EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VARIE cedesi avviata attività c...
    • VARIE socio per attività di res...
    • VENDO vendo lampadario in ferr...
    • VENDO vendesi biliardo carambol...
    • VENDO vendo moto honda vfr750 ...
    • VENDO pantaloni uomo taglia 52 ...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    tempo libero

    di Simone Parma | 09 Giugno 2018 | in categoria/e cultura edizione cartacea tempo libero

    La storia del territorio in musica: il Gruppo Folk AMICI DELLA VALGRAVEGLIA

    La storia del territorio in musica: il Gruppo Folk AMICI DELLA VALGRAVEGLIA

    Tra nostalgia, goliardia e vero “burdellu zeneise” è fra gli ultimi gruppi di canto in genovese in tutta la Liguria

    Lo scorso 26-27 maggio si è svolta la Giornata Nazionale delle Miniere, promossa per diffondere il valore e il significato culturale del turismo geologico. I membri del gruppo folk “Amici della Val Graveglia” sono tutti abitanti nella terra degli avi di Garibaldi nota anche per la presenza di miniere, oggi trasformate appunto in attrazioni turistiche: «L’ispirazione per le nostre canzoni è la nostra terra e proprio da qui è nata l’ultima nostra canzone “In Minea”». Ermanno Rivara ha scritto e musicato questa canzone dedicandola alla dura vita dei minatori della Val Graveglia, raccogliendo racconti diretti dalla sua famiglia e da anziani minatori. “In Minea” è un tributo, nostalgico e pieno di amore, dedicato ai minatori ed alle miniere, un mondo che non c’è più. Come quello delle serate a strimpellare e cantare a squarciagola in osteria ma anche nelle case.


    Canti in allegria
    Fino a qualche anno fa era normale ritrovarsi nelle taverne o nelle case di campagna: cibo della tradizione, buon vino e una fisarmonica garantivano divertimento e convivialità. Ma la cultura della festa di paese, del canto di gruppo e della sana goliardia da tavolata sta lentamente scomparendo. Per fortuna c’è chi tiene vivo lo spirito della tradizione, come gli Amici della Val Graveglia. «Amo il canto genovese – ci racconta Federico Descalzi, voce del gruppo – e qualche anno fa parlando con amici, anche loro musicisti e appassionati ci siamo detti: perché non mettersi insieme? Il Comune di Ne ci ha permesso di provare nella Scuola di Statale e così anche il nome del gruppo è arrivato spontaneo: Amici della Val Graveglia», attualmente composto da Gianfranco Rossi (chitarra e organetto), Ermanno Rivara (chitarra e voce) e appunto Federico Descalzi.


    “Burdello” e goliardia a spasso per la Liguria

    «I canti genovesi sono tristi – continua Federico – è nella nostra natura. Per questo spesso li intervalliamo da ballate, anche in italiano, più goliardiche e scherzose. Nel ponente sono molto più festaioli di noi, che invece col passare del tempo ci siamo un po’ ingrigiti, mentre a Genova ci sono ancora diversi gruppi a tenere viva la tradizione. Così ci capita spesso di andare in giro di paese in paese a portare la nostra musica. Persino nel parmense la apprezzano, anche se chissà se riusciranno a capire tutto!». Tra i vari “tour” degli Amici della Val Graveglia ci sono anche i raduni, feste in cui si suona anche con strumenti come la Chitarra-Lira (nella foto sotto) o la frusta! Un vero “burdello zeneize”!

     “IN MINEA”
    Testo di Ermanno Rivara

    L’è ancùnotte che sentu inna vuxe
    lè me mue che a me vegne adescia
    u caffè lè in sciu fogu zuenottu ti devi loua
    u puppà lè sciurtiu de in cà
    u lè de sutta nu falu aspeta
    fanne fitu che poi u se aragge
    u se mette a cria
    (suonato)
    e pedala pe stre de campagna
    poi a pe sciù pe quelli sentee
    u travaggiu in tu cou da muntagna
     pe pochi dinee
    nu ghe tempu pee svaghi e delissie
    a mo diva da sempre me mue
    piccu e pala e a fin da giurna
    nu me rezzu ciù in pee
    (ritornello)
    in minea lè cuscì
    in pignatin de menestra ascada
    e in gottu de vin
    in minea lè cuscì
    se respie quell’aia de suo de pua e lumin
    in minea lè cuscì
    aspeta che l’arrive l’estee
    pe puei vedde in po u suu
    in minea lè cuscì ………..ì
    quella figgia da i oggi celesti
    stu carellu de seguo lè u soo
    se ghe mettu inna roosa in scie prie
    ghe ascadu in poo u cou
    e se poi a me mande in surrisu
    sta dumennegga festa saià
    in sciu teitu da renata mi a portu
    au luettu a ballaa
    (ritornello)
    in minea lè cuscì
    in pignattin de menestra ascada
    e in gottu de vin
    in minea lè cuscì
    se respie quell’aia de suo e lumin
    in mine lè cuscì
    anche au scuo de ste gallerie po nasce l’amu
    in minea lì cusci ………..ì
    lè ancun notte che sentu inna vuxe
    ghè u fuggiou da ninnaa……………..a

    NOTA: gli Amici della Val Graveglia usano il genovese parlato per trascrivere le loro canzoni, di più facile comprensione a chi legge



    Tratto da CORFOLE! del 6/2018, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...