EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • CERCO LAVORO cerco lavoro settore rist...
    • VENDO cell vodafon smart prime ...
    • VARIE cedesi avviata attività c...
    • VARIE socio per attività di res...
    • VENDO vendo lampadario in ferr...
    • VENDO vendesi biliardo carambol...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    di Simone Parma | 03 Settembre 2018 | in categoria/e attualita edizione cartacea

    “Disturba i cavedani”: multata. Un'estate di sanzioni davvero...bizzarre

    “Disturba i cavedani”: multata. Un'estate di sanzioni davvero...bizzarre

    Anche voi siete stati multati per un fatto inconsueto?
    Scrivete a redazione@corfole.com

    È una bella giornata di sole e per sfuggire dalla calura cittadina decidete di andare al Lago di Giacopiane e rilassarvi lasciandovi trasportare sulle dolci acque dal vostro materassino. Non pensereste di macchiarvi di qualche reato, invece appena tornati a riva vi viene consegnata una multa da più di 100 €!
    Cosa può essere mai successo?
    Avete infranto la legge, per la precisione avete “disturbato i pesci”: un pescatore si è infatti sentito leso nei sui diritti e ha allertato i Pubblici Ufficiali che vi hanno immortalati in “flagranza di reato”.
    Quella che avete appena letto è l’avventura capitata qualche giorno fa a Barbara Boni, che da Lavagna aveva scelto di trascorrere un pomeriggio in serenità nel Parco dell’Aveto: «Di tutta questa vicenda, a parte la severità della multa che poteva essere evitata invitandomi ad uscire dall’acqua, ciò che mi ha lasciato davvero male è stato il fatto che la guardia ha verbalizzato di avermi fotografato a distanza! Ora riesco anche a riderci su, ma per come è andata tutta la vicenda pensare che sono stata fotografata in costume a distanza mi è parsa davvero una esagerazione».

    La legge esiste, ma i cartelli...
    La legge che tutela la riserve di pesca in effetti esiste (Legge regionale 1 aprile 2014, n. 8 art. 24 comma 3) e recita: “Si applica la sanzione amministrativa da 100,00 euro a 400,00 euro per chi intenzionalmente cagiona l’interruzione o turba il regolare svolgimento dell’attività di pesca”, ma secondo Barbara le zone di pesca non sono chiare e tantomeno i cartelli informativi sono abbastanza leggibili da poter evitare un inconveniente del genere: «Un turista deve capire che le zone con divieto di pesca sono dei pezzettini specifici, ma il regolamento è attaccato agli alberi e con le fronde questi fogli non sono molto visibili. Come si vede dalla foto inoltre, la loro condizione non è delle migliori».



    Tuttavia la tristezza deriva da altro: «Essendo tornata da poco dalla Slovenia ed essendomi goduta là i laghetti ho pensato di bissare qua, dimenticandomi che eravamo in Liguria…».

    A Chiavari la multa è questione di centimetri
    Arrivano segnalazioni di multe bizzarre anche da Chiavari, da dove una lettrice  ci ha segnalato la multa alla Vespa in foto: «Questa vespina è stata multata nello spazio di Via Entella riservato al carico e scarico secondo gli orari della segnaletica verticale situata all'uscita del supermercato. I foglietti della multa sono inseriti nel manubrio e quindi solo il proprietario assente conosce la motivazione».


    «Chi ha osservato non ha ben chiaro se: impedisce l'attività di carico e scarico; oppure si appoggia con la ruota anteriore sulla riga gialla della segnaletica orizzontale ostruendone la vista e la simmetria del limite di divieto; o ancora la confidenza del proprietario nel parcheggiare a lato del bidone non è stata apprezzata»
    . Un fatto seguito da altri nei giorni successivi, tanto che la nostra lettrice è tornata a scriverci: «Anche oggi continua la distribuzione di multe per fatti innocui e del tutto trascurabili comminate con attenzione piuttosto maniacale e cavillosa. Mi è sembrato opportuno porre l'accento su un fenomeno che crea disagio a chi opera, a chi risiede e a chi utilizza le strutture commerciali esistenti che si diramano nelle vie adiacenti».

    A Rapallo multano anche i disabili
    “Oltre al danno anche la beffa?”: è quello che si è tristemente chiesto Paolo Rosa davanti a una multa che lede più l’animo del portafoglio. “Ho un figlio di 18 anni con atrofia muscolare spinale, patologia per cui è esentato dal controllo periodico della disabilità - scive -. Per mia distrazione ho fatto scadere il permesso disabili. Ho pagato l’obolo per non perdere ulteriore tempo con contestazioni burocratiche e con la speranza che questi fondi contribuiscano ad eliminare le residue barriere architettoniche presenti a Rapallo. Visto che spesso, anche dopo la ristrutturazione, contrariamente agli obblighi di legge, l’accesso ai locali non viene adeguato”. Purtroppo le azioni verso una maggiore civiltà, così come avere servizi efficienti e all’altezza di un paese sviluppato richiedono burocrazia e lungaggini mentre le sanzioni vanno veloci e dritte al punto; così non solo è arrivata la multa, ma il cittadino si è visto anche decurtare due punti sulla sua immacolata patente.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...