EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo cyclette modello at...
    • VENDO bellissimo divano 3 posti...
    • VENDO camera ponte 2 letti 6 an...
    • VENDO causa cessazione attività...
    • VENDO vendo chicco 360° seggiol...
    • REGALO nuova enciclopedia illust...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Pasqua senza uova e agnello? La ricetta vegana del numero scorso ha destato interesse in molti di voi: ecco allora un approfondimento con Lorenzo Podestà e una nuova ricetta

    Rinunciare ad una saporita bistecca alla fiorentina, a un piatto di lasagne al ragù appena sfornate o a una prelibata orata al forno che fa venire l'acquolina in bocca solo a guardarla? Per i b...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    home

    07 Luglio 2022

    Con il Principe alla scoperta dei segreti della Baia del Silenzio, tra re, cavallucci di pietra e gli scogli fratelli

    Con il Principe alla scoperta dei segreti della Baia del Silenzio, tra re, cavallucci di pietra e gli scogli fratelli

    - di Michela De Rosa

    Principe Miche è oggi il custode delle storie di questo piccolo regno marino che sembra uscito da una fiaba... Che Sestri sia un posto da favola lo sappiamo, ma non tutti sanno che nella baia del Silenzio ci sono davvero re, principi, principesse e personaggi fantastici come cavalli marini da cavalcare tra le onde. E come tutte le fiabe, anche questa inizia con...

    “Cera una volta...”

    C’era una volta un re. Era il re della Baia, il più abile dei pescatori: tutti lo conoscevano e si rivolgevano a lui per sapere le storie di mare, i segreti dei pesci, il linguaggio delle onde e la vita delle barche. Era nato nel 1926, in un’altra epoca, in un’altra storia, e il suo nome era Luigi Milanta, ma per tutti era “Re Chinze” (quindici). Tuttavia, i re non sono eterni e un giorno il trono rimase vuoto. Il popolo della sabbia non voleva restare senza una guida e cercò un degno successore: non ci volle molto perché tutti conoscevano il prode allievo del Chinze, Alfredo Manzi, detto Michelino - dal nome del padre anche lui mitico pescatore - e oggi da tutti conosciuto come Miche. Fu organizzata una vera cerimonia di investitura, con tanto di trono e scettro e così, tra risa, canti e banchetti a base di pesce appena pescato, Miche fu incoronato “Principe della Baia”. E come ogni regno che si rispetti, anche qui ci sono le principesse: un giorno, un altro personaggio del popolo della sabbia, il pescatore Angelo Podestà, disse al Principe “La tua barca è la tua Principessa” e così venne battezzata la barca che fa volare Miche sulle onde.

    Il Principe che fu mozzo

    La Baia è come un villaggio, la spiaggia come una piazza dove riverberano i racconti e i ricordi. Come quelli della scuola, che un tempo era in uno dei caseggiati proprio al centro della baia, con le finestre rivolte al mare. E da lì i bambini guardavano con invidia quel ragazzetto che invece di stare chiuso in un’aula vestito di tutto punto, imparava la vita vivendola in braghette corte, e con i piedi nell’acqua il sole in faccia faceva navigare un pezzo di legno tirandolo con la lenza della sua canna da pesca, correndo avanti e indietro finché il padre non lo portava con sé a pescare e a insegnargli i segreti dei pesci. E il piccolo imparò, tanto che nel 1966 a soli 13 anni già era mozzo su un panfilo, a 18 anni navigò tutto il Mediterraneo in barca a vela, poi per 4 anni su un leudo come unico marinaio fisso, ma non un leudo qualsiasi, era il più grande di Sestri e prima di diventare barca da diporto, un tempo veniva usato per portare il vino da Ischia a qui. Ma, come in tutti i regni, ci furono anche i periodi bui, i nemici del mare e le volte in cui la natura si ribellò portando scompiglio e distruzione....

    I tempi bui della Baia

    Ci fu un tempo in cui questo era un angolo di Paradiso, senza case e senza problemi, ma poi vennero gli uomini, le fabbriche, le navi. E anche la natura sembrava più cupa. Il Principe Miche se li ricorda quei tempi bui, a cominciare da quel 18 gennaio 1969 quando “Una tromba d’aria, forse un tornado, sconquassò Sestri in piena notte, facendo volare le barche fin sulla collina di San Bernardo. E per questo, adesso, vengono tenute tutte legate tra loro”. Anche l’uomo portò distruzione e la baia non era bella come oggi: “L’acqua non era pulita, si rompeva sempre la rete fognaria e tutto finiva in mare, passavano le petroliere e andavamo a casa con le scarpe sporche di catrame. Poi ci fu la strage dei cefali. Era il 1975 o ‘76 e c’era una grandissima fabbrica di tubi. Avevano dei vasconi enormi con gli acidi per raffreddare il ferro e una volta si sono sbagliati a gestire le leve degli scarichi e invece di andare dove dovevano, finirono in mare. I cefali iniziarono a comportarsi in modo strano, poi capimmo: questi pesci nuotano a pelo d’acqua e quegli acidi li resero ciechi. Morirono tutti, stanno tornando ora”.

    Il mare è un vero regno e noi siamo ospiti

    Seppure restano alcune criticità da sistemare, negli ultimi decenni la crescente attenzione per l’ambiente ha migliorato tantissimo la qualità dell’acqua e della spiaggia. Miche ci fa notare la presenza di alghe vicino alla riva che danno all’acqua un colore ferruginoso e che in molti scambiano per sporcizia: “In realtà la poseidonia ossigena il mare ed è segno di acqua pulita. Dobbiamo reimparare a guardare il mare come un mondo pieno di vita, non solo come acqua in cui tuffarci”. Oggi “il Principe” è in pensione, ma ha avuto un’idea generosa: far scoprire il suo regno a bordo della sua Principessa a chi ne faccia richiesta. Ci porta così a vedere lo scoglio della pittura, detto così perché le barche che non conoscono bene la baia gli vanno addosso lasciando il segno della vernice; poi i 3 fratelli gli scogli scuri naturali dell’isola (poi diventata penisola) a cui poi hanno aggiunto quelli (chiari) per fare la diga; il cavalluccio, lo scoglietto che era un angolo di una casa e che ha visto crescere tutti i bambini di Sestri che lo hanno cavalcato in immaginarie corse sull’acqua. Ed è stato proprio Miche a suggerire di posare la statua del Pescatore vicino al cavalluccio. E dalla diga si possono avvistare anche i delfini. Non è favoloso?


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO E LAVORO - IL BONUS MOBILI E ARREDI

      E’  anche online sul canale YouTube delle Entrate un nuovo filmato che illustra come e quando poter richiedere la detrazione delle spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici da utilizzare per l’arredo di un immobile ristrutturato. L’agevolazione  ripartita in 10 anni è pari al 50% delle spese effettuate e va calcolata su un importo massimo...

      Pasqua senza uova e agnello? La ricetta vegana del numero scorso ha destato interesse in molti di voi: ecco allora un approfondimento con Lorenzo Podestà e una nuova ricetta

      Rinunciare ad una saporita bistecca alla fiorentina, a un piatto di lasagne al ragù appena sfornate o a una prelibata orata al forno che fa venire l'acquolina in bocca solo a guardarla? Per i b...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...