EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo fotocamera reflex n...
    • IMMOBILIARE cerco posto auto/garage/t...
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...
    • VENDO vendo camera matrimonial...
    • VENDO vendo n. 2 lettini ortope...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    VINI DI LIGURIA - "Tenuta Anfosso": da generazioni l'amore per la vigna produce grandi vini autoctoni, come il Rossese di Dolceacqua Superiore Luvaira 2010

    Oggi si può dire che la realtà dei vini liguri è in piena e costante crescita non solo quantitativamente (anche se le rese restono limitate) ma soprattutto qualitativamente e il R...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    edizione cartacea, itinerari, storia locale, uscire

    di Pier Luigi Gardella | 05 Marzo 2018 | in categoria/e edizione cartacea itinerari storia locale uscire

    Favale di Malvaro, il piccolo paese dalle mille storie: lotte famigliari, guerre religiose, la fontana che dà il nome alla Valle e le origini di Mujica

    Favale di Malvaro, il piccolo paese dalle mille storie: lotte famigliari, guerre religiose, la fontana che dà il nome alla Valle e le origini di Mujica

    CAMPANILI - Alla scoperta dell’origine dei nomi dei paesi

    Anticamente il paese era chiamato Fontebono, “Fontis Bonae”, citato per la prima volta nel 1148 nel registro della Curia arcivescovile di Genova prendendo il nome dalla presenza di un'antica fontana a tre vasche situata nella frazione di Castello, chiamata "fontana di Canà" e dalla quale sgorga acqua di ottima qualità. Nel tempo il nome si estese alla Vallata che divenne appunto la Fontanabuona. Il borgo lo troviamo citato nel XII secolo come Favali con derivazione dal latino “faba”, fava con l'aggiunta del suffisso -ale, nel senso di "terreno adatto alla coltivazione delle fave". La specifica poi allude alla collocazione del centro nella valle del torrente Malvaro. Il suo primitivo insediamento fu favorito dalla confluenza delle strade che provenivano dall'alta val Trebbia e dall'alta val d'Aveto, attraverso le quali si sviluppavano il commercio e l'attività militare di difesa. Il paese fu assoggettato dall'XI al XII secolo alla famiglia Fieschi, conti di Lavagna, fino al passaggio nel 1608 nella Podesteria di Rapallo e quindi alla Repubblica di Genova.


    LA GENIALE MOSSA DI UN PARROCO DIEDE FINE ALLE ACERRIME LOTTE TRA FAMIGLIE
    Nel secolo precedente tuttavia fu sfondo di lotte tra i due schieramenti che dominavano le vicende politiche della Valle sino a Chiavari: da un lato le 71 “Parentelle” dei Guelfi Fregoso chiamati “turchini” per il colore dei loro distintivi e dall’altro 20 “Parentelle” dei Ghibellini Adorno chiamati analogamente “verdi”. Queste lotte intestine pare siano terminate con la predicazione del Padre Agostiniano Carlo Giacinto che convinse i valligiani dell’inutilità delle loro lotte terrene semplicemente facendo aprire una sepoltura all’interno della chiesa e mostrando loro i cadaveri.

    LA STORIA DEI CERGHINO E LA GUERRA RELIGIOSA AI VALDESI
    Favale di Malvaro è pure nota per il sorgere sul suo territorio nella prima metà dell’Ottocento di una piccola comunità convertita alla religione Valdese. Ne fu promotrice la famiglia dei Cereghino soprannominata in paese “Sciallin”. La conversione scaturì da un dissidio nato tra questa famiglia di cantastorie e il clero cattolico locale e raccolse ben presto un gran numero di seguaci al punto che nel 1849 fu fondata una chiesa evangelica valdese - unica nel comprensorio - che sopravvisse con regolare culto religioso fino al 1919. Questa presenza minoritaria portò ad una vera e propria "guerra di religione" tra i Cereghino e i parrocchiani di Favale che culminò con persecuzioni, processi, condanne e reclusioni con l'accusa ai valdesi di "offendere la religione di Stato del Regno di Sardegna". Con il fenomeno dell’emigrazione verso le Americhe sviluppatosi nei primi decenni del Novecento anche la guerra di religione si esaurì ed oggi ne rimane testimonianza nel piccolo cimitero Valdese posto in frazione Castello. Il 20 gennaio 2013 con la buona volontà di entrambe le parti fu definitivamente sanata la “ferita” tra Valdesi e Cattolici in un incontr a Favale tra il Vescovo di Chiavari Mons. Tanasini e il delegato dellaComunità Valdese di Chiavari Carlo Lucarini.

    PERCHE’ “SCIALLIN”?
    Dato che siamo in tema può incuriosire il perché del soprannome Sciallin dato ai Cereghino. Ci viene in aiuto Sandro Sbarbaro che sul sito www.valdaveto.net scrive: “(…) All'improvviso si affacciò alla mente una vecchia filastrocca dei nostri monti: “Scialla, scialla che vegne papà...”. Ma cosa significava il termine scialla? Venne in mio aiuto il "Vocabolario genovese - italiano" di Giovanni Casaccia, Genova 1851: Scialla!:  Allegri! Viva! Esclamazione d'allegrezza. Sciallàse: rallegrarsi, gioire, godere, giubbilare, gongolare; brillar di gioia, tripudiare. A questo punto era ovvio che il soprannome Sciallin stesse per l'allegrino, colui che attraverso la musica e le storie buffe porta l'allegria alla gente.”


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - PASSAGGIO DALL'IMPIANTO CENTRALIZZATO A QUELLO AUTONOMO

      A cura dell'avv. Gabriele Trossarello Pe rcontattarlo: 0185.938009 o redazione@corfole.comSono sempre più numerosi i condomini che sostituiscono l’ormai vetusto impianto di riscaldamento centralizzato a gasolio con un più economico e gestibile impianto autonomo. Nella maggior parte dei casi si tratta di una scelta radicale che coinvolge tutte l...

      VINI DI LIGURIA - "Tenuta Anfosso": da generazioni l'amore per la vigna produce grandi vini autoctoni, come il Rossese di Dolceacqua Superiore Luvaira 2010

      Oggi si può dire che la realtà dei vini liguri è in piena e costante crescita non solo quantitativamente (anche se le rese restono limitate) ma soprattutto qualitativamente e il R...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...