EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    VINI DI LIGURIA - "Tenuta Anfosso": da generazioni l'amore per la vigna produce grandi vini autoctoni, come il Rossese di Dolceacqua Superiore Luvaira 2010

    Oggi si può dire che la realtà dei vini liguri è in piena e costante crescita non solo quantitativamente (anche se le rese restono limitate) ma soprattutto qualitativamente e il R...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    diritto, edizione cartacea, esperti

    31 Maggio 2011 | in categoria/e diritto edizione cartacea esperti

    DIRITTO UTILE - assegnazione casa coniugale

    DIRITTO UTILE - assegnazione casa coniugale

    A cura dell’avv. Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com

    Quando il giudice si pronuncia in merito alla separazione o al divorzio dei coniugi dispone altresì l’assegnazione della casa coniugale in favore di uno dei due. Tale pronuncia trova fondamento nella presenza, all’interno del nucleo familiare, di figli minori conviventi o comunque maggiorenni, ma non ancora autosufficienti dal punto di vista economico, indipendentemente dal fatto che l’immobile sia di proprietà esclusiva di uno dei coniugi o in comproprietà tra gli stessi.
    Per casa coniugale deve intendersi il centro degli affetti, degli interessi e delle abitudini in cui si esprime e si articola la vita della famiglia. L’obiettivo dell’assegnazione è proprio quello di preservare il diritto della prole a continuare la propria vita nel medesimo ambiente ove è cresciuta con i genitori. Ovviamente per abitazione coniugale s’intende quella dove hanno vissuto in precedenza i coniugi nel periodo antecedente la separazione e non quella eventualmente acquistata da questi in prospettiva di un futuro trasferimento. Come abbiamo detto in precedenza l’assegnazione prescinde dalla proprietà del bene e lo stesso si verifica anche nel caso in cui lo stesso sia abitato in forza di un contratto di locazione sottoscritto da entrambi o da uno solo dei due genitori. Poniamo infatti che marito e moglie risultino conduttori di un appartamento ove vivono con i propri figli; qualora si verifichi una crisi familiare tale da portare alla loro separazione si potrebbe pensare che ad abitare l’immobile sia sempre e comunque colui che ha sottoscritto il contratto.  In realtà il provvedimento di assegnazione della casa familiare emesso dal giudice  comporta una cessione del relativo contratto di locazione a favore dell’assegnatario (subentrante) e la contestuale estinzione del rapporto in capo all’originario conduttore. Lo stesso avviene anche nel caso in cui il contratto sia stato sottoscritto da entrambi, quindi il rapporto di locazione resterà lo stesso, così come le previsioni e scadenze in esso contenute, mentre muterà il soggetto conduttore, il tutto senza necessità di assenso da parte del locatore. Anche in questa situazione viene privilegiato l’interesse della prole  alla conservazione dell’ambiente domestico.
    L’assegnatario della casa coniugale di proprietà esclusiva dell’altro coniuge ha tutto l’interesse a trascrivere il proprio diritto di godimento (abitazione) presso la competente Conservatoria dei Registri Immobiliari, di modo che risulti opponibile ad eventuali soggetti acquirenti dell’immobile. E’ anzi consigliabile la trascrizione del ricorso per separazione all’interno del quale si richiede l’assegnazione della casa, in modo da anticipare gli effetti dell’eventuale sentenza ed evitare che la vendita dell’immobile, anteriore alla pronuncia giudiziale, ne comprometta gli effetti. Nel caso di mancata trascrizione presso i pubblici registri, l’opponibilità a terzi del provvedimento è limitata a soli nove anni dalla data di emissione.

    Tratto da CORFOLE! del 5/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    lolloallo@virgilio.it:

    non è un commento il mio , ma avrei da fare una domanda per quanto riguarda una separazione giudiziale avvenuta circa 10 anni fa . visti i costi non indifferenti per questo tipo di separazione , per sancire la chiusura definitiva ( DIVORZIO ) quanto ancora ci si deve rimettere ? grazie , che possiate rispondere oppure no . grazie ancora .


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - Vivo al pianterreno ma il padrone di casa mi vieta di usare il giardino, è possibile?

      Questo mese Giorgio (nome di fantasia) ci chiede un parere sulla seguente vicenda. Egli ha un diritto di abitazione su un appartamento posto al pian terreno che ha, tra le sue pertinenze, un ampio giardino. Il proprietario ha più volte diffidato Giorgio a non utilizzare il giardino in quanto il suo diritto di abitazione sarebbe “limitatoall’utili...

      VINI DI LIGURIA - "Tenuta Anfosso": da generazioni l'amore per la vigna produce grandi vini autoctoni, come il Rossese di Dolceacqua Superiore Luvaira 2010

      Oggi si può dire che la realtà dei vini liguri è in piena e costante crescita non solo quantitativamente (anche se le rese restono limitate) ma soprattutto qualitativamente e il R...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...