EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    IL CORFOSIGLIO - Conserva i fichi... col Rhum

    (I consigli di Corfole) Questa delizia è ottima anche per arricchire dolci come la panna cotta, le coppe...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    01 Marzo 2009 | in categoria/e attualita

    Viaggio in un mondo al contrario dove il silenzio è parola

    A Chiavari la prima comunità alloggio d'Italia per sordomuti e uno spettacolo teatrale col linguaggio dei segni
    Viaggio in un mondo al contrario dove il silenzio è parola

    L’intervista a Rosangela Arpe, presidente dell’Associazione sordomuti del Tigullio, mi porta in un mondo del tutto nuovo, in un certo senso fatto al contrario per me che ho fatto della parola il mio lavoro, la mia passione, la mia vita. E’ un mondo senza parole, senza suoni. Un mondo di silenzio che grida di ascoltare la loro fatica. Rosangela me la racconta, col supporto della loro interprete, con la pacatezza di chi convive serenamente con questo problema e usa tutte le sue energie per fare star bene anche gli altri. Nessuna accusa o recriminazione, ma il semplice resoconto di difficoltà quotidiane che neanche possiamo immaginare. Ma proviamoci. Proviamo a immergerci in questo mondo e immaginare di andare in posta, in banca o in qualsiasi altro ufficio e che nessuno ci capisca. O, peggio, di sentirci male, di andare a un Pronto Soccorso o anche solo dal medico e non trovare qualcuno che ci capisca. Proviamo a immaginare di non poter fare una telefonata, che sia di lavoro, di amicizia, di amore o di richiesta di aiuto. Noi che telefoniamo anche da sotto casa per dire “sono qui sotto, scendi”. E quanti “Volevo solo dirti che..” iniziano le nostre conversazioni, a volte carichi di significato, altre buttati là come foglie cadenti. “Volevo dirti...”
    Un lusso che non tutti hanno.
    Poi per fortuna hanno inventato gli SMS e ora possiamo comprenderne appieno l’utilità. Però questo è ancora l’unico sistema per comunicare in caso di bisogno e come è facile comprendere non è ottimale. “Ci vorrebbe un servizio di emergenza semplice e automatico - afferma Rosangela - che ci metta in contatto con il 118 il 113 etc. Qualcosa del genere esiste ma solo per Genova. Anche il computer per noi è uno strumento fondamentale che ci permette di comunicare con amici, parenti e di restare informati; e non da ultimo di poter lavorare. Tutte cose importantissime, ma è quasi impossibile imparare perché non esistono corsi appositi”
    E’ per fortuna proprio di questi giorni la notizia che è stato presentato a Piombino Dese (Padova) un apparecchio rivoluzionario che abbatterà queste barriere permettendo di utilizzare appieno il computer.
    Questo è un passo importante ma sono molti gli aspetti su cui bisogna lavorare per rendere meno faticosa la vita a queste persone. “Innanzitutto si potrebbe insegnare a scuola il linguaggio dei gesti - prosegue Rosangela -, così come si impara l’inglese anche perché è una vera e propria lingua. Anzi, è la lingua più naturale che esista perché da bambini quando non si conoscono le parole o anche quando siamo all’estero ci esprimiamo a gesti!”
    Ma adesso la buona notizia che ci riguarda più da vicino: il Sindaco di Chiavari Vittorio Agostino ha mantenuto fede alle promesse e all’interno dell’Istituto Assarotti sorgerà la prima comunità alloggio mista (per uomini e donne) d’Italia per sordomuti. La struttura si distingue anche per l’estrema attenzione a tutte le esigenze degli ospiti, a partire dal sistema di sicurezza che invece delle sirene in caso di necessità fa scattare allarmi visivi di diversi colori, uno per ogni tipo di pericolo. Le 11 camere (per un totale di 19 posti) sono dotate di tutti i comfort, tra cui spicca il computer con connessione Internet, per comunicare con l’esterno e i propri cari. I lavori di ristrutturazione completamente finanziati sono iniziati da pochi giorni e dovrebbero concludersi in 10 mesi. Mancano invece i fondi per arredamento e allestimento e per questo l’Associazione lancia una richiesta di aiuto.
    “A oggi sono già una settantina le richieste di alloggio per questi 19 posti - racconta Rosangela - e quindi sarà necessaria una dolorosa scrematura, dando la precedenza ad anziani o persone sole del territorio”.
    La comunità non ha solo l’obiettivo di ospitare ma anche di attivare diverse iniziative di formazione e divulgazione. Una molto bella a cui bisognerebbe davvero partecipare è lo spettacolo teatrale che andrà in scena probabilmente a maggio. Uno spettacolo particolare, dove gli attori sono sordomuti e c’è un traduttore per udenti che ci spiega quello che sta accadendo. Un’esperienza da non perdere, in questo mondo al contrario tutto da comprendere, amare, aiutare. Sulle pareti della sala blu dell'Assarotti i ritratti degli antichi proprietari, con a capo Giovanni Battista Assarotti, che a fino 800 lasciò l'Istituto proprio ai sordomuti di Chiavari. Lo ha lasciato in buone mani.
    Michela De Rosa


     


    I commenti dei lettori
    roberto:

    complimenti per la delicatezza con cui è stato affrontato il tema.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Torna la Mediazione Civile obbligatoria

      Il 15 giugno all’interno del decreto “del Fare” il Consiglio dei ministri ha deliberato una serie di misure urgenti per rilanciare il sistema paese. Tra queste si registra la reintroduzione della mediazione civile e commerciale obbligatoria che consentirà il taglio di un milione di processi in cinque anni. Non si potrà quindi procedere in giudizio senza aver prima t...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...