EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO .vendo divano letto matri...
    • VENDO vendo libreria in ciliegi...
    • VENDO vendesi divano 3 posti + ...
    • VENDO causa urgente trasloco ve...
    • VENDO vendesi sala completa in...
    • VARIE stage cinofilo per raffor...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Il pesto Patrimonio dell'umanità dell'Unesco: è il piatto italiano più amato dai turisti stranieri. Ora va promosso e tutelato

    Secondo un recente studio della catena alberghiera Soft Living Places il pesto alla genovese è al top fra i piatti più amati dai turisti stranieri venuti...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, ecologia, edizione cartacea, energia

    11 Ottobre 2016 | in categoria/e attualita ecologia edizione cartacea energia

    Chi ha rubato il torrente Neirone? Formava laghetti in cui tuffarsi, nuotare e pescare; oggi ne resta un misero rigagnolo

    Chi ha rubato il torrente Neirone? Formava laghetti in cui tuffarsi, nuotare e pescare; oggi ne resta un misero rigagnolo

    E’ la domanda che ci rivolge il nostro lettore Giambattista “Giannino” Basso, “figlio di Vittorio che aveva la vecchia falegnameria in P.zza dei balocchi fino alla fine degli anni ‘70”. Come tanti ragazzi dell’epoca è emigrato a Genova per lavoro, ma “il ricordo di Gattorna è sempre nel mio cuore e appena possibile torno al mio paese”. Giambattista ci ha scritto una lunga e accorata lettera in cui spiega che “sta accadendo qualcosa di strano davanti agli occhi di tutti e nessuno se ne accorge. Da anni la siccità fa da padrona, ma vedere un torrente che non esiste più, mi ha fatto davvero male”.

    Ieri: acqua azzurra... acqua chiara...
    «Del torrente Neirone serbo ricordi bellissimi della mia infanzia. Da bambino (ora ho 58 anni), anche in pieno luglio si poteva udire il rumore della cascata, davanti al vecchio ponte. Un torrente ricco di fauna acquatica, di pesci, riparo per selvaggina. A quell'epoca andavo a pescare spesso e... com'erano buone le trote e i vaironi del Neirone, lo so io! Acque pulite, fresche, ossigenate. Nei pomeriggi d'estate si faceva il bagno e, acqua ve ne era tanta per tutti, anche per irrigare i campi».

    Oggi: un putrido rigagnolo
    «Non vi sono più pesci, non ci si può tuffare, non si odono più gli allegri canti dei ragazzi. A valle del ponte il torrente si immette esausto con un filo d'acqua nel Lavagna, anche lui moribondo. Sembra quasi che un alone di morte sia passato con la sua falce a mietere vittime».

    Depuratori e centrali killer?
    «Da quello che si può capire o immaginare, ne deduco che si continuano a potenziare gli acquedotti e a pompare acqua dal torrente. Anche gli impianti di depurazione (se funzionanti), da un lato sì, migliorano la qualità dell'acqua, ma dall'altro la sottraggono per poter funzionare. Ed ecco che, la centrale idroelettrica di Neirone in mezzo, poi fa da sbarramento continuo. A monte vi sono captazioni e tubazioni che prelevano immense quantità d'acqua, nonostante il DMV (Deflusso Minimo Vitale) imponga dei vincoli ai prelievi. E questo è solo l'inizio. Una volta che il progetto del depuratore di Ferrada sarà decollato e il lavoro del collettore che dovrebbe partire da Lumarzo, connettendosi con dei rami laterali e unirsi al vecchio collettore di Gattorna (che andrebbe ristrutturato), a quel punto temo che avremo l'acqua solo da Ferrada a scendere. Io non sono un uomo di scienza o un amministratore, cosi, non posso dar consigli; ma pormi domande sì. E quindi me ne pongo una, quella che più desidero trovare risposta: gli uomini saranno ancora in grado di convivere col torrente? Un tempo ne erano capaci! E allora affido queste mie parole agli uomini di scienza, agli amministratori, al mondo politico di valle affinché possano essere intraprese azioni concrete per restituirci, almeno in parte, quello che è rimasto del ricordo del torrente dei nostri vecchi».

    Colpa del tempo pazzo?
    Lo abbiamo chiesto a Claudio Monteverde, direttore dell’Osservatorio Meteorologico, Agrario e Geologico Prof. Don Gian Carlo Raffaelli
    L’estate 2016 è stata di quasi un grado più calda rispetto alla media del periodo 1971-2000. Per quanto riguarda la pioggia prendendo in esame tre pluviometri di zona nel periodo dal 1 Maggio al 31 Agosto 2016.
    A Barbagelata (1100 m s.l.m.) ha piovuto 11 giorni in Maggio con 208,8mm, 12 in Giugno con 63,4mm, 6 in Luglio con 29mm e 4 in Agosto con 59,6mm. A Sella Giassina 895m (s.l.m.) ha piovuto 10 giorni in Maggio con 149,8mm; 11 in Giugno con 68,2mm, 6 in Luglio con 41,4mm e 4 in Agosto con 36,6mm.
    A Ognio (490m s.l.m.) ha piovuto 10 giorni in Maggio con 149,8mm; 11 in Giugno con 68,2mm, 6 in Luglio con 41,4mm e 4 in Agosto con 36,6mm.
    Considerato che 1mm di pioggia corrisponde a 1Litro su 1mq di terreno e quindi su un ettaro saranno caduti 10 metri cubi di acqua, possiamo trarre le dovute moltiplicazioni.
    In pratica è stata un’estate siccitosa e bensì in alcune giornate sia piovuto, tale accumulo non ha portato grossi benefici al livello idrometrico dei corsi d’acqua e poco al suolo.
    Ulteriore considerazione da porre è la corrispondenza di giorni di pioggia, con giornate in cui fu dichiarata l’allerta meteo e temporali di livello Giallo. Anche a quote altimetriche superiori ai 1000 m s.l.m solo dalla seconda decade di Agosto abbiamo avuto alcuni fenomeni temporaleschi tipicamente estivi.
    Questa penuria di acqua può spiegare almeno in parte la siccità del torrente.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DISABILITÀ: ci sono agevolazioni per l'imprenditoria?

      Una lettrice, invalida civile, mi ha chiesto nel caso in cui aprisse un’attività commerciale, se esistono agevolazioni simili a quelle di cui godono le aziende di certe dimensioni che hanno l’obbligo di assumere lavoratori disabili. Non ho trovato (e sapevo di non trovarlo) alcun decreto che includa, nell’aprire una ditta individuale, la possibilità di ottenere ulte...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...