevista l’ammenda da 1500 a 6000 euro, l’arresto da tre mesi ad un anno, la sospensione della patente di guida da 1 a 2 anni e la confisca del veicolo se appartenente all’autore della violazione. Le modifiche apportate al comma 7 dell’art. 186 C.d.S. attuate con D.L. 23 maggio 2008, n. 92 hanno reintrodotto la fattispecie di reato costituita dal rifiuto di sottoporsi agli accertamenti previsti dai commi 3,4,5, ovvero accertamenti qualitativi non invasivi o prove, attuati dagli organi di polizia anche attraverso apparecchi portatili (etilometro). La nuova norma prevede, per chi non offre il proprio consenso a sottoporsi agli accertamenti, l’ammenda da euro 1500 a 6000, l’arresto da tre mesi ad un anno e la sospensione della patente da sei mesi a due anni, nonché la confisca del veicolo ai sensi del comma 2, lettera c). L’ordinanza con cui il prefetto dispone la sospensione della patente prevede anche l’obbligo per il guidatore di sottoporsi a visita medica presso la locale Commissione Patenti. Nel caso in cui il conducente ammetta di aver abusato di sostanze alcoliche, gli accertamenti andranno comunque espletati ai fini probatori e di inquadramento della pena da infliggere.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE -Il giudizio di divisione

       A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.comQuante volte abbiamo dovuto affrontare i vari problemi relativi al fatto di essere legati a terzi da una comunione, magari ereditaria.. Per sciogliere questo nodo, la legge prevede il diritto di ciascuno dei compartecipi di ad...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...