EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo spolverino vintage ...
    • VENDO vendo giubbino uomo ecope...
    • CERCO LAVORO cerco lavoro part time ne...
    • VENDO vendo poltrona pelle colo...
    • VENDO vendo tastiera yamaha psr...
    • REGALO regalo struttura letto ma...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Rollè di carne farcito, al profumo di zafferano

    Ecco un piatto facile ma gustoso e che piace praticamente a tutta la famiglia. E infatti ecco gli ingredienti per 4 persone (anche se le famiglie ormai sono di tre..) 6 etti di carne mista (manzo,...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    cultura, edizione cartacea, letture, storia locale

    di Pier Luigi Gardella | 01 Febbraio 2011 | in categoria/e cultura edizione cartacea letture storia locale

    La rinascita delle confraternite: i giovani, la fede, la solidarieta'.

    E un recente libro offre l'occasione di conoscere uno dei patrimoni piu' ricchi e segreti della Liguria
    La rinascita delle confraternite: i giovani, la fede, la solidarieta'.

    Il fenomeno della diffusione sul territorio ligure delle Confraternite risale almeno alla fine del Trecento, quando il Movimento penitenziale dei Bianchi di Provenza attraversò la nostra riviera predicando misericordia e pace. Fu un fenomeno che non ebbe eguali riuscendo a convertire migliaia di persone, e portando soprattutto segnali di pace tra le popolazioni. Era l’anno 1399 e negli anni che seguirono in molti paesi della riviera gruppi di uomini e donne si riunirono costituendo le Confraternite dei Disciplinanti. Perché Disciplinanti? Perché nelle loro processioni o nelle cerimonie religiose essi praticavano la "disciplina" intesa come una forma di penitenza consistente nel flagellarsi la schiena nuda con uno strumento, chiamato appunto "disciplina" e costituita da una serie di cordicelle legate tra loro.
    Già in precedenza, tuttavia, forme di associazioni di laici chiamate confraternite esistevano un po’ ovunque, legate soprattutto agli insegnamenti di San Francesco d’Assisi e tutte spinte da una reciproca solidarietà. Solidarietà che proseguiva anche dopo la morte perché il suffragio verso le anime dei defunti era sempre tra i primi doveri dei confratelli. Sulla scia del movimento dei Bianchi anche nella riviera di levante sorsero in quegli anni numerose confraternite, a Bogliasco, a Sori, a Recco e, oltrepassato il Monte di Portofino, a Rapallo, Chiavari, Santa Margherita, Sestri Levante. In effetti, sia a Chiavari sia a Rapallo alcune confraternite esistevano già da tempo, ma senza dubbio il passaggio dei Bianchi ne favorì la crescita. Più recenti sono invece le confraternite ancor oggi esistenti nell’entroterra, come la settecentesca confraternita del Rosario a San Colombano Certenoli o quella cinquecentesca di San Rocco a Zerli, per citarne un paio tra le poche ancora attive.
    Tuttavia consultando i celebri Decreti che Mons. Bossi emise nel 1582, quando fu incaricato da papa Gregorio XII a visitare la Diocesi di Genova per controllare lo stato delle sue chiese e dei suoi oratori, troviamo che in quella che oggi è la Diocesi di Chiavari, al tempo tutt’uno con Genova, erano una quarantina le confraternite presenti con proprio oratorio, e molte nell’entroterra: a Carasco, a Reppia, a Pianezza, a San Colombano, a Borzonasca. Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una rinascita del movimento delle Confraternite nella diocesi di Chiavari; una rinascita dettata forse da una nuova attenzione alla solidarietà, all’aiuto del prossimo, accompagnata anche da un rinnovato interesse di tanti giovani a "portare il Cristo". Sì perché nelle Confraternite si diffuse, tra il XVI e il XVII sec. l’uso di portare in processione grandi crocifissi, pesanti anche oltre il quintale, in molti casi scolpiti da illustri e celebri scultori dell’epoca. Questa tradizione è rimasta ai giorni nostri, quando nelle feste patronali l’arca del santo Patrono o della Vergine è accompagnata in processione da questi grandiosi "cristi" portati dai giovani delle nostre valli e della nostra riviera. C’è chi parla di protagonismo, ma se anche in loro si nascondesse un minimo di ostentazione, penso che essa possa essere perdonata di fronte alla fede di questi giovani: non tutti oggi hanno il coraggio di portare in strada il simbolo cristiano, loro lo fanno senza vergognarsene, con sacrificio fisico e rinunciando a due ore di divertimento. Non me la sento proprio di biasimarli.

    Tratto da CORFOLE! del 2/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - LA DIVISIONE EREDITARIA

      A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.comLa divisione ereditaria è l’evento conclusivo di tutta la fase successoria e consiste nell’attribuzione a ciascuno degli eredi della titolarità esclusiva su una quota determinata di uno o più beni facent...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...