EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cerco urgentemente garage...
    • VENDO vendo spolverino vintage ...
    • VENDO vendo giubbino uomo ecope...
    • CERCO LAVORO cerco lavoro part time ne...
    • VENDO vendo poltrona pelle colo...
    • VENDO vendo tastiera yamaha psr...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    DADO FAI DA TE - Farlo in casa è facile, ed è più saporito e sano, specie per i bambini

    Se c’è una cosa bella dell’autunno sono i profumi della cucina: torna la voglia di piatti caldi e magari complessi, come zuppe, risotti, arrosti, mi...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, diritto, edizione cartacea, esperti

    di Giansandro Rosasco | 28 Novembre 2015 | in categoria/e attualita diritto edizione cartacea esperti

    Odissea Autostrade Italiane: cronistoria di un furto in auto, di ladri pigri, di una Viacard e di tanta pazienza (e di una piccola grande vittoria che può esservi utile)

    Odissea Autostrade Italiane: cronistoria di un furto in auto, di ladri pigri, di una Viacard e di tanta pazienza (e di una piccola grande vittoria che può esservi utile)

    Dei ladruncoli rubano nella mia auto, tra il ”bottino” anche una Viacard: si potrà bloccare, penso. E mi reco nel primo Punto Blu... poi nel secondo... poi nel terzo... Ecco come è andata

    A settembre mi trovavo nei pressi di Milano, precisamente a Novegro, per una fiera. Al mio ritorno ho trovato la macchina aperta, il che per un vergine pignolo come me può avere solo un significato: ci sono passati i ladri. E infatti trovo la portiera lato guida scassinata. Il che significa pure che devo sostituire la serratura. Esamino la situazione e per fortuna non hanno preso granché: pochi spiccioli ma non la valigia (eravamo in partenza per un viaggio dai parenti in Friuli), il  Nintendo DS (indispensabile in viaggio!) e manco i liquori amorevolmente prodotti da mio padre per la consuocera. Un po’ incazzato per il danno ma rasserenato per la pigrizia dei ladri inclino il parasole e... “tou lì che han piggeau la Viacard” con ancora una trentina di Euro! E mi è già andata bene visto che di solito ne lascio anche una di scorta, che questa volta non c’era. Riprendiamo quindi il viaggio e a un certo punto...idea! Forse c’è la possibilità di bloccare la carta visto che sono fatturate, quindi presumo tracciabili. Inoltre significherebbe beccare i ladri in flagrante mentre la usano! Mi fermo quindi al Punto Blu di Latisana (UD) esponendo la vicenda ma l’addetto nicchia e mi dice che “le Viacard sono come il denaro contante, probabilmente l’avranno già speso”. Allibito della risposta me ne sono stato, in fondo era andata bene che non avessero portato via tutto.
    Dopo qualche settimana mi reco nel Punto Blu a Genova Ovest a comprare le solite Viacard e per curiosità spiego quanto mi è accaduto. L’addetta mi spiega che era possibile bloccarle ma bisognava conoscerne il numero identificativo, indicato in fattura. Al che mi cominciano a girare i maroni e chiedo gentilmente se poteva risalire alle vecchie Viacard e bloccare quelle non ancora usate: “impossibile, ci sarebbe troppo lavoro da fare e poi qui non posso vedere la situazione pregressa”.
    Respiro, conto fino a dieci e le chiedo se posso fare la denuncia, firmare tutto e poi comunicarle via email o via telefono il solo numero perché venire appositamente dalla Fontanabuona sarebbe assurdo: “assolutamente no, non abbiamo numeri diretti e poi ormai la carta l’avranno usata”. Mille grazie Madama la Marchesa!

    E finalmente a Rapallo...
    Torno a casa nuovamente con le pive nel sacco e capita che dopo qualche settimana (ormai sono passati quasi due mesi dal furto) mi trovo a Rapallo e questa volta per sfizio porto tutte le fatture (senza fargliele vedere) perché voglio andare fino in fondo. Qui trovo un’accoglienza incredibile, in cinque minuti dopo aver verificato la mia identità controllano tutte le fatture pregresse direttamente a computer (senza aver bisogno che mostri le mie), verificano quanto è rimasto sulla Viacard (incredibilmente tutto!!), bloccano la cifra (che mi verrà spedita a casa su una nuova Viacard) stampano un modulo, me lo fanno firmare e lo inviano via fax assicurandomi che “se la carta venisse usata da ora in avanti verrà trattenuta dalla macchinetta e scattata una fotografia all’auto di chi l’ha usata indebitamente”. Così ho potuto fare denuncia ai Carabinieri e chissà pure che non li becchino! Tutto questo non avrebbe meritato particolare attenzione perché la cifra era irrisoria ma la morale è che non bisogna mai perdere le speranze anche nelle piccole cose e soprattutto è bello notare come da tutte le parti ci sono sì molte - troppe - persone incompetenti o svogliate ma molte volte è meraviglioso anche stupirsi del contrario. Grazie quindi a Marcello e Maurizio del Punto Blu di Rapallo, avete lavorato bene e attribuito un lieto fine a questa piccola odissea.

    COSA FARE SE SIETE UN PRIVATO
    Il consiglio per i privati che usano la Viacard è di farsi rilasciare all’acquisto un foglio dove sia riportato il codice e in caso di furto denunciare sempre perché altrimenti poi i nostri politicanti si vantano in tv che i reati  di questo tipo sono in diminuzione. La realtà è che ono in diminuzione le denunce, per carenza di speranza. Ricordatevi che le statistiche si basano proprio sulle nostre denunce!
     

    Tratto da CORFOLE! del 11/2015, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO E LAVORO - Il diritto al godimento delle ferie è irrinunciabile

      La mancata fruizione delle ferie nei termini stabiliti dalla legge espone il datore di lavoro a pesanti sanzioni (da 200 a 1200 euro per ogni lavoratore). La disciplina relativa al godimento delle ferie spettanti ai lavoratori subordinati, riscritta con il D.Lgs. N. 213/04, ha ribadito la tutela del diritto al godimento delle ferie, irrinunciabile garanzia della salute psicofisica e del giusto ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...