EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...
    • VENDO per smobilito soffitta, c...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Carpaccio: variazioni sul tema

    *Fesa di vitello g400 affettata finissima *Succo di limone *Sale *Pepe *6 cucchiai di Olio ExtravergineIl carpaccio è un ottimo piatto per la stagione calda, si prepara in pochi minuti e si...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea, itinerari, storia locale, uscire

    di Pier Luigi Gardella | 04 Giugno 2015 | in categoria/e edizione cartacea itinerari storia locale uscire

    Perché si chiama così? Camogli: Terra bassa, case a mucchi o porto di mogli in attesa?

    Perché si chiama così? Camogli: Terra bassa, case a mucchi o porto di mogli in attesa?

    Alla scoperta dell'origine del nome dei nostri paesi.

    Quando nel 1853 raggiunse il suo massimo momento di gloria Camogli si conquistava l’appellativo di “Citta dei Mille Bianchi Velieri”, vantando di possedere quasi 40 navi più di Genova. Con le sue duecentomila tonnellate di armamento, fu la terza potenza italiana in mare e la quinta a livello mondiale. Il borgo marinaro si era formato nel Medioevo sotto la protezione dei Fieschi, tuttavia già nell’XI secolo lo troviamo citato come “Villa Camuli” comparendo per la prima volta in un inno liturgico del basso medioevo (1018–1045) in onore di S. Giovanni Bono mentre nel secolo successivo troviamo il toponimo attestato come “Camulio” o “Camugi”.
    Secondo il Dizionario toponomastico UTET deriverebbe dal cognome Camullius, fissatosi sull’ablativo plurale, ma i Sabini e gli Etruschi chiamavano “Camulo” o “Camulio” il dio Marte, mentre “Camolio” era anche una divinità solare Gallo-Celtica.
    Altri studi ritengono che la parola sia di origine greco-ligure e che significhi “terra in basso” da “cam” (in basso) e “gi” (terra). Questa traduzione coinciderebbe con la caratteristica topografica del borgo, posto a valle rispetto alla Rua (Ruta).
    Vi fu anche in passato chi, come lo storico genovese Girolamo Serra (1761-1837) identificava Camogli con la lontana “Casmona” fondata dai Liguri Casmonati  che abitavano l’area compresa fra la confluenza della Bormida con il Tanaro.
    Esistono inoltre altre teorie, magari più suggestive ma sicuramente fantasiose, che  fanno derivare la parola Camogli da “casa delle mogli”, con riferimento al gran numero di naviganti le cui mogli aspettavano a casa il loro ritorno; oppure  da “Cà a muggi” ovvero “case a mucchi”, per la particolare collocazione delle case così disposte per dare maggiore difesa dagli attacchi dei Saraceni.

    Nel 1877 Camogli acquisì il titolo di città, su decreto del re Vittorio Emanuele II ed acquisì il suo stemma: imbarcazione a tre vele latine che si dirige tra i flutti verso una torre d’oro che poggia su uno scoglio che sorge dal mare. In alto, al centro, una stella d’oro circondata da raggi d’argento.

    Un paese di pescatori che si trasformarono in naviganti e combattenti
    Gli abitanti di Camogli erano in passato prevalentemente pescatori; divennero naviganti per necessità, costretti al servizio della flotta genovese e poi autonomamente, come armatori. La loro fortuna, risale al XIX secolo, quando furono coinvolti in numerosi eventi internazionali. Parteciparono alla campagna d’Egitto con l’esercito di Napoleone (risoltasi peraltro per molti di loro in un vero disastro economico) a quella d’Algeri (noleggiando a Carlo X di Francia i loro velieri) e soprattutto alla guerra in Crimea, dove l’apporto degli armatori camogliesi fu determinante, come riconobbe lo stesso Cavour che, secondo lo storico Roberto G.B. Figari, disse al Sen. Bombrini: “Se i servizi per le truppe di Crimea sono andati così bene, il merito è di quei diavoli di camogliesi che hanno saputo donare al Piemonte una vera marina mercantile”. Per Camogli il ritorno economico fu decisamente alto e grazie alla ricchezza giunta con la guerra di Crimea furono realizzate grandi opere come l’ospedale, gli istituti filantropici, i palazzi, il Teatro Sociale.




    Tratto da CORFOLE! del 6/2015, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO