EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO causa cessazione attività...
    • VENDO vendo chicco 360° seggiol...
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Agnello lardellato

    Per 4 persone: una coscia di agnello di circa 1,2 kg, 150 gr di lardo, 500gr di patate, 3 spicchi d’aglio, prezzemolo, origano, olio extra, pinoli a piacere, mezzo bicchiere di marsala secco.

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    diritto, edizione cartacea

    01 Settembre 2008 | in categoria/e diritto edizione cartacea esperti

    DIRITTO UTILE -FAMIGLIA DI FATTO E FAMIGLIA LEGITTIMA

    DIRITTO UTILE -FAMIGLIA DI FATTO E FAMIGLIA LEGITTIMA

     A cura dell'avv. Gabriele Trossarello - Contatti 0185.938009 redazione@corfole.com

    La "famiglia di fatto" o "famiglia naturale" è formata da due persone di sesso diverso che convivono stabilmente come marito e moglie e dai loro figli. La "famiglia legittima" è invece quella fondata sul matrimonio. Nella società attuale il fenomeno della convivenza (in passato definita col termine "concubinato") è in continuo aumento tanto che prima la giurisprudenza e successivamente il legislatore, pur non equiparandola alla "famiglia legittima", ne hanno preso in considerazione alcuni aspetti che in precedenza non rivestivano alcuna valenza nell'ambito del diritto. L'art. 29 della Costituzione riconosce i diritti della famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio", escludendo così qualsiasi tipo di unione civile non coniugata. Tant'è vero che, malgrado un disegno di legge datato 8 febbraio 2007, ad oggi il nostro ordinamento non presenta alcun tipo di disciplina in materia. Diverse coppie (come avviene in alcuni Stati comunitari) hanno tentato di colmare tale lacuna sottoscrivendo convenzioni atte a regolare alcuni aspetti della loro convivenza (i cosiddetti PACS), ma l'iniziativa si è scontrata con i principi normativi vigenti, in particolare quelli in tema di successioni. L'art. 458 del Codice Civile stabilisce infatti il divieto di patti successori: "è nulla ogni convenzione con cui taluno dispone della propria successione. E' del pari nullo ogni atto col quale taluno dispone dei diritti che gli possono spettare su una successione non ancora aperta, o rinunzia ai medesimi".
    Un altro aspetto privo di tutela giuridica riguarda l'assistenza materiale nell'ambito delle coppie di fatto, non essendo riconosciuto alcun tipo di rimborso per le spese comuni sostenute in caso di cessazione del rapporto. Non vi sarà quindi la possibilità di pretendere dall'ex convivente la rifusione delle somme sborsate al fine di sopperire alle sue necessità trattandosi, giuridicamente, di semplici "obbligazioni naturali" che non generano nel beneficiario alcun dovere di restituzione (Cass. Civ. 3 febbraio 1975, n. 389). La stessa collaborazione lavorativa tra conviventi more uxorio in un'azienda di proprietà di uno dei due si presume gratuita, a meno che non ricorrano gli elementi tipici ed evidenti che caratterizzano il rapporto di lavoro subordinato. Il convivente non ha altresì diritto a partecipare all'impresa familiare così come prevista dall'art. 230 bis del Codice Civile.
    In caso di morte di uno dei due conviventi che risulti titolare del contratto di locazione dell'abitazione, l'altro convivente ha diritto a subentrare nel contratto. Grande importanza ha rivestito la pronuncia della Corte Costituzionale del 7 Aprile 1988 con la quale si è riconosciuto al convivente, qualora vi siano figli a carico, di subentrare nel contratto di locazione stipulato dal partner in caso di cessazione del rapporto tra i due.
    La nostra Costituzione (art. 30, comma 1) equipara i figli naturali a quelli legittimi ponendo a carico dei genitori, anche se non sposati, l'obbligo di mantenere, istruire ed educare i figli. Anche in tema di successioni il figlio naturale gode dei medesimi diritti del figlio legittimo.
    Nell'ambito del diritto di famiglia la convivenza ha rilevanza in alcune situazioni particolari: il coniuge divorziato perde il diritto agli alimenti o al mantenimento qualora conviva stabilmente con persona che provveda ai suoi bisogni. La Corte Costituzionale ha inoltre riconosciuto al convivente il diritto di subentrare all'assegnatario dell'alloggio dell'edilizia popolare in quanto appartenente al nucleo familiare e di succedere nel contratto di locazione stipulato dal familiare di fatto. Prescindendo da ogni tipo di considerazione politica o religiosa appare evidente che, allo stato attuale pur prendendo atto delle pronunce giurisprudenziali in tema, il legislatore è chiamato a dare certezza e tutela ad un fenomeno sociale di proporzioni crescenti colmando così una sorta di "zona d'ombra", come già avvenuto in altri Stati dell'UE.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      CASA E DINTORNI - RICICLARE IL COSTRUITO

      Per “mettere su casa” abbiamo 3 alternative:  1) Costruire una nuova casa. è la soluzione ideale per chi vuole personalizzare a proprio gusto realizzando la casa dei sogni, spesso però il costo di un’operazione del genere è piuttosto considerevole, inoltre burocrazie e tempi lunghi disincentivano dall’imbarcarsi in questa avven...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...